Esercito

COMANDANTI DI COMPAGNIA: CURA DEL PERSONALE, ESEMPIO E CONSAPEVOLEZZA

19 Luglio 2019: FONTE – Stato Maggiore Esercito –   Il Capo di SME in visita ai frequentatori del 4° Corso per Ufficiali subalterni a Torino. ​Nell’ambito della Scuola di Applicazione e Istituto di Studi Militari dell’Esercito di Torino, si sta svolgendo il 4° Corso per Ufficiali subalterni (Tenenti prossimi alla nomina a Capitano) del Ruolo Normale […]

Leggi

Marina Militare

CONTINUANO SENZA SOSTA LE ATTIVITÀ DI BONIFICA DA ORDIGNI ESPLOSIVI DEI PALOMBARI DI COMSUBIN IN SARDEGNA, SICILIA E PUGLIA

20 Luglio 2019: FONTE – Marina Militare –   In 7 giorni di operazioni subacquee sono stati neutralizzati 50 pericolosi ordigni esplosivi risalenti alla seconda guerra mondiale, ripristinando così la sicurezza della navigazione e della balneazione in molte località italiane Dal 12 al 19 luglio 2019 i Palombari del Gruppo Operativo Subacquei (GOS) del Comando Subacquei ed Incursori […]

Leggi

Aeronautica Militare

DIFESA AEREA: INTERCETTATO UN VELIVOLO CIVILE CHE AVEVA PERSO CONTATTO RADIO

19 Luglio 2019: FONTE – Aereonautica Militare –   Un caccia F-2000 Eurofighter dell’Aeronautica Militare, in prontezza per il servizio di sorveglianza dello spazio aereo, si è alzato rapidamente in volo questa mattina dalla base aerea di Istrana (TV), sede del 51° Stormo, per intercettare un velivolo civile Gulfstream IV decollato dall’Aeroporto Tel Aviv – […]

Leggi

 

Video

 

Carabinieri

CAMBIO AL VERTICE DEL COMANDO UNITÀ FORESTALI, AMBIENTALI E AGROALIMENTARI CARABINIERI

20 Luglio 2019: FONTE – Comando Generale Arma Carabinieri –  Comando Unità Forestali, Ambientali e Agroalimentari – Alla presenza del Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, Generale di Corpo d’Armata Giovanni Nistri, si svolgerà la cerimonia di avvicendamento fra il Generale di Corpo d’Armata Angelo Agovino e il Generale di Corpo d’Armata Ciro D’Angelo, subentrante nella […]

Leggi

Polizia di Stato

PALERMO: BLOCCATA IPTV PIRATA CON PALINSESTO DI SKY

20 Luglio 2019: FONTE – Polizia di Stato –   Aveva creato un’infrastruttura informatica in grado di replicare abusivamente l´intero palinsesto Sky sulla IPTV pirata “ZSAT”. La Polizia di Stato a Palermo, attraverso un´indagine ad elevato contenuto tecnologico, ha individuato l’autore della messa in commercio e riproduzione illecita del segnale della pay-tv attraverso il web e […]

Leggi

Guardia di Finanza

SGOMINATA ORGANIZZAZIONE NARCOTRAFFICANTE TRA IL SUD AMERICA E LA SICILIA

18 Luglio 2019: FONTE – Guardia di Finanza Comando Provinciale di Messina – Dalle prime luci dell’alba, i Finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Messina stanno eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 11 soggetti (9 dei quali in carcere e 2 agli arresti domiciliari), promotori e membri di un’organizzazione criminale […]

Leggi

Altre Istituzioni

SWIM FOR SMILE 2019

05 Luglio 2019: FONTE – Marina Militare Comando Marittimo Sud – Fondazione Operation Smile Italia Onlus –  Brizzi Comunicazione –   La traversata, per il quarto anno, sarà l’occasione per parlare dell’importanza di una chirurgia sicura, tempestiva ed efficace nella cura della labiopalatoschisi.   Per il quarto anno consecutivo, Domenico Scopelliti, Vicepresidente Scientifico e chirurgo […]

Leggi

L’orrore nel buio della mente

L'orrore nel buio della mente

12 Dicembre 2018: FONTE -Unione Stella d’Italia-

Qualche sera fa ero a cena e, tra gli altri amici, c’era anche un Presidente di Corte d’Appello di una città importante. discutendo del più e del meno arrivammo a parlare della mente criminale e il giudice mi disse che non credeva nella malvagità, nel fare il male per il male ma che, dietro a ogni delitto, ci fossero i soli tre ingredienti classici: Denaro, Sesso, Potere. Una tesi come l’altra e oltretutto proveniente da una fonte autorevole.

Ma come si spiega allora l’orrore di Strasburgo, di Cannes, di Parigi, di Berlino, di Barcellona, di Madrid e di tanti altri luoghi insanguinati  in nome di una ideologia ripugnante?

Qui non si tratta di soldi o sesso e neppure di potere visto che il fine ultimo di quegli spregevoli criminali è quello di morire dopo aver portato con sé il maggior numero possibile di vite innocenti.

C’è un buio ripugnante nelle menti di quegli assassini, un buio farcito di richiami alla violenza, allo sterminio, allo stupro e alla rapina medievali.

E’ questo buio che impedisce la reciproca convivenza. Inutili i tentativi di reinserimento, di assimilazione, di conversione. questi terroristi provengono dalle fila della piccola criminalità, sono già dei criminali prima di uccidere, odiano la società, odiano nichilisticamente chiunque non sia come loro. E sono noti.

E se sono noti perché tenerli con noi, perché fare convivere i lupi con gli agnelli nella stupida aderenza a una idea romantica di redenzione?

Sono le nostre società occidentali, il nostro permissivismo, il nostro essere già dhimmi nel nascondere i nostri simboli religiosi, nel negare le nostre tradizioni a permettere a questi maiali di massacrarci.

L’Unione Europea, negatrice della nostra matrice Cristiana è la prima responsabile di queste morti avvenute mentre nell’inutile parlamento di Strasburgo si discuteva sul nulla tanto quanto negli ultimi giorni prima che Bisanzio cadesse sotto furia dei Turchi nel senato bizantino si discuteva circa il sesso degli angeli.

Oggi più che mai abbiamo non il diritto ma il dovere di difenderci e di non farlo con le vuote parole di circostanza di chi ha causato questa situazione ma con i fatti, opponiamo a una ideologia di morte le nostre radici e tradizioni cristiane, mettiamo barriere all’ingresso in Europa di chiunque sia solo lontanamente sospettato di aderire all’Islam violento e intransigente che ha cooptato dei piccoli, inutili, stupidi delinquenti e li ha trasformati in macchine di morte.

Andrea Marrone

Una risposta a L’orrore nel buio della mente

  • Più che altro bisogna evitare a qualunque costo che ci tolgano la nostra polizia, e le diverse forze dell’ordine, per uniformarle al livello infimo delle forze dell’ordine del resto d’Europa, dando lo scacco finale non solo alla sicurezza, ma alla sovranità nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *