Esercito

I fanti del reggimento “Torino” incontrano gli studenti

25 Febbraio 2020: FONTE -Infoteam 82° Regg. Fanteria Torino- Nell’ambito delle conferenze d’informazione e orientamento promosse dallo Stato Maggiore dell’Esercito per l’anno scolastico 2019/2020, il personale qualificato “Info Team”, ovvero personale specializzato nella comunicazione e nel reclutamento, dell’82° reggimento Fanteria “Torino”, unità alle dipendenze della Brigata Meccanizzata “Pinerolo”, ha incontrato gli studenti delle scuole superiori […]

Leggi

Marina Militare

Il brevettamento del Corso 2019 per i Palombari della MM

21 Febbraio 2020: FONTE -Stella d’Italia News- Si è parlato molto di questo corso e del fatto che, per la prima volta nella storia della Marina Militare, uno dei brevettati è una giovane donna, il Sottocapo Chiara Giamundo a cui va il nostro plauso per aver superato 11 mesi di un corso durissimo sia dal […]

Leggi

Aeronautica Militare

DIFESA: EMERGENZA CORONAVIRUS, RIENTRATI IN PATRIA I CITTADINI ITALIANI BLOCCATI IN CINA

03 Febbraio 2020: FONTE – Stato Maggiore Difesa –   Il velivolo KC767, predisposto dal Ministero della Difesa è decollato questa notte da Wuhan alle 21.43 italiane ed è atterrato questa mattina alle 10.00 circa a Pratica di Mare, per l’evacuazione dei cittadini italiani bloccati in Cina a seguito della crisi sanitaria. Il Ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale, per […]

Leggi

 

Video

 

Carabinieri

Operazione Thor contro la mafia

25 Febbraio 2020: FONTE -Procura della Repubblica presso il Tribunale di Catania. Direzione Distrettuale Antimafia- Su delega di questa Procura Distrettuale, i Carabinieri del ROS hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Catania, su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti […]

Leggi

Polizia di Stato

Arrestati usurai a Roma

26 Febbraio 2020: FONTE -GdF Comando Prov.le Roma, Questura di Roma Squadra Mobile- Dalle prime luci dell’alba, poliziotti della Questura di Roma e militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza stanno dando esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal G.I.P. su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia della Capitale, nei confronti di Umberto ROMAGNOLI […]

Leggi

Guardia di Finanza

Dipendente Riscossioni Sicilia intascava i soldi dei contribuenti

26 Febbraio 2020: FONTE -GdF Comando Prov.le Palermo- I finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Palermo, nell’ambito di indagini coordinate dalla Procura della Repubblica della città, in esecuzione di un’ordinanza emessa dal G.I.P. del Tribunale di Palermo hanno notificato a R.S. (classe ’79) di Palermo, dipendente di Riscossione Sicilia S.p.A, […]

Leggi

Altre Istituzioni

Lo stato di abbandono del Museo per Salvo D'Acquisto

11 Febbraio 2020: FONTE -@emmaevangelista TW FB- “Quello che doveva essere il museo dedicato all’eroe nazionale Salvo D’Aquisto è, ad oggi, una torre in stato d’abbandono. Mi rivolgo al presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, e agli assessori competenti perché mantengano gli impegni presi con i cittadini e con l’Arma e procedano velocemente per adempiere […]

Leggi

Marina Militare: Termina il primo ciclo addestrativo a favore della nuova Marina/Guardia Costiera Libica a bordo di Nave San Giorgio

Marina Militare: Termina il primo ciclo addestrativo a favore della nuova Marina/Guardia Costiera Libica a bordo di Nave San Giorgio

08 novembre 2016: FONTE – Marina Militare –

Si è appena concluso il primo dei cinque cicli addestrativi dei 78 trainees libici iniziato lo scorso 26 ottobre, che ha visto impegnate l’Unità anfibia della Marina Militare Italiana San Giorgio e la Nave olandese Rotterdam, entrambe inquadrate nell’Operazione SOPHIA di EUNAVFOR MED.

L’addestramento della Marina/Guardia Costiera libica è seguito dalla Forza Navale Europea ed è frutto di un Memorandum of understanding siglato lo scorso 23 agosto dall’Ammiraglio Enrico Credendino, comandante dell’operazione SOPHIA di EUNAVFORMED e dal commodoro Abdalh Toumia, comandante della Guardia Costiera libica. Per il ciclo appena concluso, ed anche per il prossimo, i trainees sono stati divisi in due gruppi: il primo gruppo ha svolto lezioni teorico-pratiche su Nave San Giorgio per la condotta della navigazione, inglese, telecomunicazioni e gestione eventi di ricerca e soccorso, mentre il secondo gruppo ha svolto lezioni teorico-pratiche su Nave Rotterdam per la lotta antincendio,  attività di boarding e ispezioni mercantili, manutenzione meccanica ed elettrica. Al termine dei primi due cicli la rimanente attività di training di 10 settimane sarà condotta interamente su nave San Giorgio con un ruolo determinante degli istruttori italiani.

Un addestramento completo e complesso che vede affiancati agli istruttori italiani anche team di istruttori provenienti dagli Stati Membri UE, nonché dalle rappresentanze di FRONTEX e UNHCR per una formazione che mira ad avere i primi istruttori libici, in un periodo di circa quattro mesi, in grado a loro volta di trasmettere ai loro equipaggi le conoscenze sulla navigazione costiera e d’altura, la condotta di imbarcazioni e motovedette, la gestione delle telecomunicazioni, l’arte marinaresca, il diritto della navigazione, la Ricerca e Soccorso (SAR),  il Primo soccorso, la capacità di costruire una Maritime Situational Awareness e le conoscenze per una  Vigilanza sulle attività di Pesca nel rispetto del Diritto Internazionale.

La collaborazione, richiesta dal governo libico riconosciuto dalla comunità internazionale e sviluppata sotto l’egida dell’Unione Europea nell’ambito dell’operazione Sophia di Eunavfor Med, si inquadra nelle cosiddette attività di Maritime Capacity Building and Training e Maritime Securety e si concluderà nella primavera del 2017.

L’addestramento della Marina Libica è un importante tassello per la stabilità dell’intera area e rappresenta un passo in avanti per il ritorno alla stabilità nel Paese martoriato che passa anche attraverso una piena capacità di controllo del territorio e dei mari territoriali. Nello specifico tale addestramento ha lo scopo di fornire conoscenze e capacità utili a garantire sorveglianza e sicurezza marittima a vantaggio di tutta l’area mediterranea, ovvero dei Paesi rivieraschi europei ed africani.

Nella sua totalità l’addestramento della Marina libica si svilupperà in tre differenti fasi. La prima, in corso, di 14 settimane circa, prevede l’addestramento e formazione di ufficiali, sottufficiali e marinai imbarcati su nave San Giorgio, i quali al termine saranno abilitati istruttori e quindi formatori a loro volta per equipaggi libici. La seconda fase consiste nell’addestramento dei militari libici nei centri di formazione dei Paesi membri dell’Unione Europea; la terza fase invece riguarderà la formazione e l’addestramento degli equipaggi per la condotta dei pattugliatori e delle motovedette in dotazione alla Marina/Guardia Costiera libica.

Quella della Capacity Building è una attività che la Marina Militare italiana svolge con regolarità e impegno con i Paesi “partner” in ambito NATO, UE ma anche in ambito collaborazioni bilaterali con i Paesi che si affacciano sul Mediterraneo inclusi quelli del nord Africa, più prossimi alle nostre aree di interesse. L’anno che sta per concludersi ha visto infatti le navi della Marina italiana partecipare alla esercitazione MEDEX congiuntamente alla Marina Algerina, alla esercitazione Sea Border con le Marine di Francia, Malta, Portogallo, Spagna, Algeria, Libia, Mauritania, Morocco e Tunisia, ad una esercitazione bilaterale  con la Marina del Marocco, alla esercitazione ADRION con le Marine di Albania, Croazia, Grecia, Serbia-Montenegro, e Slovenia, e da poco si è conclusa l’esercitazione OASIS 2016 con la Marina tunisina.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *