Esercito

INAUGURATA A BRUNICO LA SEZIONE SPORTIVA ESERCITO “ALTO ADIGE”

12 Luglio 2019: FONTE – COMANDO TRUPPE ALPINE –   Nuova opportunità dell’Esercito per gli atleti altoatesini e del Nord-Est   Brunico 12 luglio 2019 – E’ stato lo scoprimento della targa della sezione tecnico sportiva “6^ sezione Alto Adige” all’ingresso della Caserma “Lugramani” di Brunico a sancire la nascita, in Alto Adige, di un […]

Leggi

Marina Militare

IL SECONDO VELIVOLO F35B DELLA MARINA MILITARE VOLA NEGLI USA

05 Luglio 2019: FONTE – Marina Militare –   Il 13 giugno, alle 12.13, il secondo velivolo F35B della Marina Militare (numero di fiancata 4-02) è decollato dalla FACO (stabilimento di assemblaggio e produzione delle componenti del velivolo F-35) di Cameri (Novara) alla volta degli USA; destinazione finale la base aerea dei Marines di Beaufort (Carolina del Sud – USA) dove l’aereo, insieme al precedente (4-01), supporterà […]

Leggi

Aeronautica Militare

MISSIONE IN KUWAIT: I 100 GIORNI DEGLI EUROFIGHTER ITALIANI

12 Luglio 2019: FONTE – Stato Maggiore Difesa –   Gli Eurofighter italiani del Task Group Typhoon hanno celebrato i primi 100 giorni di missione in Kuwait a supporto dell’operazione Inherent Resolve   Iniziata il 26 marzo scorso in sostituzione degli AM-X, l’esperienza dei nostri Eurofigther, nell’ambito della missione in Kuwait, ha raggiunto qualche giorno fa l’importante traguardo delle 500 […]

Leggi

 

Video

 

Carabinieri

FOSSOMBRONE, AGGREDISCE LA MOGLIE NEL SONNO A COLPI DI MARTELLO E SI RENDE IRREPERIBILE

12 Luglio 2019: FONTE – Legione Carabinieri Marche Compagnia di Fano – Fossombrone, aggredisce la moglie nel sonno a colpi di martello e si rende irreperibile. Fermato a Fano dopo due giorni di ricerche dai Carabinieri della Stazione di Terre Roveresche.   I Carabinieri della Stazione di Terre Roveresche e di Fossombrone, coadiuvati dai colleghi […]

Leggi

Polizia di Stato

BARI: FURTO E RICETTAZIONE DI VEICOLI, 6 ARRESTI

11 Luglio 2019: FONTE – Polizia di Stato –   Con l’operazione “Park & Ride” la Polizia stradale di Bari ha arrestato sei persone responsabili di far parte di un’organizzazione criminale che rubava veicoli per poi modificarli e rivenderli. Sono 80 i veicoli che gli agenti hanno restituito ai legittimi proprietari. Le persone colpite dal […]

Leggi

Guardia di Finanza

OPERAZIONE FANTACALCIO - INDAGINI SUL FALLIMENTO DEL CESENA CALCIO E SULLE FALSE PLUSVALENZE

12 Luglio 2019: FONTE – Guardia di Finanza Comando Provinciale Forlì –   Militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Forlì stanno eseguendo l’ordinanza con la quale il GIP del Tribunale di Forlì (dott.ssa Monica Galassi), su richiesta della Procura della Repubblica, ha disposto una misura interdittiva di “divieto di esercitare attività d’impresa” […]

Leggi

Altre Istituzioni

SWIM FOR SMILE 2019

05 Luglio 2019: FONTE – Marina Militare Comando Marittimo Sud – Fondazione Operation Smile Italia Onlus –  Brizzi Comunicazione –   La traversata, per il quarto anno, sarà l’occasione per parlare dell’importanza di una chirurgia sicura, tempestiva ed efficace nella cura della labiopalatoschisi.   Per il quarto anno consecutivo, Domenico Scopelliti, Vicepresidente Scientifico e chirurgo […]

Leggi

Il giorno della nostra memoria negata

Il giorno della nostra memoria negata

10 Febbraio 2019: FONTE -Stella d’Italia News-

Nei giorni tragici del settembre 1943 quel grande apparato militare forgiato in secoli di guerre patriottiche, si disintegrò lasciando sole le popolazioni italiane delle frontiere orientali e per l’Istria e la Dalmazia iniziò il calvario. sulle popolazioni inermi calarono le bande criminali di Tito assetate di sangue per uccidere, stuprare, derubare, umiliare, scacciare gli italiani e la loro memoria. i Leoni di San Marco scalpellati via, le carni vive consegnate alle orribili foibe con un sadismo degno delle peggiori belve.

Non era guerra, non era vendetta, non era altro che il deliberato massacro terroristico per eliminate l’etnia italiana da quelle terre fecondate dal lavoro e dall’ingegno italiano, terre di San Marco dove Venezia e ancora oggi, nonostante le devastazioni ben visibile.

Tornare in Istria, terra bellissima, vuole dire immergersi in un sogno, vedere “l’isole di sasso che l’olivo fa d’argento” come cantò D’annunzio, le acque cristalline, cimitero di italiani annegati con una pietra legata al collo, le case, vuoti involucri di vite spezzate che furono felici, i cimiteri abbandonati dove i nomi italiani sbiadiscono nel sole generoso istriano.

Superare l’impatto emotivo, ricondurre l’incubo al sogno, fare un bagno senza pensare agli annegati o una passeggiata senza pensare agli infoibati è, dopo settant’anni, necessario ma per fare questo bisogno fare i conti con questo passato, affrontarlo, esorcizzarlo, consegnarlo alla storia sottraendolo al presente.

Ma per farlo bisognerà non limitarsi alle parole, anche se importanti, dette dal Presidente Mattarella sulle Foibe e sullo scandalo della loro negazione. Bisognerà rendere la negazione delle foibe un crimine come è la negazione della Shoa, bisognerà revocare la spregevole decorazione conferita al boia degli italiani, Tito si fregia ancora, nell’inferno in cui è sicuramente sprofondato, della massima onorificenza conferita dalla Repubblica Italiana, bisognerà sanzionare e zittire l’ANPI che nega con violenza le foibe, che è ancora rancorosamente legata all’odio. E bisognerà che le genti slave che occupano le nostre terre istriane e dalmate riconoscano i torti fatti agli italiani con chiarezza e si adoperino per risarcire i superstiti dell’olocausto istriano dalmata dei beni perduti, delle persone trucidate, delle violenze inaudite subite.

Se ci sarà questa presa di coscienza allora potremo finalmente perdonare ma mai dimenticare, dimenticare il passato vuole dire tradirlo e gli italiani d’Istria e Dalmazia sono già stati fin troppo traditi da settant’anni a oggi.

Andrea Marrone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *