Esercito

INAUGURATA A BRUNICO LA SEZIONE SPORTIVA ESERCITO “ALTO ADIGE”

12 Luglio 2019: FONTE – COMANDO TRUPPE ALPINE –   Nuova opportunità dell’Esercito per gli atleti altoatesini e del Nord-Est   Brunico 12 luglio 2019 – E’ stato lo scoprimento della targa della sezione tecnico sportiva “6^ sezione Alto Adige” all’ingresso della Caserma “Lugramani” di Brunico a sancire la nascita, in Alto Adige, di un […]

Leggi

Marina Militare

IL SECONDO VELIVOLO F35B DELLA MARINA MILITARE VOLA NEGLI USA

05 Luglio 2019: FONTE – Marina Militare –   Il 13 giugno, alle 12.13, il secondo velivolo F35B della Marina Militare (numero di fiancata 4-02) è decollato dalla FACO (stabilimento di assemblaggio e produzione delle componenti del velivolo F-35) di Cameri (Novara) alla volta degli USA; destinazione finale la base aerea dei Marines di Beaufort (Carolina del Sud – USA) dove l’aereo, insieme al precedente (4-01), supporterà […]

Leggi

Aeronautica Militare

MISSIONE IN KUWAIT: I 100 GIORNI DEGLI EUROFIGHTER ITALIANI

12 Luglio 2019: FONTE – Stato Maggiore Difesa –   Gli Eurofighter italiani del Task Group Typhoon hanno celebrato i primi 100 giorni di missione in Kuwait a supporto dell’operazione Inherent Resolve   Iniziata il 26 marzo scorso in sostituzione degli AM-X, l’esperienza dei nostri Eurofigther, nell’ambito della missione in Kuwait, ha raggiunto qualche giorno fa l’importante traguardo delle 500 […]

Leggi

 

Video

 

Carabinieri

FOSSOMBRONE, AGGREDISCE LA MOGLIE NEL SONNO A COLPI DI MARTELLO E SI RENDE IRREPERIBILE

12 Luglio 2019: FONTE – Legione Carabinieri Marche Compagnia di Fano – Fossombrone, aggredisce la moglie nel sonno a colpi di martello e si rende irreperibile. Fermato a Fano dopo due giorni di ricerche dai Carabinieri della Stazione di Terre Roveresche.   I Carabinieri della Stazione di Terre Roveresche e di Fossombrone, coadiuvati dai colleghi […]

Leggi

Polizia di Stato

BARI: FURTO E RICETTAZIONE DI VEICOLI, 6 ARRESTI

11 Luglio 2019: FONTE – Polizia di Stato –   Con l’operazione “Park & Ride” la Polizia stradale di Bari ha arrestato sei persone responsabili di far parte di un’organizzazione criminale che rubava veicoli per poi modificarli e rivenderli. Sono 80 i veicoli che gli agenti hanno restituito ai legittimi proprietari. Le persone colpite dal […]

Leggi

Guardia di Finanza

OPERAZIONE FANTACALCIO - INDAGINI SUL FALLIMENTO DEL CESENA CALCIO E SULLE FALSE PLUSVALENZE

12 Luglio 2019: FONTE – Guardia di Finanza Comando Provinciale Forlì –   Militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Forlì stanno eseguendo l’ordinanza con la quale il GIP del Tribunale di Forlì (dott.ssa Monica Galassi), su richiesta della Procura della Repubblica, ha disposto una misura interdittiva di “divieto di esercitare attività d’impresa” […]

Leggi

Altre Istituzioni

SWIM FOR SMILE 2019

05 Luglio 2019: FONTE – Marina Militare Comando Marittimo Sud – Fondazione Operation Smile Italia Onlus –  Brizzi Comunicazione –   La traversata, per il quarto anno, sarà l’occasione per parlare dell’importanza di una chirurgia sicura, tempestiva ed efficace nella cura della labiopalatoschisi.   Per il quarto anno consecutivo, Domenico Scopelliti, Vicepresidente Scientifico e chirurgo […]

Leggi

Rubavano nei centri commerciali, 10 arresti a Cuneo

Rubavano nei centri commerciali, 10 arresti a Cuneo

18 Febbraio 2013 : FONTE – Polizia di Stato –

“Tesoro mi fai la spesa?”. Era una delle frasi in codice che utilizzavano gli appartenenti a un gruppo di criminali specializzati nel rubare articoli di ogni genere in alcuni centri commerciali di Cuneo.

L’indagine della Squadra mobile ha portato all’arresto di dieci persone, accusate a vario titolo di furto, ricettazione, detenzione illegale di armi da guerra e munizioni.

Tra gli arrestati ci sono cinque ex dipendenti dell’istituto di vigilanza che gestisce la sicurezza negli esercizi commerciali interessati dai furti, nonché tre donne, due delle quali nomadi di etnia Sinti. Gli ultimi due arrestati, di origine campana, sono stati trovati nell’immobile abitato da una delle ladre e utilizzato come magazzino di stoccaggio della refurtiva.

L’attività di indagine dell’operazione “Mano lesta” è iniziata nel mese di ottobre scorso ed è durata circa due mesi, durante i quali gli agenti della Mobile, attraverso intercettazioni telefoniche, ambientali, appostamenti e pedinamenti, hanno accertato il modus operandi della banda.

Tutto ruotava intorno ai cinque operatori addetti all’antitaccheggio che indicavano alle tre complici il materiale più interessante da rubare. Le donne prelevavano la merce e la portavano fuori senza essere controllate dai complici.

Un certo livello di furti è fisiologico, ma dal giugno scorso erano aumentati in maniera sospetta, tanto da far richiedere l’intervento della polizia. I responsabili dei centri commerciali hanno calcolato un ammanco di merce per oltre 60mila euro, da giugno a novembre.

L’analisi degli investigatori ha evidenziato che all’interno dei due centri commerciali colpiti dai furti operavano gli stessi operatori di sicurezza, che sono stati subito “attenzionati” dai poliziotti. Dalle intercettazioni è emerso che le guardie infedeli ricevevano in cambio beni di varia natura, tra cui alimenti, alcolici e soprattutto oggetti tecnologici.

Durante la perquisizione dell’abitazione di una delle ladre arrestate, gli uomini della Mobile hanno trovato un vero e proprio magazzino pieno di merce rubata nonché una piccola “Santa Barbara” composta da un mitragliatore “Uzi”, una pistola semiautomatica e due revolver di provenienza furtiva, munizioni di vario calibro, caricatori, passamontagna e targhe false.

Nell’immobile c’erano anche i due partenopei arrestati, uno dei quali marito di una delle ladre e destinatario di un mandato di arresto europeo per reati commessi in Spagna.

Sono in corso ulteriori indagini tecniche sulle armi sequestrate per accertare il loro eventuale utilizzo in episodi delittuosi .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *