Esercito

VENTENNALE DELL’INGRESSO IN KOSOVO DEL CONTINGENTE ITALIANO

20 Settembre 2019: FONTE – Stato Maggiore Esercito –   Il Capo di SME presente alle celebrazioni   Caserta, 20 settembre 2019. Conclusa con una cerimonia militare in piazza Carlo II, alla presenza del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito Generale di Corpo d’Armata Salvatore FARINA, del Comandante Generale dell’Arma del Carabinieri Generale di Corpo d’armata […]

Leggi

Marina Militare

I PALOMBARI DELLA MARINA MILITARE CONTINUANO IN MANIERA ININTERROTTA LE OPERE DI BONIFICA A MOLA DI BARI (BA), NEL LAGO DI BRACCIANO (RM) E NEL LAGO DI VARNA (BZ)

19 Settembre 2019: FONTE – Marina Militare –   Dal 1° gennaio 2019 sono già 35.440 gli ordigni esplosivi neutralizzati   Dall’11 settembre 2019 i Palombari del Gruppo Operativo Subacquei (GOS) del Comando Subacquei ed Incursori della Marina Militare (Comsubin), distaccati presso i Nuclei SDAI (Sminamento Difesa Antimezzi Insidiosi) di Taranto, La Spezia ed Ancona hanno […]

Leggi

Aeronautica Militare

ACCADEMIA AERONAUTICA: GLI ALLIEVI SALUTANO IL NUOVO COMANDANTE

19 Settembre 2019: FONTE – Aeronautica Militare – Dopo due anni trascorsi alla guida dell’Accademia, il Generale Degni cede il comando dell’Istituto al Generale Tarantino   Si è svolta mercoledì 18 settembre, sul piazzale delle Medaglie d’Oro dell’Accademia Aeronautica di Pozzuoli, la cerimonia di avvicendamento tra il Generale di Divisione Aerea Enrico Degni e il Generale di Brigata Aerea Paolo Tarantino quale nuovo Comandante dell’Istituto. La cerimonia […]

Leggi

 

Video

 

Carabinieri

ORTONA – VASTA OPERAZIONE DI CONTROLLO DEL TERRITORIO: MULTE AGLI ESERCIZI PUBBLICI E UN ARRESTO

20 Settembre 2019: FONTE – LEGIONE CARABINIERI “ABRUZZO E MOLISE” Comando Provinciale di Chieti – Ha visto impegnati 30 militari dell’Arma, tra cui un’unità antidroga del Nucleo Cinofili di Chieti, personale del Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Chieti e del N.A.S. di Pescara, la vasta operazione di controllo del territorio messa in atto ieri […]

Leggi

Polizia di Stato

TORINO: SCONTRI PER SGOMBERO CENTRO SOCIALE, IDENTIFICATI GLI AUTORI

20 Settembre 2019: FONTE – Polizia di Stato – Quattordici misure cautelari emesse dalla procura della Repubblica di Torino sono state eseguite questa mattina dagli uomini della Digos nei confronti di militanti anarchici che lo scorso 9 febbraio si son resi responsabili degli scontri durante l’operazione “Scintilla”: lo sgombero dello storico centro sociale “Asilo”. Tre persone sono […]

Leggi

Guardia di Finanza

OPERAZIONE CARTHAGO - SGOMINATO TRAFFICO INTERNAZIONALE DI DROGA TRA MAROCCO, SPAGNA, SVIZZERA, OLANDA ED ITALIA

19 Settembre 2019: FONTE – Guardia di Finanza Comando Provinciale Trento – Lo spaccio anche a pochi passi da scuole e piazze di Trento e Bolzano. Indagati settantatré narcotrafficanti, fra i quali esponenti della camorra e della “quarta mafia foggiana”. Quindici gli arresti eseguiti dalle Fiamme Gialle in varie località d’Italia e all’estero. Sequestrati oltre […]

Leggi

Altre Istituzioni

DESME’

24 Luglio 2019: FONTE – Alessandro Macchi – Centro Studi Piemontesi-Ca dè Stùdi Piemontèis –   Desmè è parola piemontese antica, forse originaria delle “terre alte”, che dice del potere interiore di far rivivere in assoluta attualità emotiva momenti mai dimenticati, ma pacatamente riposti nel fondo della memoria. In “Desmé” colpisce innanzi tutto la capacità […]

Leggi

Onorare chi sputa sulle Istituzioni?

Onorare chi sputa sulle Istituzioni?

03 Maggio 2019: FONTE -Unione Stella d’Italia-

Come accade puntualmente la ricorrenza della insurrezione generale che portò, in Italia, alla fine della II Guerra Mondiale ma non alla fine delle esecuzioni sommarie e delle violenze sui vinti rappresenta un momento divisivo. Quella che dovrebbe essere una festa condivisa visto che rappresenta una fine e un inizio, la fine di una dittatura e l’inizio del percorso democratico nel nostro Paese viene deturpata da chi, a distanza di oltre settant’anni, non manca di rinfocolare odio di parte, cosa particolarmente strumentale e assurda visto che quella parte da odiare non esiste più da quel 28 aprile del ’45 quando, tra la mattanza generale, fu fucilato anche chi era la personificazione assoluta della sua creatura, il fascismo e un fascismo senza Mussolini è stato e sarà sempre un fenomeno irripetibile.

Ma vediamo a noi, un rappresentante delle Istituzioni, il Generale di Brigata Paolo Ricò, sentendo infangare il prestigio e l’onore dell’Esercito Italiano a Viterbo, dove un rappresentante dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia ha accusato, senza prove alcune, del fatto che civili afghani sono stati uccisi da nostri militari, ha deciso di abbandonare il picchetto d’onore salutando le altre istituzioni presenti e facendo ritirate l’aliquota militare da lui comandata.

Ricordo qui che la resistenza non fu fatta solo da elementi in abiti civili che sparavano alle spalle alle persone ma anche e soprattutto da soldati che, al di là del fronte combatterono nelle brigate partigiane e al di qua nel rinato Esercito che, a fianco degli alleati, risalì la penisola per riconquistare combattendo la dignità perduta con l’armistizio e il capovolgimento delle alleanze e che quindi la rappresentanza delle FFAA aveva ogni diritto, oltre che il dovere, di partecipare a questa ricorrenza senza per questo essere infangata.

Ora invece di elogiare il senso delle Istituzioni, la dignità e il tatto con cui il Generale Ricò ha espresso il suo giusto sdegno per l’affronto portato alle Forze Armate il ministro della Difesa, la grillina Trenta, mostrando ancora una volta l’anima vera del partito che l’ha portata a ricoprire una carica delicatissima e importante, ha deciso di aprire una inchiesta ai danni del Generale Ricò.

L’unione Stella d’Italia e Stella d’Italia News esprimono la massima solidarietà al generale Ricò, sdegno per le offese gratuite che il rappresentante dell’ Anpi ha deciso di profferire verso le FFAA che, in Afghanistan e in altri teatri hanno sempre eseguito con onore e a prezzo di molte vittime, la missione di proteggere le popolazioni e implementare pace e sicurezza. Stigmatizzano il ministro Trenta che ha dimostrato anche in altre occasioni di avere una visione antitetica ai valori espressi dalle FFAA e invece di rappresentarne altri che vorrebbero una Forza Armata emasculata e ridotta a una sorta di protezione civile non funzionale alla missione di difesa nazionale che è invece la massima priorità per chi ha deciso di servire la Patria in armi.

Andrea Marrone

Una risposta a Onorare chi sputa sulle Istituzioni?

  • Impossibile commentare il comportamento del ministro Trenta.
    Un grande grazie al Generale di Brigata Paolo Ricò per il suo comportamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *