Esercito

L'82° REGGIMENTO "TORINO" NELLA FASE 2

25 Maggio 2020: FONTE – Stato Maggiore Esercito –   Assicurare il rispetto delle regole, continua l’impegno dell’Esercito per contrastare il COVID-19.   Via libera dal Ministero dell’Interno per l’impiego dell’Esercito Italiano nella provincia di Barletta-Andria-Trani (BAT), su richiesta del Prefetto Maurizio Valiante e a supporto delle forze di Polizia, per contenere e contrastare l’emergenza […]

Leggi

Marina Militare

VARATA NAVE FRANCESCO MOROSINI

22 Maggio 2020: FONTE – Marina Militare –   Taglio del nastro per la ben augurante rottura della bottiglia nella zona prodiera del secondo Pattugliatore Polivalente d’Altura   Il 22 maggio, presso lo stabilimento Fincantieri di Riva Trigoso (GE), si è svolta la cerimonia di varo del secondo Pattugliatore Polivalente d’Altura (PPA), intitolato al grande […]

Leggi

Aeronautica Militare

ABBRACCIO TRICOLORE

25 Maggio 2020: FONTE – Aeronautica Militare –   21 città sorvolate dalla Pattuglia Acrobatica Nazionale per un “Abbraccio Tricolore” che segnerà la storia   ​A partire da oggi, 25 maggio, la Pattuglia Acrobatica Nazionale effettuerà una serie di sorvoli, toccando tutte le regioni italiane e abbracciando simbolicamente con i fumi tricolori tutta la Nazione, […]

Leggi

 

Video

 

Carabinieri

OPERAZIONE "BROTHER". CC ESEGUONO 5 MISURE CAUTELARI E SMANTELLANO PIAZZA DI SPACCIO.

25 Maggio 2020: FONTE – Arma dei Carabinieri Comando Provinciale Cosenza –   Alle prime luci dell’alba, nei Comuni di Cosenza, Rogliano, Grimaldi, Malito e San Mango d’Aquino, Militari del Comando Provinciale di Cosenza, supportati da personale della Compagnia di Intervento Operativo del 14° Battaglione Carabinieri Calabria e del Nucleo Cinofili dello Squadrone Eliportato Cacciatori […]

Leggi

Polizia di Stato

MINORI SCOMPARSI: OGGI RICORRE LA GIORNATA INTERNAZIONALE

25 Maggio 2020: FONTE – Polizia di Stato –   Oggi ricorre la giornata internazionale dei minori scomparsi; un’occasione per tenere sempre alta l’attenzione su un fenomeno preoccupante e per far luce sui tanti pericoli a cui vanno incontro i bambini quando non hanno punti di riferimento certi e sicuri. Nell’occasione, la Polizia di Stato, […]

Leggi

Guardia di Finanza

SEQUESTRATE OLTRE 8 MILIONI DI MASCHERINE E ALTRI DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALI RECANTI CERTIFICATI CE CONTRAFFATTI

25 Maggio 2020: FONTE – Guardia di Finanza Comando Provinciale Potenza –   Oltre otto milioni di mascherine facciali protettive e altri dispositivi di protezione individuale, come schermi facciali, guanti monouso, tute monouso, termo scanner, sono stati sequestrati, nei giorni scorsi dal Nucleo di Polizia Economico Finanziaria della Guardia di Finanza di Potenza, coadiuvato della Direzione […]

Leggi

Altre Istituzioni

CONTRASTO ALLA PESCA ILLEGALE: OPERAZIONE DELLA GUARDIA COSTIERA A LARGO DELLE ISOLE EOLIE

25 Maggio 2020: FONTE – Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto –   Si è conclusa nella notte una vasta operazione della Guardia Costiera nel bacino del Tirreno meridionale che ha visto l’impiego di due pattugliatori d’altura, un elicottero ed altri mezzi navali della Guardia Costiera assegnati ai Comandi dell’arcipelago eoliano, volta a […]

Leggi

Il giorno della nostra memoria negata

Il giorno della nostra memoria negata

10 Febbraio 2019: FONTE -Stella d’Italia News-

Nei giorni tragici del settembre 1943 quel grande apparato militare forgiato in secoli di guerre patriottiche, si disintegrò lasciando sole le popolazioni italiane delle frontiere orientali e per l’Istria e la Dalmazia iniziò il calvario. sulle popolazioni inermi calarono le bande criminali di Tito assetate di sangue per uccidere, stuprare, derubare, umiliare, scacciare gli italiani e la loro memoria. i Leoni di San Marco scalpellati via, le carni vive consegnate alle orribili foibe con un sadismo degno delle peggiori belve.

Non era guerra, non era vendetta, non era altro che il deliberato massacro terroristico per eliminate l’etnia italiana da quelle terre fecondate dal lavoro e dall’ingegno italiano, terre di San Marco dove Venezia e ancora oggi, nonostante le devastazioni ben visibile.

Tornare in Istria, terra bellissima, vuole dire immergersi in un sogno, vedere “l’isole di sasso che l’olivo fa d’argento” come cantò D’annunzio, le acque cristalline, cimitero di italiani annegati con una pietra legata al collo, le case, vuoti involucri di vite spezzate che furono felici, i cimiteri abbandonati dove i nomi italiani sbiadiscono nel sole generoso istriano.

Superare l’impatto emotivo, ricondurre l’incubo al sogno, fare un bagno senza pensare agli annegati o una passeggiata senza pensare agli infoibati è, dopo settant’anni, necessario ma per fare questo bisogno fare i conti con questo passato, affrontarlo, esorcizzarlo, consegnarlo alla storia sottraendolo al presente.

Ma per farlo bisognerà non limitarsi alle parole, anche se importanti, dette dal Presidente Mattarella sulle Foibe e sullo scandalo della loro negazione. Bisognerà rendere la negazione delle foibe un crimine come è la negazione della Shoa, bisognerà revocare la spregevole decorazione conferita al boia degli italiani, Tito si fregia ancora, nell’inferno in cui è sicuramente sprofondato, della massima onorificenza conferita dalla Repubblica Italiana, bisognerà sanzionare e zittire l’ANPI che nega con violenza le foibe, che è ancora rancorosamente legata all’odio. E bisognerà che le genti slave che occupano le nostre terre istriane e dalmate riconoscano i torti fatti agli italiani con chiarezza e si adoperino per risarcire i superstiti dell’olocausto istriano dalmata dei beni perduti, delle persone trucidate, delle violenze inaudite subite.

Se ci sarà questa presa di coscienza allora potremo finalmente perdonare ma mai dimenticare, dimenticare il passato vuole dire tradirlo e gli italiani d’Istria e Dalmazia sono già stati fin troppo traditi da settant’anni a oggi.

Andrea Marrone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *