Esercito

ESERCITO IN SOCCORSO DEI CITTADINI

28 Settembre 2020: FONTE – Stato Maggiore Esercito –   Ondata di maltempo nella regione Campania, intervengono i Guastatori della Brigata Bersaglieri Garibaldi.   In seguito alle forti precipitazioni che in questi giorni si sono abbattute sulla regione Campania, con particolare violenza sull’area del capoluogo, su richiesta della Prefettura di Napoli, il 21° Reggimento Genio Guastatori […]

Leggi

Marina Militare

VISITA DEL CAPO DI STATO MAGGIORE DELLA MARINA AI COMANDI DELLA SICILIA ORIENTALE

27 Settembre 2020: FONTE – Marina Militare –   Nell’occasione l’ammiraglio ha avuto modo di incontrare il personale militare e civile dei comandi oltre a visitare le strutture operative, logistiche e territoriali delle tre basi.   Il 22 e 23 settembre il Capo di Stato Maggiore della Marina, ammiraglio di squadra Giuseppe Cavo Dragone – […]

Leggi

Aeronautica Militare

DIFESA AEREA: ADDESTRAMENTO “SLOW MOVER INTERCEPTOR” A GIOIA DEL COLLE

28 Settembre 2020: FONTE – Aeronautica Militare –   DIFESA AEREA: ADDESTRAMENTO “SLOW MOVER INTERCEPTOR” A GIOIA DEL COLLE   Lunedì 21 settembre gli elicotteri HH-139A dell’84° Centro CSAR (Combat Search and Rescue) del 15° Stormo di Cervia e due caccia Eurofighter F-2000 del 36° Stormo si sono addestrati simulando un’intercettazione diurna di velivoli a […]

Leggi

 

Video

 

Carabinieri

MANFREDONIA: IN FUGA DAI CARABINIERI NELLA NOTTE SULL'AUTO RUBATA.

28 Settembre 2020: FONTE – Comando Provinciale Carabinieri di Foggia –   UN MAGGIORENNE ARRESTATO IN FLAGRANZA E DUE MINORI POSTI IN COMUNITÀ SU ORDINANZA.   Erano da poco passate le due di notte dello scorso venerdi 12 quando, in una zona non distante dal centro di Manfredonia una pattuglia del NORM della locale Compagnia […]

Leggi

Polizia di Stato

BRESCIA: MOSTRA FOTOGRAFICA “FRAMMENTI - COVID19. IL NOSTRO ESSERCI SEMPRE”

26 Settembre 2020: FONTE – Polizia di Stato –   In occasione della celebrazione di San Michele Arcangelo, Santo Patrono della Polizia di Stato, la Questura di Brescia inaugurerà una mostra fotografica dal titolo “Frammenti – Covid19. Il nostro Esserci Sempre”. L’inaugurazione ci sarà il prossimo 29 settembre nel Salone Vanvitelliano di Palazzo Loggia. La mostra, […]

Leggi

Guardia di Finanza

OPERAZIONE MICROCREDITO – ESEGUITE 8 MISURE RESTRITTIVE DELLA LIBERTA’ PERSONALE E SEQUESTRI PER 500 MILA EURO PER PECULATO E AUTORICICLAGGIO.

28 Settembre 2020: FONTE – Guardia di Finanza NUCLEO SPECIALE POLIZIA VALUTARIA –   I finanzieri del Nucleo Speciale di Polizia Valutaria, coordinati dalla Procura della Repubblica di Roma, stanno eseguendo misure cautelari personali nonché una serie di sequestri preventivi diretti e per equivalente, emessi dal GIP del Tribunale di Roma nei confronti di soggetti […]

Leggi

Altre Istituzioni

AL VIA IL 23° WEEKEND CLINIC DELLA SMILE HOUSE ROMA OSPITATO ALLA CLINICA PARIOLI

28 Maggio 2020: FONTE – Fondazione Operation Smile Italia Onlus – Brizzi Comunicazione s.r.l. –   Tre criteri per rispondere al Covid-19: tempestività, qualità e sicurezza    Dopo l’interruzione forzata dovuta all’emergenza coronavirus riprendono i weekend clinic della Smile House Roma anche se in trasferta presso la Casa di Cura Parioli.   “Perché Marco, Ciro, […]

Leggi

I Palombari della MM bonificano residuati bellici pericolosi

I Palombari della MM bonificano residuati bellici pericolosi

31 luglio 2020: FONTE -Marina Militare-

Dal 27 al 31 Luglio 2020 i Palombari del Gruppo Operativo Subacquei (GOS) del Comando Subacquei ed Incursori della Marina Militare (Comsubin), distaccati presso il Nucleo SDAI (Sminamento Difesa Antimezzi Insidiosi) di Taranto, sono intervenuti sul litorale di San Vito (TA) per condurre una delicata operazione subacquea tesa a rimuovere e distruggere una bomba d’aereo da 500 libbre, due proiettili di medio calibro da 80 mm e 1 spoletta di prossimità, tutte risalenti alla seconda guerra mondiale.

L’attività di bonifica è stata richiesta dalla Prefettura di Taranto a seguito della segnalazione, da parte di un privato cittadino alla locale Capitaneria di Porto, sulla presenza in acqua di un grande manufatto, riconducibile ad un residuato bellico, nei pressi della diga dell’Arenile di San Vito ad una profondità a meno di 3 metri.

Gli ordigni esplosivi, delicatamente rimossi, sono stati rimorchiati a distanza fino a raggiungere una zona di sicurezza, individuata dalla competente Autorità Marittima, dove sono stati distrutti attraverso le consolidate procedute in uso al Gruppo Operativo Subacquei tese a preservare l’ecosistema marino.

 

È necessario ricordare che questi manufatti possono essere molto pericolosi e pertanto non devono essere toccati o manomessi in alcun modo, ma ne va denunciato immediatamente il ritrovamento alla locale Capitaneria di Porto o alla più vicina stazione dei Carabinieri, così da consentire l’intervento dei palombari di Comsubin al fine di rispristinare le condizioni di sicurezza del nostro mare.

Questi interventi rappresentano una delle tante attività che i Reparti Subacquei della Marina conducono a salvaguardia della pubblica incolumità anche nelle acque interne, come ribadito dal Decreto del Ministero della Difesa del 28 febbraio 2017, svolgendo operazioni subacquee ad alto rischio volte a ripristinare le condizioni di sicurezza della balneabilità e della navigazione a favore della collettività.

Chiunque dovesse imbattersi in oggetti con forme simili a quelle di un ordigno esplosivo o parti di esso, non deve in alcun modo toccarli o manometterli, denunciandone il ritrovamento, il prima possibile, alle autorità di polizia competenti.

Lo scorso anno i Palombari della Marina Militare hanno recuperato e bonificato oltre 72.000 ordigni esplosivi di origine bellica rinvenuti e neutralizzati nei mari, fiumi e laghi italiani.

Con una storia di 170 anni alle spalle, i Palombari del Comsubin rappresentano l’eccellenza nazionale nell’ambito delle attività subacquee essendo in grado di condurre immersioni lavorative fino a 1.500 metri di profondità a mezzo ROV (veicoli filoguidati dalla superficie) oppure fino a 300 metri con intervento umano ed in qualsiasi scenario operativo, nell’ambito dei propri compiti d’istituto (soccorso agli equipaggi dei sommergibili in difficoltà e la neutralizzazione degli ordigni esplosivi rinvenuti in contesti marittimi) ed a favore della collettività.

Per queste peculiarità gli operatori subacquei delle altre Forze Armate e Corpi Armati dello Stato possono essere formarti esclusivamente dal Gruppo Scuole di COMSUBIN che, attraverso dedicati percorsi formativi, li abilita a condurre immersioni secondo le rispettive competenze.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *