Esercito

IL CAPO DI SME INCONTRA IL COCER

24 Maggio 2019: FONTE – Stato Maggiore dell’Esercito – “Esercito: la Centralità della componente umana” Venerdì, 24 maggio 2019, il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Salvatore Farina, ha incontrato a Roma, nella sala DIAZ di Palazzo Esercito, la Sezione di Forza Armata del Consiglio Centrale di Rappresentanza. L’incontro è stato indetto dal Capo di […]

Leggi

Marina Militare

UNIBA RENDE OMAGGIO A TRE RAPPRESENTANTI DELLE ISTITUZIONI DELLA CITTÀ DI TARANTO

20 Maggio 2019: FONTE – Marina Militare Comando Marittimo Sud – L’Università degli Studi di Bari Aldo Moro renderà omaggio a tre rappresentanti delle Istituzioni della difficile, quanto complessa, realtà tarantina con il conferimento del Sigillo di Ateneo, elemento identificativo dell’Accademia barese, da parte del Magnifico Rettore Antonio Felice Uricchio. La cerimonia è in programma […]

Leggi

Aeronautica Militare

MISSIONE IN ROMANIA: EUROFIGHTER ITALIANI CONSEGUONO LA FOC

15 Maggio 2019: FONTE – Stato Maggiore Difesa – La Task Force Air 4th Wing dell’Aeronautica è pronta a contribuire al Servizio di Sorveglianza dello spazio Aereo della Romania   Il simbolico sorvolo di tre caccia intercettori Eurofighter italiani e tre Mig-21 rumeni della base aerea di Mihail Kogalniceanu, a pochi chilometri da Costanza, ha sancito il […]

Leggi

 

Video

 

Carabinieri

INDAGINE “FALSO D’AUTORE”

24 Maggio 2019: FONTE – Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale – I militari del Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale hanno sequestrato 41 disegni  falsamente attribuiti al maestro del cinema italiano Ettore Scola. Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Roma e condotte dalla Sezione Falsificazione ed Arte Contemporanea del Reparto Operativo, sono partite a […]

Leggi

Polizia di Stato

BERGAMO: 12 ARRESTI PER SPACCIO DI DROGA

22 Maggio 2019: FONTE – Polizia di Stato – Oltre 6.300 cessioni di droga a clienti i più disparati dal ristoratore al camionista, dall’infermiera al giornalista, sono stati documentati dai poliziotti della Squadra mobile di Bergamo nel corso dell’operazione “Snowfall” che ha portato all’arresto di 12 persone. Ulteriori otto ricercati sono al momento irreperibili. Gli indagati sono responsabili, […]

Leggi

Guardia di Finanza

DENUNCIATO PER RICETTAZIONE, OLTRE 1 MILIONE DI EURO OCCULTATO IN AUTO

24 Maggio 2019: FONTE – Guardia di Finanza Comando Provinciale Reggio Calabria –   Militari della 1^ e della 2^ Compagnia del Gruppo della Guardia di Finanza di Gioia Tauro, nell’ambito di un servizio di controllo del territorio finalizzato alla repressione dei reati finanziari e ai traffici illeciti, perpetrati lungo le principali arterie della piana […]

Leggi

Altre Istituzioni

IL DUO MOCERI-BONETTI DEL TEAM ALFA  ROMEO SI AGGIUDICA LA 1000 MIGLIA 2019

23 Maggio 2019: FONTE – Raffaele Fusilli/Stella d’Italia News Foto Mario Serranò Giovanni Moceri e Daniele Bonetti del Team Alfa Romeo si aggiudicano la 1000 Miglia 2019. Il duo a bordo di una Alfa Romeo 6C 1500 SS del 1928 – di proprietà del Museo Alfa Romeo di Arese – ha conquistato così la trentasettesima […]

Leggi

NATO CONCLUSA L’ESERCITAZIONE VIGOROUS WARRIOR 2019

NATO CONCLUSA L’ESERCITAZIONE VIGOROUS WARRIOR 2019

16 Aprile 2019: FONTE – Stato Maggiore Difesa –

La componente sanitaria delle Forze Armate italiane si addestra con i paesi partner dell’Alleanza – NATO Vigorous Warrior

Si e svolta dal 1 al 12 aprile 2019 la 5^ edizione dell’esercitazione sanitaria NATO Vigorous Warrior 2019, che ha visto protagonisti oltre 2500 partecipanti provenienti da 39 Paesi.

L’esercitazione ha lo scopo di testare le capacità degli assetti sanitari campali, in un ipotetico scenario di missione in area ad alto rischio (missioni NATO “ex article 5”).

In quest’ottica le Forze Armate hanno messo in campo assetti sanitari militari, civili, interforze e multinazionali di assoluto rilievo.

In particolare il Multinational Medical Joint Training Center (M2JTC), unità costituita presso la Scuola di Sanità, con lo scopo di testare l’efficienza operativa e la prontezza degli assetti sanitari militari della NATO e delle nazioni partner, destinate a fornire un sostegno medico tramite l’integrazione sanitaria militare e civile.

Nello specifico, sono stati allestiti diversi ospedali da campo con differenti livelli di capacità, dal pronto soccorso (Role 1) ad una struttura con sale operatorie e diversi team chirurgici (Role 4), ambulanze e mezzi di trasporto, come il VTMM “Orso” dell’Esercito Italiano  in un contesto multinazionale, di supporto alla condotta di operazioni interforze e attraverso la standardizzazione delle procedure di Medical Evacuation (MEDEVAC) e Strategica di Evacuazione (STRATEVAC), tesa ad acquisire la necessaria expertise in ambito organizzativo includendo il il servizio di emergenza civile romeno (SMURD) ed ungherese (HONUR).

In questo contesto, l’esercitazione ha sviluppato anche la capacita di trasporto e gestione di feriti con patologie altamente infettive. Il trasporto è stato affidato ad un C130J dell’Aeronautica Militareche, grazie alle speciali barelle di isolamento in dotazione, attraverso la sala operativa per l’evacuazione sanitaria strategica (Patient Evacuation Coordination Cell – PECC) di Pratica di Mare, ha coordinato e trasferito con l’ospedale Spallazani di Roma il paziente infetto.

La Difesa italiana ha schierato numerosi assetti specialistici, sia per le attività di direzione ed organizzazione dell’Esercitazione, sia per quelle operative e addestrative con personale dell’EsercitoMarinaAeronautica e Carabinieri che, insieme all’ospedale civile Spallanzani ed alla Protezione Civile , ha evidenziato la capacità dual use nella cooperazione civile-militare per la risposta a situazioni di emergenza in completa interoperabilità con i paesi dell’Alleanza.

Approfondimenti

In particolare hanno fornito un contributo determinante per il successo dell’Esercitazione: l’Ispettorato Generale della Sanità Militare – originatore dei “Lineamenti dell’Esercitazione” e con un innovativo team di risposta ad eventi biologici; l’Esercito con la componente sanitaria del NATO Rapid Deployable Corps Italy (NRDC-ITA); la Scuola di Sanità e Veterinaria militare insieme al Multinational Medical Joint Training Center (M2JTC), con compiti di addestramento e valutazione degli assetti sanitari schierati sul terreno; il Policlinico Militare Celio di Roma, con un team chirurgico avanzato (Forward Surgical Element – FSE); il Comando dei Supporti Logistici con la capacità ground-medevac; la Marina Militare con personale altamente qualificato nel settore della difesa biologica e dell’emergenza, l’Aeronautica Militare con un team di biocontenimento e aliquote di sala operativa per l’evacuazione sanitaria strategica (Patient Evacuation Coordination Cell – PECC) di Pratica di Mare con un C-130J della 46^ Brigata Aerea di Pisa ha effettuato il trasporto sotto l’egida del comando europeo per il trasporto aereo (European Air Transport Command).

La logistica di supporto alle operazioni nazionali è stata garantita da personale del Raggruppamento autonomo del Ministero della Difesa (RAMDIFE). Personale proveniente dalla Protezione Civile – Servizio Risorse Sanitarie, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, e Ospedale “Lazzaro.

TESTO E FOTOGRAFIE DI PROPRIETÀ – STATO MAGGIORE DIFESA –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *