Esercito

IL CAPO DI SME INCONTRA IL COCER

24 Maggio 2019: FONTE – Stato Maggiore dell’Esercito – “Esercito: la Centralità della componente umana” Venerdì, 24 maggio 2019, il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Salvatore Farina, ha incontrato a Roma, nella sala DIAZ di Palazzo Esercito, la Sezione di Forza Armata del Consiglio Centrale di Rappresentanza. L’incontro è stato indetto dal Capo di […]

Leggi

Marina Militare

UNIBA RENDE OMAGGIO A TRE RAPPRESENTANTI DELLE ISTITUZIONI DELLA CITTÀ DI TARANTO

20 Maggio 2019: FONTE – Marina Militare Comando Marittimo Sud – L’Università degli Studi di Bari Aldo Moro renderà omaggio a tre rappresentanti delle Istituzioni della difficile, quanto complessa, realtà tarantina con il conferimento del Sigillo di Ateneo, elemento identificativo dell’Accademia barese, da parte del Magnifico Rettore Antonio Felice Uricchio. La cerimonia è in programma […]

Leggi

Aeronautica Militare

MISSIONE IN ROMANIA: EUROFIGHTER ITALIANI CONSEGUONO LA FOC

15 Maggio 2019: FONTE – Stato Maggiore Difesa – La Task Force Air 4th Wing dell’Aeronautica è pronta a contribuire al Servizio di Sorveglianza dello spazio Aereo della Romania   Il simbolico sorvolo di tre caccia intercettori Eurofighter italiani e tre Mig-21 rumeni della base aerea di Mihail Kogalniceanu, a pochi chilometri da Costanza, ha sancito il […]

Leggi

 

Video

 

Carabinieri

INDAGINE “FALSO D’AUTORE”

24 Maggio 2019: FONTE – Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale – I militari del Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale hanno sequestrato 41 disegni  falsamente attribuiti al maestro del cinema italiano Ettore Scola. Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Roma e condotte dalla Sezione Falsificazione ed Arte Contemporanea del Reparto Operativo, sono partite a […]

Leggi

Polizia di Stato

BERGAMO: 12 ARRESTI PER SPACCIO DI DROGA

22 Maggio 2019: FONTE – Polizia di Stato – Oltre 6.300 cessioni di droga a clienti i più disparati dal ristoratore al camionista, dall’infermiera al giornalista, sono stati documentati dai poliziotti della Squadra mobile di Bergamo nel corso dell’operazione “Snowfall” che ha portato all’arresto di 12 persone. Ulteriori otto ricercati sono al momento irreperibili. Gli indagati sono responsabili, […]

Leggi

Guardia di Finanza

DENUNCIATO PER RICETTAZIONE, OLTRE 1 MILIONE DI EURO OCCULTATO IN AUTO

24 Maggio 2019: FONTE – Guardia di Finanza Comando Provinciale Reggio Calabria –   Militari della 1^ e della 2^ Compagnia del Gruppo della Guardia di Finanza di Gioia Tauro, nell’ambito di un servizio di controllo del territorio finalizzato alla repressione dei reati finanziari e ai traffici illeciti, perpetrati lungo le principali arterie della piana […]

Leggi

Altre Istituzioni

IL DUO MOCERI-BONETTI DEL TEAM ALFA  ROMEO SI AGGIUDICA LA 1000 MIGLIA 2019

23 Maggio 2019: FONTE – Raffaele Fusilli/Stella d’Italia News Foto Mario Serranò Giovanni Moceri e Daniele Bonetti del Team Alfa Romeo si aggiudicano la 1000 Miglia 2019. Il duo a bordo di una Alfa Romeo 6C 1500 SS del 1928 – di proprietà del Museo Alfa Romeo di Arese – ha conquistato così la trentasettesima […]

Leggi

India: le carte false

India, 12 Aprile: La farsa che lo stato canaglia del Kerala sta mettendo in piedi per giustificare il suo atto di pirateria nei confronti della nave italiana Enrica Lexie, del suo equipaggio e di altri quattro Fucilieri di Marina italiani oltre ai due tenuti ostaggio in uno dei suoi carceri da terzo mondo si arricchisce di una nuova prova di malafede.

Scondo gli indiani il fucile che avrebbe ucciso quelli che, secondo loro, erano due inermi pescatori, sarebbe un Beretta ARX160 di fabbricazione italiana. Peccato che questa arma modernissima non fosse in dotazione alla squadra antipirateria imbarcata sulla Enrica Lexie in quanto l’arma,da poco uscita dalla fase di sperinmentazione sia stata solo data a pochi reparti per una valutazione sul suo impiego.

Uno di questi reparti è, in effetti, il Btg. San Marco che però non lo impiega in operazioni fuori area e nemmeno in servizio.

Le armi a bordo della Enrica Lexie, armi di porprietà dello Stato italiano e sottratte con un atto ostile dalle autorità del Kerala con la complicità del governo centrale indiano, sono quelldi normale dotazione ai nostri Fucileri di Marina, gli ottimi fucili Beretta AR70/90

Ecco una scheda del Beretta ARX160

Il fucile d’assalto ARX-160, camerato per il calibro NATO 5,56 × 45 mm, è un nuovo fucile d’assalto sviluppato e prodotto dalla Beretta. L’arma fa parte del complesso sistema Soldato Futuro in corso di sviluppo per l’Esercito Italiano di cui costituisce il sistema letalità, ovvero l’arma d’assalto. Il progetto partì come sviluppo dei Beretta AR 70/90 e Beretta SC 70/90 ed inizialmente era presentato come un semplice aggiornamento dei materiali costruttivi e piccoli accorgimenti del Beretta AR 70/90; si passò quindi ad un successivo prototipo più elaborato che introduceva un calcio non ripiegabile ma regolabile in lunghezza e la manetta d’armamento in posizione superiore anteriore, non proprio comoda all’uso; successivi sviluppi portarono all’arma attuale che è attualmente in fase di produzione a basso ritmo per una prima valutazione estesa presso le FF.AA. italiane.

2 risposte a India: le carte false

  • Certo che gli Indiani pensano di essere delle grandi volpi.
    Peccato che il calibro del proiettile estratto da uno dei cadaveri fosse un 7,62x54R ex sovietica, sparata dalla mitragliatrice russa PK , arma totalmente diversa che pesa il doppio di quelle in dotazione ai Fucilieri di Marina, magari se cercano bene trovano anche una fotografia su internet in modo che possano cercare tra di loro e non tra le armi in dotazione alle Forze Armate Italiane.
    Ecco perché prima dicevano che il calibro non era compatibile, poi che mancava l’arma, adesso l’arma si materializza ma scambiano i fucili Beretta AR70/90 calibro 5,56 × 45 mm con il Beretta ARX160 sempre calibro 5,56 × 45 arma ancora in fase sperimentale.
    Prima gli Indiani avevano le elezioni adesso i giudici vanno in vacanza fino al 20 maggio, nel frattempo continueranno a manipolare le prove magari modificando le armi in modo da ottenere un calibro che si avvicini al un 7,62x54R ex sovietica. Sono passati due mesi e di questa benedetta prova balistica non si vede nemmeno l’ombra.
    Gli indiani sono scorretti bugiardi e in malafede.

  • Chiediamoci perchè l’ammiraglio DiPaola attuale responsabile del Ministero della Difesa, non batte i pugni sul tavolo? Chiediamoci come mai le istituzioni hanno abbandonato i nostri Maro e chiediamoci come mai la Guardia di Finanza in Italia, preferisce fare le pulci agli Italiani, piuttosto che applicare lo stesso rigore, nella verifica fiscale delle aziende Indiane irregolari che operano in Italia con fenomeni di lavoro nero e falsificano documenti, per far entrare gli Indiani. Chiediamoci il perchè di questo buonismo?
    Siamo convinti che procrastinare ancora la liberazione dei nostri soldati, può solo incancrenire, la posizione infame del governo del Kerala!
    MAI SMETTEREMO DI RICORDARE A QUESTI “TECNICI” LE LORO RESPONSABILITÀ – http://bit.ly/IiKo31

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *