Esercito

TIRATORI SCELTI IN ADDESTRAMENTO

23 Aprile 2019: FONTE – Stato Maggiore Esercito – Perfezionamento del tiro a distanza, autovalutazione dei nuclei tiratori scelti attraverso l’utilizzo delle differenti armi in dotazione e condotta di un’attività di orienteering notturna con addestramento a stazioni. È stato questo lo scopo della “Devil’s bullseye”, l’esercitazione per tiratori scelti condotta dall’8 al 18 aprile nel […]

Leggi

Marina Militare

MARINA MILITARE: GRANDE SUCCESSO DI VISITATORI AL CASTELLO ARAGONESE DURANTE IL PERIODO PASQUALE

24 Aprile 2019: FONTE – Marina Militare Comando Marittimo Sud – Taranto – Dal 18 al 22 aprile, in pieno periodo pasquale, il Castello Aragonese, la cui gestione è affidata al Comando Marittimo Sud, ha suscitato un grande interesse da parte dei turisti. Ben 3.835 sono stati i visitatori (di cui 2.481 nella sola giornata del […]

Leggi

Aeronautica Militare

NELLA NOTTE DI PASQUA DUE VOLI PER SALVARE DUE UOMINI IN PERICOLO DI VITA

23 Aprile 2019: FONTE – Aeronautica Militare – L’elicottero HH139 dell’82° Centro C.S.A.R. di Trapani è decollato dalla base siciliana per trasportare un uomo in imminente pericolo di vita da Lipari (ME) ed un altro da Marettimo (TP) Nella notte di Pasqua, un elicottero  HH-139A dell’82° Centro C.S.A.R. (Combat Search and Rescue – Ricerca e […]

Leggi

 

Video

 

Carabinieri

OPERAZIONE “PIEDI DI CORVO”

24 Aprile 2019: FONTE –  LEGIONE CARABINIERI “MARCHE” Compagnia di Fano – ASSALTI AI BANCOMAT CON L’ESPLOSIVO, SGOMINATA LA BANDA DELLA MARMOTTA. Individuata anche la masseria dove erano occultate le armi e l’equipaggiamento per assalti ai furgoni portavalori; arrestato l’allevatore che le custodiva.   La Compagnia Carabinieri di Fano, coadiuvata dal Nucleo Investigativo del Comando Provinciale […]

Leggi

Polizia di Stato

RAGUSA: MINACCIAVA I FAMILIARI PER LA DROGA, ARRESTATO STALKER

23 Aprile 2019: FONTE – Polizia di Stato – Gli agenti della Squadra mobile di Ragusa hanno arrestato un uomo di anni 46 anni, con l’accusa di estorsione e stalking ai danni della madre e dei fratelli. L’attività investigativa della Mobile ragusana è iniziata due mesi fa su richiesta della procura della Repubblica, per accertare i fatti relativi alla […]

Leggi

Guardia di Finanza

SICUREZZA PRODOTTI: SEQUESTRATI A ROMA OLTRE 9 MILIONI DI ARTICOLI PERICOLOSI, PRONTI A ESSERE VENDUTI PER LE FESTIVITÀ PASQUALI, E DENUNCIATI 4 RESPONSABILI

20 Aprile 2019: FONTE – Guardia di Finanza Comando Provinciale Roma – I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Roma, nei giorni scorsi, hanno sottoposto a sequestro oltre 9 milioni di articoli pericolosi per la salute dei consumatori e non conformi alle norme, denunciando 4 soggetti cinesi all’Autorità Giudiziaria capitolina. Nell’ambito dell’intensificazione […]

Leggi

Altre Istituzioni

ANNIVERSARIO UNITA NAZIONALE DELLA COSTITUZIONE DELL’INNO DELLA BANDIERA INAUGURAZIONE MUSEO REALIZZATO DAL COORDINAMENTO GIOVANI ALPINI SEZIONE ALTO ADIGE E GRUPPO ALPINI LAIVES

17 Marzo 2019: FONTE – Sezione Alpini Alto Adige – Grandi soddisfazione oggi per la Sezione Alpini Alto Adige che oltre a partecipare come negli anni scorsi alla cerimonia dell’unità Nazionale della Costituzione organizzata dal comune di Laives quest’anno ha realizzato tramite il Coordinamento Giovani Alpini della Sezione il museo per il Centenario della fine […]

Leggi

La caduta di Bisanzio

La caduta di Bisanzio

13 ottobre 2014: FONTE -Unione Stella d’Italia-

Pare che, mentre l’artiglieria turca, diretta da rinnegati e mercenari italiani, battesse le mura di Costantinopoli, nel senato dell’ultimo baluardo della cristianità in Oriente debosciati senatori discutessero appassionatamente sul sesso degli angeli. Chi lo sa? potrebbe anche darsi se i bizantini assomigliassero un poco agli italiani. Quello che è certo è che l’impero aveva spremuto fino allo stremo i suoi sudditi con delle tasse sempre più fantasiose e che queste tasse servissero, in massima parte, a pagare gli stessi turchi per comprare una pace instabile e infida. In sostanza i bizantini hanno finanziato i loro futuri padroni a spese dei loro sudditi e, in ultima analisi, di se stessi.

E’ immediato fare un paragone con gli scriteriati governanti italiani che finanziano l’invasione del nostro paese e il suo sovvertimento etnico imponendo tasse altrettanto fantasiose e pervasive di quelle bizantine. L’ultima trovata di uno stato sempre più nemico dei suo cittadini è del ministro della cultura, di quale cultura, verrebbe da chiedersi: concedere di far pagare le tasse a cittadini senza più possibilità liquide tramite la cessione di opere d’arte. Che bella pensata. Anche gli Imperatori romani, di ben altra levatura, ai senatori o ai maggiorenti in disgrazia sequestravano ville e statue.

Siamo quindi arrivati alla fine, per pagare le tasse cederemo i nostri quadri, le suppellettili, magari dovremo dare un rene. Ecco una buona idea per il ministro della salute, il solo dire salute mi fa sbellicare dalle risa vista la situazione della sanità italiana: concedere di pagare le tasse tramite la cessione di un rene, di una cornea, di qualche sacchetto di sangue.

In tanta mestizia una nota leggera, di speranza. Questo sistema corrotto è palesemente allo stremo e non potrà non cadere, tutto sta nel vedere quando cadrà, e primo lo è meglio sarà per l’Italia e per il popolo italiano e soprattutto come cadrà.

Qui bisogna confidare nel buonsenso e nella fortuna, simboleggiata dalla Stella d’Italia che è reputata portare fortuna. Noi desideriamo una transizione netta ma indolore. Non vogliamo vedere i forconi nelle strade, non vogliamo vedere esagitati barbuti agitare le folle, non vogliamo sentire invocare i fucili di fantomatiche entità nazionali. In Italia c’è un solo Popolo, una sola Nazione e noi dell’Unione Stella d’Italia vogliamo che il prossimo governo sia espressione popolare, sia basato sui Valori di Solidarietà e Giustizia, sia saldamente democratico, autorevole, moralmente ineccepibile e in grado di affrontare le sfide che l’Italia deve affrontare per tornare ad essere un paese normale.

Riprendiamoci la normalità, torniamo a far brillare la Stella d’Italia e ricordiamoci sempre che L’Unione fa la Forza

Andrea Marrone

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *