Esercito

103 ANNI DELL’ARMA TRAMAT

22 Maggio 2019: FONTE – COMANDO LOGISTICO DELL’ESERCITO –                                                  La logistica dell’Esercito da oltre un secolo in prima linea   Roma, 22 maggio 2019. Il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Salvatore Farina, ha presenziato questa mattina a Roma alla celebrazione del 103° anniversario della Battaglia degli Altipiani e Festa […]

Leggi

Marina Militare

UNIBA RENDE OMAGGIO A TRE RAPPRESENTANTI DELLE ISTITUZIONI DELLA CITTÀ DI TARANTO

20 Maggio 2019: FONTE – Marina Militare Comando Marittimo Sud – L’Università degli Studi di Bari Aldo Moro renderà omaggio a tre rappresentanti delle Istituzioni della difficile, quanto complessa, realtà tarantina con il conferimento del Sigillo di Ateneo, elemento identificativo dell’Accademia barese, da parte del Magnifico Rettore Antonio Felice Uricchio. La cerimonia è in programma […]

Leggi

Aeronautica Militare

MISSIONE IN ROMANIA: EUROFIGHTER ITALIANI CONSEGUONO LA FOC

15 Maggio 2019: FONTE – Stato Maggiore Difesa – La Task Force Air 4th Wing dell’Aeronautica è pronta a contribuire al Servizio di Sorveglianza dello spazio Aereo della Romania   Il simbolico sorvolo di tre caccia intercettori Eurofighter italiani e tre Mig-21 rumeni della base aerea di Mihail Kogalniceanu, a pochi chilometri da Costanza, ha sancito il […]

Leggi

 

Video

 

Carabinieri

I CARABINIERI DEL NOE DI CAMPOBASSO SEQUESTRANO UN CENTRO DI ROTTAMAZIONE AUTOVEICOLI E UNA DISCARICA ABUSIVA

22 Maggio 2019: FONTE – Comando Generale Arma Carabinieri – Carabinieri del N.O.E. di Campobasso – MONTECILFONE (CB). I CARABINIERI DEL NOE DI CAMPOBASSO SEQUESTRANO UN CENTRO DI ROTTAMAZIONE AUTOVEICOLI E UNA DISCARICA ABUSIVA. 3 PERSONE DENUNCIATE. I Carabinieri del N.O.E. di Campobasso coadiuvati dai militari della Stazione Carabinieri di Montecilfone, nell’ambito di verifiche e […]

Leggi

Polizia di Stato

BERGAMO: 12 ARRESTI PER SPACCIO DI DROGA

22 Maggio 2019: FONTE – Polizia di Stato – Oltre 6.300 cessioni di droga a clienti i più disparati dal ristoratore al camionista, dall’infermiera al giornalista, sono stati documentati dai poliziotti della Squadra mobile di Bergamo nel corso dell’operazione “Snowfall” che ha portato all’arresto di 12 persone. Ulteriori otto ricercati sono al momento irreperibili. Gli indagati sono responsabili, […]

Leggi

Guardia di Finanza

OPERAZIONE MERCATO DEI FIORI - 7 ARRESTI PER ESTORSIONE E LESIONI PERSONALI

22 Maggio 2019: FONTE – Guardia di Finanza Comando Provinciale di Napoli – OPERAZIONE “MERCATO DEI FIORI”: ESECUZIONE DI ORDINANZA DI CUSTODIA CAUTELARE IN CARCERE ED AGLI ARRESTI DOMICILIARI ESEGUITA DAI CARABINIERI E DALLA GUARDIA DI FINANZA DI TORRE ANNUNZIATA NEI CONFRONTI DI SETTE APPARTENENTI AL “CLAN CESARANO” DI CASTELLAMMARE DI STABIA. I militari dei […]

Leggi

Altre Istituzioni

UNIBA RENDE OMAGGIO A TRE RAPPRESENTANTI DELLE ISTITUZIONI DELLA CITTÀ DI TARANTO

20 Maggio 2019: FONTE – Marina Militare Comando Marittimo Sud – L’Università degli Studi di Bari Aldo Moro renderà omaggio a tre rappresentanti delle Istituzioni della difficile, quanto complessa, realtà tarantina con il conferimento del Sigillo di Ateneo, elemento identificativo dell’Accademia barese, da parte del Magnifico Rettore Antonio Felice Uricchio. La cerimonia è in programma […]

Leggi

GDF IMPERIA – POLIZIA DI STATO: LE MANI DELLO STATO TRA I “PANNI SPORCHI” DEI RINALDI”

GDF IMPERIA - POLIZIA DI STATO: LE MANI DELLO STATO TRA I "PANNI SPORCHI" DEI RINALDI"

18 Maggio 2018: FONTE – Questura di Imperia Squadra Mobile -Guardia di Finanza Comando Provinciale di Imperia –

Le armi dell’antimafia colpiscono i Rinaldi: Polizia di Stato e Guardia di Finanza sequestrano anche la lavanderia a gettoni “Le mille bolle blu”, che rappresentava l’unica fonte di reddito apparentemente lecita della nota famiglia sanremese.

Nei giorni scorsi, infatti, il Tribunale di Genova ha accolto la proposta, avanzata dal Questore di Imperia, dr. Cesare Capocasa, di applicare la misura di prevenzione patrimoniale prevista dal Codice Antimafia per soggetti socialmente pericolosi che si sono arricchiti grazie alle loro attività illecite.

Già nel gennaio scorso, il Tribunale di Imperia, su richiesta della locale Procura della Repubblica, che aveva delegato alla Squadra Mobile ed al Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria i relativi accertamenti patrimoniali, aveva disposto il sequestro di beni per un valore di circa 800.000 euro nei confronti dei Rinaldi e di terzi intestatari fittizi dei beni.

La misura era stata disposta nell’ambito di un procedimento penale che vede coimputati Rinaldi Giuseppe ed i suoi figli Matteo e Luca per traffico di ingenti quantitativi di varie tipologie di stupefacenti (operazione Rebound, per la quale è prevista in data odierna la sentenza di primo grado).

Il sequestro appena eseguito si aggiunge al precedente ed è dallo stesso autonomo, poiché è legato non ad un singolo reato commesso ma alla pericolosità sociale dei Rinaldi, oltre che alla oggettiva sproporzione tra i beni nella loro disponibilità e ed i redditi da loro dichiarati.

Per questo motivo, il Questore di Imperia, utilizzando gli strumenti del Codice Antimafia, ha richiesto non solo il sequestro di ulteriori beni, individuati grazie agli approfondimenti patrimoniali eseguiti dalla Guardia di Finanza, ma anche l’applicazione della sorveglianza speciale di P.S., la più grave tra le misure di prevenzione personali, sulla base delle risultanze, aggiornate dagli investigatori della Squadra Mobile, dei curricula criminali dei Rinaldi.

Nello specifico, oltre a rapporti finanziari, immobili, terreni, autovetture e motoveicoli già sequestrati penalmente, sono stati “aggrediti” dalla misura di prevenzione patrimoniale, per la successiva confisca definitiva, anche un terreno, coltivato ad uliveto, sulle alture di Sanremo e la lavanderia, anch’essa nella città dei Fiori, con beni e conti correnti alla stessa riconducibili.

La preziosa ed efficace sinergia tra gli uffici investigativi e l’impiego di tutti gli strumenti che l’ordinamento mette a disposizione per contrastare le infiltrazioni della criminalità nell’economia legale hanno permesso di sottrarre ad una famiglia che si era arricchita, grazie alla commissione di gravi reati, di ingenti beni, restituendoli alla collettività.

Per la prima volta nella provincia di Imperia, sulla base del c.d. “doppio binario”, il sequestro disposto nel procedimento penale viene affiancato dalla misura di prevenzione patrimoniale prevista dal Codice Antimafia; un segnale forte alla criminalità.

TESTO DI PROPRIETA’ – Questura di Imperia Squadra Mobile -Guardia di Finanza Comando Provinciale di Imperia –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *