Esercito

L’82° COMMEMORA I CADUTI SUL FRONTE RUSSO

17 Gennaio 2019: FONTE – Stato Maggiore Esercito – L’82° Reggimento Fanteria “Torino” commemora il 76° anniversario dei Fatti d’Arme sul Fronte Russo del 1943. ‘82° Reggimento Fanteria “Torino” ha commemorato il 76° anniversario dei Fatti d’Arme di Tscherkowo avvenuti sul fronte russo il 16 gennaio del 1943. In Russia, l’Unità dell’Esercito Italiano, diede prova delle […]

Leggi

Marina Militare

FOTO-NOTIZIA: MARINA MILITARE: BREVETTATI AL COMSUBIN 12 NUOVI INCURSORI

18 Gennaio 2019: FONTE – Marina Militare Comando Marittimo Sud – “L’indossare il basco verde è un segno distintivo carico di responsabilita”, ha detto il Capo di Stato Maggiore della Marina, ammiraglio Valter Girardelli presente alla cerimonia, rivolto ai neo-incursori, pronti a svolgere le operazioni subacquee, anfibie e terrestri. TESTO E FOTOGRAFIE DI PROPRIETÀ – […]

Leggi

Aeronautica Militare

BAMBINA DI UN MESE TRASPORTATA D'URGENZA DA CAGLIARI A ROMA

17 Gennaio 2019: FONTE – Aeronautica Militare – Tre voli sanitari urgenti in pochi giorni effettuati dall’Aeronautica Militare. Uno dei pazienti è una neonata di un mese di vita Questa mattina una bimba di appena un mese, in gravi condizioni di salute, è stata trasportata, accompagnata dai genitori e da un’equipe medica, da Cagliari a […]

Leggi

 

Video

 

Carabinieri

IL MINISTRO DELLA DIFESA ELISABETTA TRENTA INAUGURA IL MONUMENTO DEDICATO AI 5 CARABINIERI SICILIANI CADUTI A NASSIRIYA.

18 Gennaio 2019: FONTE – Comando Generale Arma dei Carabinieri – Questo pomeriggio, presso la Caserma “A. Bonsignore” di Messina, sede del Comando Interregionale Carabinieri “Culqualber”, il Ministro della Difesa Elisabetta Trenta ha inaugurato il monumento dedicato ai 5 Carabinieri Siciliani caduti a Nassiriya. Alla cerimonia hanno partecipato, con la presenza dei familiari delle vittime […]

Leggi

Polizia di Stato

ISERNIA: OPERAZIONE “LASCIATELI GIOCARE”

18 Gennaio 2019: FONTE – Polizia di Stato – Ancora violenza in una scuola materna: accertati a Isernia circa 150 episodi di maltrattamenti nei confronti di bambini di 2/3 anni commessi da due maestre. Gli uomini della Squadra mobile di Isernia in pochi giorni hanno ricostruito il vissuto quotidiano dei piccoli sui quali le maestre […]

Leggi

Guardia di Finanza

ARRESTI DOMICILIARI PER 2 IMPRENDITORI TOSCANI PER REATI TRIBUTARI E BANCAROTTA FRAUDOLENTA

18 Gennaio 2019: FONTE – Guardia di Finanza Comando Provinciale di Firenze – Dalle prime luci dell’alba, i Finanzieri del Comando Provinciale di Firenze stanno dando esecuzione, nelle province di Firenze, Prato e Livorno e in Campania, a un’ordinanza di misura cautelare personale degli arresti domiciliari, emessa dal Giudice delle Indagini Preliminari presso il Tribunale […]

Leggi

Altre Istituzioni

SANITA’-VIGNALE: TAGLIATI DUE POSTI LETTO PEDIATRI SU TRE. CHIAMPARINO E SAITTA CANCELLANO IL REGINA MARGHERITA E LA SANITA’ PEDIATRICA PIEMONTESE.

15 gennaio 2019: FONTE -Movimento Nazionale per la Sovranità- “Saitta e Chiamparino dopo l’Oftalmico, cancelleranno anche il Regina Margherita e con lui verranno taglieranno ben due posti letto pediatrici ogni tre. Peggio non potevano fare” lo commenta il presidente del Movimento Nazionale per la Sovranità Gian Luca Vignale a margine dell’audizione del sindacato ANAAO ASSOMED […]

Leggi

Poliziotto buono-Poliziotto cattivo

Poliziotto buono-Poliziotto cattivo

10 gennaio 2019: FONTE -Unione Stella d’Italia-

Il governo scricchiola? l’esecutivo è in crisi? Non mi pare proprio, mi sembra invece che si marpioneggi con la buona fede dei duri e puri delle opposte e non complementari ideologie dei legaioli e dei cinquestellati. Come si fa a rimanere duri e puri e non scontentate nessuno mentre si applica l’inevitabile arte del compromesso nell’esercizio della politica? Semplice, si adotta la suprema tecnica già resa famosa da letteratura e cinematografia del “Poliziotto buono e Poliziotto cattivo” che tanti risultati sembra dare negli interrogatori di criminali veri o presunti.

A seconda della situazione, che sia la TAV o gli immigrati irregolari (cessiamo di chiamarli “migranti” per favore) il gatto e la volpe assumono il ruolo contrapposto, Salvini fa il cattivo con gli immigranti, Di Maio con la TAV e poi arriva il mediatore, il cattodemocristiano Conte che si assume l’onere di quello che fa un dispetto al Poliziotto cattivo e allora apriti cielo: si convoca l’esecutivo, si fa finta di essere arrabbiati ai microfoni di qualche radio privata e, per l’appunto, si marpioneggia per non fare capire che è tutto un teatrino che serve a non fare ribellare la plebe ideologizzata dei rispettivi schieramenti. E così si tira avanti.

Fanno male? beh, dipende ovviamente dai punti di vista e io sono dell’avviso che l’unica cosa che conta siano i risultati e questo governo risultati ne ha dati nonostante i patetici peana dei superstiti del partito degli affari e delle tasse, il PD e quelli ancora più patetici degli ultimi sfortunati epigoni del berlusconismo. L’Italia è più antipatica per i vertici della Unione Europea e questo è un male assai limitato visto che questi vertici saranno spazzati via dalle prossime elezioni ma è anche più temuta e rispettata e neppure lo spread, i ricatti e gli insulti dei francesi l’hanno domata. Molto si è fatto per il contrasto alla povertà, le misure sono strambe, è vero ma il concetto che si debba dare ascolto al popolo è oramai entrato in vigore dopo anni di spocchiose chiusure al volere popolare di una sinistra liberticida, elitaria e speculativa. La sicurezza, nonostante le bizzarre prese di posizione ideologiche di sindaci che hanno probabilmente vita breve perché chi si oppone al popolo non può più farla franca, è di nuovo una priorità. belle cose dunque.

Tutto bene allora? no, purtroppo no, questo governo ha troppe contraddizioni a mio avviso insanabili, è un governo di transizione dal sistema speculativo, affaristico, antipopolare d’antan a quello di una democrazia moderna e compiuta e che tenga conto di quello che vuole, desidera e necessita al popolo. Una democrazia che non pretenda di insegnare a stare al mondo ma che rispetti le persone per quello che sono.

E’ finito il tempo delle maestrine con il ditino accusatore, dei maître à penser con la faccina schifiltosa di chi ha a che fare con il Popolo ma lo schifa. Il vento è cambiato, per fortuna.

Il cambiamento però non è terminato, non è completo. I residui ideologici di chi crede nelle scie chimiche, di chi vorrebbe ritornare alle candele e ai caminetti alimentati a legna raccolta nel bosco e non tagliata, di chi ritiene i vaccini una invenzione del demonio devono ancora essere estirpati e non saranno il gatto e la volpe, neppure il Pinocchio che gli sta in mezzo fingendo democristianamente di essere vittima mentre è lui il burattinaio, a completare il cambiamento, occorre aria nuova, occorre chi avrà il coraggio di non ricorrere al “Poliziotto buono-Poliziotto cattivo” per governare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *