Home Ultime Esercitazione “Southern Sun” per il Sommergibile Gazzana Priaroggia

Esercitazione “Southern Sun” per il Sommergibile Gazzana Priaroggia

0

27 Settembre 2013 – ore 12,45 : FONTE – Marina  Militare –

Dal 19 al 25 settembre 2013, nelle acque limpide della Costa Azzurra, nella baia di Hyères, il Sommergibile Gazzana Priaroggia  ha partecipato a un’importante Esercitazione Internazionale di Ricerca e Soccorso a Sommergibile Sinistrato, la “Southern Sun” con i mezzi e gli uomini della Marina Francese.

L’obiettivo principale dell’esercitazione era di testare le procedure e l’impiego operativo del sistema di soccorso sommergibili NATO Submarine Rescue System (NSRS) frutto della cooperazione di Regno Unito, Francia e Norvegia, paesi che come l’Italia sono all’avanguardia in questo importane e delicato settore del soccorso navale. Tale sistema si compone di un minisottomarino di soccorso, camere iperbariche e apparecchiature mediche in grado di essere aerotrasportate nel volgere di poche ore a bordo di una “nave madre” posta nelle vicinanze della zona di mare interessata al sinistro.

L’evento clou dell’intera attività è occorso il 25 settembre, quando il sommergibile Gazzana, al comando del Capitano di Corvetta Manuel Minuto, posato su un fondale di circa 40 metri, ha simulato di avere un’emergenza a bordo e di essere impossibilitato a tornare in superficie. Il minisommergibile di soccorso, il NSRS, trasportato in zona dalla “nave madre” Northern River, stabilite le comunicazioni subacquee e dopo un accurato avvicinamento subacqueo, conseguiva l’appontaggio di precisione sul portello di prora del Gazzana in corrispondenza della garitta di fuoriuscita. Ultimato l’appontaggio, veniva creato un effetto “ventosa”, che consentiva al Gazzana e al minisommergibile di diventare un unico mezzo subacqueo tramite l’apertura dei rispettivi portelli.

Inaspettatamente una volta aperti i rispettivi portelli, giungeva a bordo del sottomarino italiano, il Comandante della Forza Oceanica Strategica (ALFOST), l’Ammiraglio C.E. De Coriolis accompagnato dal Comandante della Flottiglia Sommergibili Nucleari d’Attacco (COMESNA), Capitano di Vascello S. Meunier.

Tale importante visita suggellava così non solo la piena operatività del sistema di soccorso ma anche gli ottimi rapporti di collaborazione tra le forze navali di Italia e Francia. Dopo il tradizionale scambio di crest gli illustri ospiti sono rientrati sul minisottomarino raggiungendo in pochi minuti la superficie.

 

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Exit mobile version