Esercito

SANIFICAZIONE AL CARCERE DI SAN SEVERO (FG)

01 Giugno 2020: FONTE – Brigata Meccanizzata “Pinerolo” –   I militari foggiani intervengono a supporto della Casa Circondariale di San Severo(FG)   Il 21° Reggimento artiglieria di Foggia, unità dell’Esercito inquadrata nella Brigata Meccanizzata “Pinerolo” di Bari, continua il suo impegno sul territorio in piena sinergia con le Istituzioni locali. In particolare nella Città […]

Leggi

Marina Militare

AL VIA LA TERZA FASE DELLA CAMPAGNA FARI 2020

29 Maggio 2020: FONTE – Marina Militare –   La Spezia – Ieri mattina, con la partenza dalla base navale di La Spezia di Nave Tavolara, unità della classe MTF – Moto Trasporto Fari, ha preso il via la terza fase della Campagna Fari 2020, attività che la Marina Militare svolge a favore della comunità […]

Leggi

Aeronautica Militare

50.000 ORE DI VOLO PER I PREDATOR DI AMENDOLA

29 Maggio 2020: FONTE – Aeronautica Militare –   Raggiunto il significativo traguardo delle 50.000 ore di volo dai Predator (MQ-9 e MQ-1) del 32° Stormo   Dopo i primi voli effettuati nel 2004 negli U.S.A., dove gli equipaggi italiani si sono inizialmente addestrati e qualificati, le Streghe del 28° Gruppo Volo hanno dimostrato da subito di poter […]

Leggi

 

Video

 

Carabinieri

CERIGNOLA (FG): CARABINIERI SEQUESTRANO COCAINA E HASHISH. TRE PERSONE ARRESTATE

03 Giugno 2020: FONTE –  Comando Provinciale Carabinieri di Foggia –   I carabinieri di Cerignola nei giorni scorsi hanno arrestato in flagranza tre persone per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.   In via Zezza i militari della Stazione ofantina, insospettiti dal suo atteggiamento, hanno controllato un 39enne.  L’uomo, per sottrarsi al […]

Leggi

Polizia di Stato

SIENA: CONCLUSA L’OPERAZIONE “BELLA VITA”, 2 ARRESTI

03 Giugno 2020: FONTE – Polizia di Stato –   A Siena, due uomini avevano messo in piedi un vero e proprio business tra lo spaccio di stupefacenti e lo sfruttamento della prostituzione. I due sono stati arrestati questa mattina mentre altre due persone sono state denunciate dagli uomini della Squadra mobile senese. Le indagini […]

Leggi

Guardia di Finanza

OPERAZIONE LE PIRAMIDI - RINVENUTI ULTERIORI GIOIELLI, OROLOGI DI MARCHE PRESTIGIOSE E OGGETTI DI LUSSO

03 Giugno 2020: FONTE – Guardia di Finanza Comando Provinciale di Reggio Calabria –   In data 27 maggio u.s., è stata data esecuzione a un decreto di sequestro preventivo emesso, su richiesta della Procura della Repubblica, di Reggio Calabria diretta dal Dott. Giovanni Bombardieri, dal G.I.P. presso il locale Tribunale, per un valore complessivo […]

Leggi

Altre Istituzioni

AL VIA IL 23° WEEKEND CLINIC DELLA SMILE HOUSE ROMA OSPITATO ALLA CLINICA PARIOLI

28 Maggio 2020: FONTE – Fondazione Operation Smile Italia Onlus – Brizzi Comunicazione s.r.l. –   Tre criteri per rispondere al Covid-19: tempestività, qualità e sicurezza    Dopo l’interruzione forzata dovuta all’emergenza coronavirus riprendono i weekend clinic della Smile House Roma anche se in trasferta presso la Casa di Cura Parioli.   “Perché Marco, Ciro, […]

Leggi

Il sonno delle Istituzioni

Il sonno delle Istituzioni

25 Dicembre 2014: FONTE – Unione Stella d’Italia –

E siamo a 3! È il terzo Natale che i due fucilieri di Marina della Brigata San Marco trascorrono lontano da casa, non da cittadini liberi ma da detenuti in uno stato estero, rei di aver commesso un non chiaro reato di omicidio.

Il nostro governo (o meglio i 3 governi che si sono succeduti) sotto l’occhio sempre attento e vigile del Comandante Supremo delle Forze Armate è stato bravo e veloce ad inviarli in quell’angolo di mondo in nome di principi altisonanti come libertà, democrazia, lotta al terrorismo, libera circolazione e scambio di idee e merci, ma totalmente incapace di riportarli a casa. A riprova della sua inettitudine non si sforza neanche di trovare una scusante. Il niente, il sonno più profondo. Ogni tanto si parla della questione marò ma solo perché sono i carcerieri indiani ad esprimere qualche concetto in merito. Analizzando tutto l’arco istituzionale si può notare che neanche la chiassosa magistratura –  sempre pronta ad esprimere inchieste pure per le foglie mosse dal vento – si fa sentire. Niente di niente. A me sembra che la detenzione dei due fucilieri sia illegale, sia un vero e proprio sequestro di persona in quanto l’ipotetico reato è avvenuto in acque internazionali: la magistratura di competenza sarebbe pertanto dovuta essere quella italiana. Ma niente. Che so, dato che al giorno d’oggi un avviso di garanzia non si nega a nessuno, sarebbe stato carino provare ad indagare non dico il prof. Mari Monti e i suoi ‘incompetecnici’, come la logica vorrebbe, ma almeno il comandante e l’armatore dell’Enrica Lexie per concorso in sequestro di persona o altro capo d’accusa che le procure sono brave ad individuare. Giusto per far vedere che si sta facendo qualcosa! Questa volta niente. Ricapitoliamo come le istituzione italiane stanno affrontando l’annosa questione marò: il potere legislativo dorme profondamente, il potere esecutivo è in coma irreversibile, il potere giudiziario è in fase REM.

Le soluzioni al problema che ogni tanto si sentono di come riportare a casa i nostri due connazionali fanno rabbrividire perché tutte hanno come mezzo il discredito ed il disonore dei nostri militari. Un militare è uno “strumento” nonché un pezzo della Nazione e la rappresenta. L’uniforme che i due fucilieri indossano è nei simboli la stessa che indossano tutti i militari italiani che prevede sul braccio sinistro lo scudetto con il tricolore: ogni azione che porta discredito o disonore ai due fucilieri che si chiamano Salvatore e Massimiliano lo porta anche a chi ha lo stesso scudetto sul braccio di nome Mario, Giovanni, Pasquale, Emanuele, etc., indipendentemente dalla Forza Armata o dell’Ordine di appartenenza o dal grado che riveste.

Il governo indiano, si legge sui giornali, in questi giorni sta studiano una proposta arrivata dall’Italia. Attenzione governo indiano e governo italiano e quello che fate, studiate bene! La posizione dell’Unione Stella d’Italia è una sola: i due militari a casa, liberi senza nessuna pendenza o accusa infamante. Liberi senza se e senza ma. Da questa triste storia i due sottufficiali devono uscirne puliti e a testa alta. Ne va dell’onore d’Italia, dell’onore di 60 milioni di persone.  Raccogliamo l’invito del presidente Andrea Marrone di boicottare tutto ciò che viene e ha a che fare con l’India, paese nemico.

In questo Natale, tra un pensiero agli immigrati e uno ai rom, troviamo spazio anche per una preghiera per i nostri soldati.

Buon Natale a  tutti.

Emanuele LAINA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *