Esercito

IL MONUMENTO TORNA TRA I SUOI ALPINI

02 Luglio 2020: FONTE – Stato Maggiore Esercito –   Ricollocato alla “Pasquali” il monumento ai Caduti della vecchia caserma “Rossi”.   Ieri mattina, presso la caserma “G. Pasquali”, si è svolta la cerimonia di ricollocamento del Monumento ai Caduti del 9° Reggimento Alpini, già situato nella caserma “F. Rossi”, sede del reparto fino all’anno […]

Leggi

Marina Militare

GIRONE E LA TORRE: EMESSO IL PROVVEDIMENTO DAL TRIBUNALE ARBRITRALE DELL'AJA

02 Luglio 2020: FONTE – Stato Maggiore Difesa –   Lo Stato Maggiore della Difesa rende noto che il Tribunale costituito a l’Aja il 6 novembre 2015, presso la Corte Permanente di Arbitrato, per dirimere la controversia tra Italia e India in relazione all’incidente occorso il 15 febbraio 2012 nell’Oceano Indiano nel quale è rimasta coinvolta la […]

Leggi

Aeronautica Militare

MISSIONE IN ISLANDA: ESERCITAZIONE DI SCRAMBLE CON LA RDAF

02 Luglio 2020: FONTE – Stato Maggiore Difesa – La Task Force Air 32nd della missione in Islanda, ha effettuato una addestramento congiunto con la Royal Danish Air Force   La Task Force Air 32nd Wing, rischierata in Islanda per la missione NATO di Air Policing Northern Lightning II, si è esercitata congiuntamente alla Royal Danish Air Force (RDAF) nell’ambito delle attività di […]

Leggi

 

Video

 

Carabinieri

SAN GIOVANNI ROTONDO: CON LE MINACCE IMPONEVA SUL TERRITORIO LA PROPRIA EGEMONIA NEL SETTORE DELLA RACCOLTA OLIVICOLA. I CARABINIERI ESEGUONO UN ARRESTO SU ORDINANZA PER ESTORSIONE.

02 Luglio 2020: FONTE – Comando Provinciale Carabinieri di Foggia –   Nel tardo pomeriggio di ieri i Carabinieri della Compagnia di San Giovanni Rotondo hanno dato esecuzione a un’Ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa, su richiesta della Procura della Repubblica di Foggia, dall’Ufficio GIP del Tribunale cittadino, arrestando IMPAGLIATELLI Lazzaro, 40enne del luogo […]

Leggi

Polizia di Stato

COOPERAZIONE INTERNAZIONALE: 12 LATITANTI RIENTRANO IN ITALIA

02 Luglio 2020: FONTE – Polizia di Stato – A conferma della stretta collaborazione operativa tra le polizie di vari Paese, rientrano oggi in Italia 12 latitanti. I criminali, scovati in Germania, verranno estradati in Italia dallo Scip (Servizio per la cooperazione internazionale di Polizia) della Direzione centrale della polizia criminale, guidata dal vice capo […]

Leggi

Guardia di Finanza

SMANTELLATA CENTRALE DELLO SPACCIO ALL’HOTEL HOUSE

02 Luglio 2020: FONTE – Guardia di Finanza Comando Provinciale Macerata – É scattato, alle prima luci del mattino, il blitz che ha consentito di assicurare alla giustizia diversi soggetti, di etnia italiana ed extracomunitaria, operativi nell’attività di spaccio di sostanze stupefacenti all’interno e nelle vicinanze del noto complesso multi-etnico di Porto Recanati. Con un […]

Leggi

Altre Istituzioni

AL VIA IL 23° WEEKEND CLINIC DELLA SMILE HOUSE ROMA OSPITATO ALLA CLINICA PARIOLI

28 Maggio 2020: FONTE – Fondazione Operation Smile Italia Onlus – Brizzi Comunicazione s.r.l. –   Tre criteri per rispondere al Covid-19: tempestività, qualità e sicurezza    Dopo l’interruzione forzata dovuta all’emergenza coronavirus riprendono i weekend clinic della Smile House Roma anche se in trasferta presso la Casa di Cura Parioli.   “Perché Marco, Ciro, […]

Leggi

L’orrore nel buio della mente

L'orrore nel buio della mente

12 Dicembre 2018: FONTE -Unione Stella d’Italia-

Qualche sera fa ero a cena e, tra gli altri amici, c’era anche un Presidente di Corte d’Appello di una città importante. discutendo del più e del meno arrivammo a parlare della mente criminale e il giudice mi disse che non credeva nella malvagità, nel fare il male per il male ma che, dietro a ogni delitto, ci fossero i soli tre ingredienti classici: Denaro, Sesso, Potere. Una tesi come l’altra e oltretutto proveniente da una fonte autorevole.

Ma come si spiega allora l’orrore di Strasburgo, di Cannes, di Parigi, di Berlino, di Barcellona, di Madrid e di tanti altri luoghi insanguinati  in nome di una ideologia ripugnante?

Qui non si tratta di soldi o sesso e neppure di potere visto che il fine ultimo di quegli spregevoli criminali è quello di morire dopo aver portato con sé il maggior numero possibile di vite innocenti.

C’è un buio ripugnante nelle menti di quegli assassini, un buio farcito di richiami alla violenza, allo sterminio, allo stupro e alla rapina medievali.

E’ questo buio che impedisce la reciproca convivenza. Inutili i tentativi di reinserimento, di assimilazione, di conversione. questi terroristi provengono dalle fila della piccola criminalità, sono già dei criminali prima di uccidere, odiano la società, odiano nichilisticamente chiunque non sia come loro. E sono noti.

E se sono noti perché tenerli con noi, perché fare convivere i lupi con gli agnelli nella stupida aderenza a una idea romantica di redenzione?

Sono le nostre società occidentali, il nostro permissivismo, il nostro essere già dhimmi nel nascondere i nostri simboli religiosi, nel negare le nostre tradizioni a permettere a questi maiali di massacrarci.

L’Unione Europea, negatrice della nostra matrice Cristiana è la prima responsabile di queste morti avvenute mentre nell’inutile parlamento di Strasburgo si discuteva sul nulla tanto quanto negli ultimi giorni prima che Bisanzio cadesse sotto furia dei Turchi nel senato bizantino si discuteva circa il sesso degli angeli.

Oggi più che mai abbiamo non il diritto ma il dovere di difenderci e di non farlo con le vuote parole di circostanza di chi ha causato questa situazione ma con i fatti, opponiamo a una ideologia di morte le nostre radici e tradizioni cristiane, mettiamo barriere all’ingresso in Europa di chiunque sia solo lontanamente sospettato di aderire all’Islam violento e intransigente che ha cooptato dei piccoli, inutili, stupidi delinquenti e li ha trasformati in macchine di morte.

Andrea Marrone

Una risposta a L’orrore nel buio della mente

  • Più che altro bisogna evitare a qualunque costo che ci tolgano la nostra polizia, e le diverse forze dell’ordine, per uniformarle al livello infimo delle forze dell’ordine del resto d’Europa, dando lo scacco finale non solo alla sicurezza, ma alla sovranità nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *