MISIN: CONCLUSO IL CORSO DI PARACADUTISMO MILITARE IN NIGER

20 Aprile 2021: FONTE – Stato Maggiore Difesa –

Concluso il corso di paracadutismo militare tenuto dalle Forze Armate italiane in favore di un battaglione di paracadutisti nigerino


Si sono conclusi gli aviolanci a favore del battaglione paracadutisti nigerino con i quali sono state rilasciate le qualifiche di paracadutista militare al personale addestrato dallo SFA Esercito e dal personale della Brigata paracadutisti “FOLGORE”.

L’attività, condotta nel rispetto delle misure di prevenzione anti Covid 19, è stata svolta nel periodo dal 6 al 16 aprile sulla zona lancio “NIGER 3” nei pressi della Capitale del NigerNiamey.

Le attività aviolancistiche, condotte con il supporto di un C27J della 46ª Aerobrigata dell’Aeronautica Militare, sono state il completamento di un duro iter formativo iniziato nei mesi precedenti con lo scopo di incrementare le capacità operative dell’Esercito nigerino, sempre più impegnato nel delicato compito di  prevenire e contrastare le attività ostili nei confronti della popolazione civile.

Il corso di paracadutismo militare è stato svolto contemporaneamente al corso di direttore di lancio, ed entrambi rientrano nel nuovo concetto d’azione della missione MISIN che sta rivedendo e migliorando le capacità della controparte nigerina, passando da una tipologia addestrativa sviluppata per singoli moduli, al più complesso programma di sviluppo di capacità, step fondamentale per l’incremento della formazione individuale e collettiva dell’esercito nigerino.

Al termine dell’attività si è svolta una cerimonia, in forma ridotta per rispettare le misure anti contagio, presieduta dal Comandante della Missione Nazionale di Cooperazione in Niger (MISIN) Generale Alessandro Grassano, che ha visto la consegna di 68 brevetti di paracadutismo e di 3 attestati di direttore di lancio al personale nigerino.

I Mobile Training Team (MTT) italiani sono composti da militari dell’Esercito, da operatori delle Forze Speciali del 185° Reggimento Ricognizione ed Acquisizione Obiettivi e da militari dei Carabinieri. Le loro attività fanno riferimento alla dottrina della Security Force Assistance (SFA), implementata negli ultimi tempi per dotare le nazioni richiedenti di capacità militari che non possiedono o che hanno solo parzialmente.

Le attività della MISIN si affiancano a quelle di altri paesi partner dell’Unione Europea e NATO che sono in Niger a supporto dei Paesi appartenenti al G5 Sahel (NigerMauritaniaMaliBurkina Faso e Chad), sempre più impegnati nel contrasto alla criminalità organizzata locale, alla lotta al terrorismo e ai traffici illegali di esseri umani.

La MISIN

La Missione Bilaterale di Supporto in Niger ha lo scopo di rafforzare la presenza nel Sahel in un’ottica multidimensionale, volta alla stabilizzazione dei paesi della regione attraverso il rafforzamento delle loro capacità di difesa, sicurezza e controllo del territorio, sia bilateralmente sia all’interno di strumenti multilaterali.
La MISIN si prefigge di aiutare le forze di difesa e sicurezza locali (FDS) a colmare esistenti gap capacitivi al fine di renderle efficaci nel mantenere una condizione di sicurezza accettabile, ed in grado di contrastare le attività illegali legate ai fenomeni migratori e a quelle della criminalità. 

© STATO MAGGIORE DIFESA

Condividi

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Sponsor

Articoli correlati