Esercito

ATTIVITA’ TATTICA IN QATAR

21 Ottobre 2019: FONTE – STATO MAGGIORE ESERCITO –   2000 soldati e 250 mezzi esercitati.   Qatar, 21 ottobre. Questa mattina il contingente italiano, a guida Brigata Bersaglieri “Garibaldi” ha condotto, congiuntamente al personale della 2^ Brigata dell’Esercito del Qatar, la fase principale dell’esercitazione NASR 19. La complessa attività tattica, svolta alla presenza del […]

Leggi

Marina Militare

MARINA MILITARE: OLTRE 50.000 GLI ORDIGNI ESPLOSIVI RIMOSSI DAI PALOMBARI DEL COMSUBIN NEL 2019

18 Luglio 2019: FONTE – Marina Militare Comando Marittimo Sud –   La quota di 52.124 ordigni è stata raggiunta con l’intervento condotto nel lago di Varna (BZ)   Dal 1 gennaio 2019 al 18 ottobre 2019 i Palombari del Gruppo Operativo Subacquei (GOS) del Comando Subacquei ed Incursori della Marina Militare (Comsubin) hanno rimosso […]

Leggi

Aeronautica Militare

RISCHIO ERUZIONI: L’AERONAUTICA MILITARE PARTECIPA ALL’ESERCITAZIONE DELLA PROTEZIONE CIVILE “CAMPI FLEGREI” IN CAMPANIA

18 Ottobre 2019: FONTE – Aeronautica Militare – Le fasi di evacuazione della popolazione monitorate dall’alto grazie ad una sofisticata tecnologia a bordo di un velivolo da ricognizione P-72°   Un milione di telefoni fatti squillare contemporaneamente, un milione di cittadini dei campi flegrei avvisati, in tempo reale, sui punti di raccolta e sulle procedure […]

Leggi

 

Video

 

Carabinieri

40° ANNIVERSARIO DI FONDAZIONE DEL COMANDO CARABINIERI MINISTERO AFFARI ESTERI

21 Ottobre 2019: FONTE – Comando Generale Arma Carabinieri –   Questo pomeriggio, presso la Caserma “Salvo D’Acquisto”, alla presenza del Vice Ministro del Ministero Affari Esteri e Cooperazione Internazionale On. Emanuela Claudia Del Re, del Comandante Generale dell’Arma Gen. C.A. Giovanni Nistri, del Decano del Corpo Diplomatico Mons. Tscherrig, dei Sottosegretari di Stato del […]

Leggi

Polizia di Stato

TRENTO: OPERAZIONE “GASOLINE”, 10 ARRESTI PER CONTRABBANDO DI CARBURANTE

17 Ottobre 2019: FONTE – Polizia di Stato –   Si è conclusa un’indagine nei confronti di un’organizzazione criminale specializzata nel contrabbando di carburante: 10 persone sono finite in manette. Le indagini sono state condotte dalla Squadra mobile di Trento, dal Compartimento polizia stradale “Trentino Alto-Adige”, coordinati rispettivamente dal Servizio centrale operativo (Sco) e dal […]

Leggi

Guardia di Finanza

OPERAZIONE HYDRA - SEQUESTRATI BENI PER OLTRE 12 MILIONI DI EURO

21 Ottobre 2019: FONTE – Guardia di Finanza Comando Provinciale di Lecce – Dalle prime luci dell’alba oltre 50 militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Lecce, coordinati dalla locale Direzione Distrettuale Antimafia, sono impegnati in una vasta operazione antimafia (denominata “HYDRA”) nelle province di Lecce, Taranto e Bari, in esecuzione di un […]

Leggi

Altre Istituzioni

IL VIKING AIR 415 SUPERSCOOPER IN ITALIA

10 Ottobre 2019: FONTE – Raffaele Fusilli/Stella d’Italia News Testo Raffaele Fusilli Foto Raffaele Fusilli, Oscar Bernardi, Roberto Cati, Valerio Gai, Alessandro Palantrani, Marco Papa, Mario Serranò Genesi e cronistoria del progetto Le origini del velivolo risalgono al 1963 quando ad Ottawa, successivamente ad una conferenza sulla lotta agli incendi boschivi sempre più frequenti in […]

Leggi

TRIDENT JUNCTURE 2018: MILITARI ITALIANI ALL’ESERCITAZIONE

TRIDENT JUNCTURE 2018: MILITARI ITALIANI ALL'ESERCITAZIONE

06 Novembre 2018: FONTE – STATO MAGGIORE DIFESA –

 

Un’aliquota di militari italiani, in servizio presso STRIKFORNATO ha partecipato all’esercitazione Trident Juncture 2018

 

Un’aliquota di militari italiani, in servizio presso STRIKFORNATO (Lisbona – Portogallo), ha partecipato all’esercitazione Trident Juncture 2018.

Il piccolo contingente composto da quattro Ufficiali ed un Sottufficiale della Marina Militare, un Ufficiale dell’Esercito ed uno dell’Aeronautica, è stato impiegato in ruoli direttivi nell’ambito dello staff del CTF 1106 ed è stato imbarcato sulla USS Mount Whitney il 12 ottobre a Lisbona.

Nella fase iniziale dell’esercitazione in cui i vari assetti partecipanti hanno raggiunto l’area di operazione lo staff ha diretto attività seriali a difficoltà crescente per amalgamare le forze assegnate e renderle pronte alla fase finale dell’esercitazione, ovvero la LIVEX, una vera e propria simulazione di un conflitto su mare, terra e aria.

La Trident Juncture 2018 ha rappresentato un importante banco di prova per lo strumento militare dell’Alleanza Atlantica che, dopo un quarto di secolo, è tornata ad addestrare le proprie forze in scenari non permissivi e multi-minaccia caratterizzati altresì da condizioni meteo-climatiche particolarmente impegnative.
Le cifre che descrivono l’esercitazione sono di assoluto spessore:

– 31 paesi partecipanti (29 NATO + Svezia e Finlandia);

– 52000 uomini;

– 65 Unita’ Navali;

– 250 aeromobili;

– oltre 10000 veicoli terrestri.

Per avere un’idea dell’ordine di grandezza è utile sottolineare che, al fine di ritrovare un evento della stessa magnitudine, e’ necessario scorrere il calendario all’ indietro sino ai primi anni novanta, quando la NATO conduceva annualmente le esercitazione della serie Display DeterminationDistant Hammer Dragon Hammer in uno scenario geopolitico del tutto diverso.

Tuttavia, le peculiarita’ della LIVEX Trident Juncture 2018 non sono da ricercare solo nei numeri. Una serie di “prime volte” hanno infatti caratterizzato la pianificazione e condotta dell’esercitazione. Tra queste, meritano certamente di essere mensionate le attivita’ condotte in scenari caratterizzati da forme di guerra ibrida e la costante minaccia cibernetica.

Inoltre, il Carrier Strike Group 8 della Marina degli Stati Uniti (incentrato sul Gruppo da Battaglia della USS H.S. Truman) ed i Marines del Marine Expeditionary Force II sono stati posti sotto il controllo operativo di un Comando NATO. STRIKFORNATO, quindi, con una forza totale di oltre 17000 militari e 20 navi ha effettuato uno sbarco anfibio sulle coste norvegesi dando il via ad un evento tattico reso noto dai media come “la battaglia di Oppdal”.
In tale contesto, lo stesso Strike Group ha operato all’ interno del Circolo Polare Artico, tornando a condurre operazioni di volo in condizioni climaticamente estreme, per la prima volta dopo 28 anni.

 

Approfondimento su USS Mount Whitney

 

Per concludere, due note di colore. Varata nel gennaio del 1970, la USS Mount Whitney, Unita’ sede di Comando della Sesta Flotta e di STRIKFORNATO, e’ entrata in servizio con la Marina degli Stati Uniti il 16 gennaio del 1971 come LCC-20. Ad oggi e’ la quarta Unita’ piu’ anziana della US Navy dopo la USS Constitution (varata nel 1797), la USS Pueblo (varata nel 1945) e la gemella USS Blue Ridge (varata nel 1969). A dispetto della veneranda eta’, questa signora dei mari, insieme alla sua gemella, e’ dotata di capacita’ di C4I avanzatissime che gli consentono di svolgere in maniera ottimale tutte le funzioni di commando e controllo.

Nel corso della Trident Juncture 18, la USS Mount Whitney ha attraversato con prua nord la linea del Circolo Polare Artico. A seguito di cio’ il personale imbarcato e’ diventato di diritto membro del Ordine del “Blue Nose”, venendo ammesso alla “corte della regina Aurora Borealis”, confraternita alla quale puo’ accedere solo chi ha navigato nel dominio dell’orso polare.

 

TESTO VIDEO E FOTOGRAFIE DI PROPRIETÀ – STATO MAGGIORE DIFESA –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *