Esercito

TIRATORI SCELTI IN ADDESTRAMENTO

23 Aprile 2019: FONTE – Stato Maggiore Esercito – Perfezionamento del tiro a distanza, autovalutazione dei nuclei tiratori scelti attraverso l’utilizzo delle differenti armi in dotazione e condotta di un’attività di orienteering notturna con addestramento a stazioni. È stato questo lo scopo della “Devil’s bullseye”, l’esercitazione per tiratori scelti condotta dall’8 al 18 aprile nel […]

Leggi

Marina Militare

MARINA MILITARE: COMMEMORAZIONE DEL 74° ANNIVERSARIO DELLA LIBERAZIONE D’ITALIA

23 Aprile 2019: FONTE – Marina Militare Comando Marittimo Sud – Il prossimo 25 aprile, alle ore 10.00, presso Piazza della Vittoria, la Marina Militare in collaborazione con il Comune di Taranto, celebrerà il 74° Anniversario della Liberazione d’Italia dal nazifascismo, per ricordare coloro che hanno sacrificato la propria vita per assicurare un futuro prospero […]

Leggi

Aeronautica Militare

NELLA NOTTE DI PASQUA DUE VOLI PER SALVARE DUE UOMINI IN PERICOLO DI VITA

23 Aprile 2019: FONTE – Aeronautica Militare – L’elicottero HH139 dell’82° Centro C.S.A.R. di Trapani è decollato dalla base siciliana per trasportare un uomo in imminente pericolo di vita da Lipari (ME) ed un altro da Marettimo (TP) Nella notte di Pasqua, un elicottero  HH-139A dell’82° Centro C.S.A.R. (Combat Search and Rescue – Ricerca e […]

Leggi

 

Video

 

Carabinieri

AMBIENTE: INDAGATE 13 PERSONE PER REATI DI DISASTRO AMBIENTALE E UNA MISURA CAUTELATE DEGLI ARRESTI DOMICILIARI

23 Aprile 2019: FONTE – Comando Generale Arma Carabinieri – Carabinieri NOE di Potenza – In data odierna, a conclusione di una lunga e complessa attivita’ investigativa svolta attraverso accertamenti tecnici, indagini tradizionali, consulenze tecniche e l’acquisizione e lo studio di una ponderosa documentazione – su disposizione della Procura della Repubblica di Potenza, che ha coordinato le indagini• […]

Leggi

Polizia di Stato

RAGUSA: MINACCIAVA I FAMILIARI PER LA DROGA, ARRESTATO STALKER

23 Aprile 2019: FONTE – Polizia di Stato – Gli agenti della Squadra mobile di Ragusa hanno arrestato un uomo di anni 46 anni, con l’accusa di estorsione e stalking ai danni della madre e dei fratelli. L’attività investigativa della Mobile ragusana è iniziata due mesi fa su richiesta della procura della Repubblica, per accertare i fatti relativi alla […]

Leggi

Guardia di Finanza

SICUREZZA PRODOTTI: SEQUESTRATI A ROMA OLTRE 9 MILIONI DI ARTICOLI PERICOLOSI, PRONTI A ESSERE VENDUTI PER LE FESTIVITÀ PASQUALI, E DENUNCIATI 4 RESPONSABILI

20 Aprile 2019: FONTE – Guardia di Finanza Comando Provinciale Roma – I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Roma, nei giorni scorsi, hanno sottoposto a sequestro oltre 9 milioni di articoli pericolosi per la salute dei consumatori e non conformi alle norme, denunciando 4 soggetti cinesi all’Autorità Giudiziaria capitolina. Nell’ambito dell’intensificazione […]

Leggi

Altre Istituzioni

ANNIVERSARIO UNITA NAZIONALE DELLA COSTITUZIONE DELL’INNO DELLA BANDIERA INAUGURAZIONE MUSEO REALIZZATO DAL COORDINAMENTO GIOVANI ALPINI SEZIONE ALTO ADIGE E GRUPPO ALPINI LAIVES

17 Marzo 2019: FONTE – Sezione Alpini Alto Adige – Grandi soddisfazione oggi per la Sezione Alpini Alto Adige che oltre a partecipare come negli anni scorsi alla cerimonia dell’unità Nazionale della Costituzione organizzata dal comune di Laives quest’anno ha realizzato tramite il Coordinamento Giovani Alpini della Sezione il museo per il Centenario della fine […]

Leggi

Uscire dall’Euro?

Uscire dall'Euro?

11 Ottobre 2014: FONTE -Unione Stella d’Italia-

In una kermesse da strapaese popolata dal popolo del Mulino Bianco, quelli che fissano gli occhi cerulei al cielo sfoggiando sorrisi ebeti e che vivono in un mondo provo di discariche, di OGM, di energia nucleare, di TAV e dove tutti, ma proprio tutti, percepiscono un reddito perché sono al mondo e il mondo si deve prendere cura di loro, un esagitato barbuto promette un referendum per l’uscita dell’Italia dall’Euro.

Bene, non è neppure originale il barbuto, un altro figuro, con una barba molto più misera di lui ma di colore diverso, per intenderci è nera e non verde come si potrebbe supporre, conciona su questo argomento le folle di una regione del mondo partorita dalla fantasia di chi andava sul Monviso a raccogliere con ampolle l’acqua sacra del Po per poi non si sa bene cosa farne.

La moneta unica, l’Europa unita, il Mercato Comune Europeo per questi individui sono momenti sciagurati da superare.

Indubbiamente dall’Europa Unita e dal Mercato Comune abbiamo avuto benefici e penalizzazioni però, se andiamo ad analizzare i costi e i ricavi in maniera anche grossolana l’uscita dell’Italia dall’area dell’Euro sarebbe per la nostra fragile economia un disastro epocale.

A mio avviso, modesto avviso, si intende, il problema dell’Italia non è l’Euro. il problema dell’Italia è la saldatura di diverse problematiche a cui nessuno sembra dare il peso necessario: La corruzione, vedi Mose o Expo, la burocrazia, vedi i soldi destinati dal 2001 a mettere in sicurezza Genova e mai impiegati, la generale inefficace della macchina statale e il disinteresse colpevole di una classe politica autoreferenziale e manifestamente incapace di rispondere adeguatamente alle immense problematiche economiche e sociali che il popolo italiano sta affrontando da solo.

Questa però è la mia opinione che ricapitolo dicendo che uscire dall’Euro sarebbe un errore imperdonabile ma che, trascinati dal populismo becero o dal tornacontismo elettorale potrebbe essere anche quello che scaturirebbe da un referendum ordito da mestatori. Indubbiamente avremmo bisogno di rimodulare molte delle politiche europee che hanno visto prosperate la Germania Uber Alles e devastare le economie più deboli, non un prodotto dell’Euro ma un prodotto di una Europa germanocentrica e ottusa.

Dal momento che l’Unione Stella D’Italia ha nel suo statuto il compito di presentare delle proposte, elaborate con sistemi democratici, invito tutti i nostri associati a esprimere un loro parere in merito, questo parere, ulteriormente elaborato dalle nostre commissioni sfocerà in un documento che sarà poi la posizione ufficiale dell’Unione, posizione che faremo valere in tutte le sedi competenti sempre nello spirito di piena democrazia, di dialogo e di collaborazione con le Istituzioni.

Andrea Marrone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *