Esercito

L'ESERCITO CONTINUA AD ADDESTRARSI

29 Maggio 2020: FONTE – Comando Truppe Alpine –   Con il passaggio alla fase 2, il 3° artiglieria da montagna riparte da dove aveva interrotto: corsi su radar Ranger e Stazione di Acquisizione Obiettivi.   Alla caserma “Lesa” di Remanzacco (UD) si sono conclusi, nei giorni scorsi, due corsi di formazione dedicati all’istruzione sull’impiego […]

Leggi

Marina Militare

AL VIA LA TERZA FASE DELLA CAMPAGNA FARI 2020

29 Maggio 2020: FONTE – Marina Militare –   La Spezia – Ieri mattina, con la partenza dalla base navale di La Spezia di Nave Tavolara, unità della classe MTF – Moto Trasporto Fari, ha preso il via la terza fase della Campagna Fari 2020, attività che la Marina Militare svolge a favore della comunità […]

Leggi

Aeronautica Militare

50.000 ORE DI VOLO PER I PREDATOR DI AMENDOLA

29 Maggio 2020: FONTE – Aeronautica Militare –   Raggiunto il significativo traguardo delle 50.000 ore di volo dai Predator (MQ-9 e MQ-1) del 32° Stormo   Dopo i primi voli effettuati nel 2004 negli U.S.A., dove gli equipaggi italiani si sono inizialmente addestrati e qualificati, le Streghe del 28° Gruppo Volo hanno dimostrato da subito di poter […]

Leggi

 

Video

 

Carabinieri

TRINITAPOLI (BT): FURTO AI DISTRIBUTORI AUTOMATICI. BLOCCATI TRE GIOVANI FOGGIANI.

30 Maggio 2020: FONTE – Comando Provinciale Carabinieri di Foggia –   I carabinieri di Trinitapoli, alcune notti fa, nel corso di un servizio di controllo del territorio, giunti nei pressi di un negozio di distribuzione automatica di bevande e alimenti sito in viale Vittorio Veneto, hanno sorpreso alcuni giovani che, alla vista della pattuglia, […]

Leggi

Polizia di Stato

POSTALE: ATTENZIONE AL “VISHING”

30 Maggio 2020: FONTE – Polizia di Stato –   Attenzione al “Vishing”: addebiti non autorizzati sulle carte di credito attraverso raggiri via telefono. La polizia Postale avvisa che sono in aumento le denunce di cittadini che sono stati contattati telefonicamente da finti operatori bancari o di società emittenti carte di credito che, riferendo di presunte “anomalie” […]

Leggi

Guardia di Finanza

POLIZIA DI STATO E GUARDIA DI FINANZA: SIGILLI AL PATRIMONIO DI ESPONENTE DI UN NOTO CLAN DI SAN SEVERO

 29 Maggio 2020: FONTE – Comando Generale della Guardia di Finanza –   Nell’ambito di specifica attività volta al contrasto della criminalità organizzata ramificata nel territorio della Capitanata, la Polizia di Stato e la Guardia di Finanza, nella prima mattinata di oggi stanno dando esecuzione ad una misura di prevenzione patrimoniale del sequestro anticipato d’urgenza […]

Leggi

Altre Istituzioni

AL VIA IL 23° WEEKEND CLINIC DELLA SMILE HOUSE ROMA OSPITATO ALLA CLINICA PARIOLI

28 Maggio 2020: FONTE – Fondazione Operation Smile Italia Onlus – Brizzi Comunicazione s.r.l. –   Tre criteri per rispondere al Covid-19: tempestività, qualità e sicurezza    Dopo l’interruzione forzata dovuta all’emergenza coronavirus riprendono i weekend clinic della Smile House Roma anche se in trasferta presso la Casa di Cura Parioli.   “Perché Marco, Ciro, […]

Leggi

Bologna: frodi sul web da Londra, 5 arresti

27 Agosto 2013 – ore 13,50 : FONTE – Polizia di Stato –

Internet ancora una volta utilizzato per la commissione di frodi informatiche transfrontaliere. La Polizia Postale e delle Comunicazioni di Bologna, coordinata dal Servizio di Roma, sollecitata nello scorso mese di aprile dall’ufficio londinese di Her Majesty’s Revenue and Customs (Ufficio delle Entrate) avviava un’attività di indagine per individuare da quale punto della rete internet provenivano false dichiarazione di redditi al sistema fiscale inglese e le successive fraudolente richieste di rimborso.

Le informazioni provenienti da oltremanica consentivano di acclarare che un consolidato gruppo criminoso si era illegalmente procurato circa settecento identità di cittadini inglesi e dopo aver effettuato false dichiarazioni dei redditi richiedevano, a nome degli ignari titolari, i rimborsi delle tasse, facendoli accreditare su conti correnti creati ad hoc.

L’intervento puntuale della Procura di Bologna, avviato a seguito di un incontro con le autorità inquirenti e di polizia britanniche, avvenuto nel mese di maggio, permetteva di individuare nel cittadino nigeriano L.M.O. di 35 anni il leader del sodalizio che effettuava materialmente, con conclamata abilità informatica, le operazioni di registrazione e di richiesta di rimborso on-line dalla propria postazione telematica di Bologna. Quest’ultima veniva costantemente monitorata dagli investigatori italiani per osservare i movimenti dell’indagato che faceva frequentemente la spola con Londra ove si recava per tessere le fila dell’organizzazione.

La collaborazione con le autorità inglesi si rivelava indispensabile per approntare una richiesta di rogatoria in quanto i delitti commessi dall’associazione criminale, consistenti in “frode fiscale” e “riciclaggio” prevedono, nel sistema giudiziario inglese, rispettivamente le pene massime dell’ergastolo e quattordici anni da scontare nelle carceri di Sua Maestà.

Sabato 24 agosto, accertato che il L.M.O. si sarebbe recato in territorio inglese, veniva organizzato un servizio di osservazione per verificare la partenza e dare il via alle operazioni. Sul suolo inglese venivano arrestati i cinque componenti del gruppo, tutti di origine nigeriana ma stanziati da parecchio tempo in Inghilterra. Il materiale informatico e cartaceo ritrovato dalla Polizia delle Comunicazioni durante le attività di perquisizione in Italia, alle quali prendevano parte anche due alti funzionari dell’HMRC giunti per l’occasione con urgenza a Bologna, effettuate presso l’abitazione bolognese del L.M.O. risultavano a dire degli inglesi molto rilevanti ai fini probatori. Fonti anglosassoni riferivano che i fraudolenti tentativi di rimborsi riguardavano somme per 500.000 sterline con un danno per il sistema britannico consistente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *