Esercito

IL MONUMENTO TORNA TRA I SUOI ALPINI

02 Luglio 2020: FONTE – Stato Maggiore Esercito –   Ricollocato alla “Pasquali” il monumento ai Caduti della vecchia caserma “Rossi”.   Ieri mattina, presso la caserma “G. Pasquali”, si è svolta la cerimonia di ricollocamento del Monumento ai Caduti del 9° Reggimento Alpini, già situato nella caserma “F. Rossi”, sede del reparto fino all’anno […]

Leggi

Marina Militare

GIRONE E LA TORRE: EMESSO IL PROVVEDIMENTO DAL TRIBUNALE ARBRITRALE DELL'AJA

02 Luglio 2020: FONTE – Stato Maggiore Difesa –   Lo Stato Maggiore della Difesa rende noto che il Tribunale costituito a l’Aja il 6 novembre 2015, presso la Corte Permanente di Arbitrato, per dirimere la controversia tra Italia e India in relazione all’incidente occorso il 15 febbraio 2012 nell’Oceano Indiano nel quale è rimasta coinvolta la […]

Leggi

Aeronautica Militare

MISSIONE IN ISLANDA: ESERCITAZIONE DI SCRAMBLE CON LA RDAF

02 Luglio 2020: FONTE – Stato Maggiore Difesa – La Task Force Air 32nd della missione in Islanda, ha effettuato una addestramento congiunto con la Royal Danish Air Force   La Task Force Air 32nd Wing, rischierata in Islanda per la missione NATO di Air Policing Northern Lightning II, si è esercitata congiuntamente alla Royal Danish Air Force (RDAF) nell’ambito delle attività di […]

Leggi

 

Video

 

Carabinieri

SAN GIOVANNI ROTONDO: CON LE MINACCE IMPONEVA SUL TERRITORIO LA PROPRIA EGEMONIA NEL SETTORE DELLA RACCOLTA OLIVICOLA. I CARABINIERI ESEGUONO UN ARRESTO SU ORDINANZA PER ESTORSIONE.

02 Luglio 2020: FONTE – Comando Provinciale Carabinieri di Foggia –   Nel tardo pomeriggio di ieri i Carabinieri della Compagnia di San Giovanni Rotondo hanno dato esecuzione a un’Ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa, su richiesta della Procura della Repubblica di Foggia, dall’Ufficio GIP del Tribunale cittadino, arrestando IMPAGLIATELLI Lazzaro, 40enne del luogo […]

Leggi

Polizia di Stato

COOPERAZIONE INTERNAZIONALE: 12 LATITANTI RIENTRANO IN ITALIA

02 Luglio 2020: FONTE – Polizia di Stato – A conferma della stretta collaborazione operativa tra le polizie di vari Paese, rientrano oggi in Italia 12 latitanti. I criminali, scovati in Germania, verranno estradati in Italia dallo Scip (Servizio per la cooperazione internazionale di Polizia) della Direzione centrale della polizia criminale, guidata dal vice capo […]

Leggi

Guardia di Finanza

SMANTELLATA CENTRALE DELLO SPACCIO ALL’HOTEL HOUSE

02 Luglio 2020: FONTE – Guardia di Finanza Comando Provinciale Macerata – É scattato, alle prima luci del mattino, il blitz che ha consentito di assicurare alla giustizia diversi soggetti, di etnia italiana ed extracomunitaria, operativi nell’attività di spaccio di sostanze stupefacenti all’interno e nelle vicinanze del noto complesso multi-etnico di Porto Recanati. Con un […]

Leggi

Altre Istituzioni

AL VIA IL 23° WEEKEND CLINIC DELLA SMILE HOUSE ROMA OSPITATO ALLA CLINICA PARIOLI

28 Maggio 2020: FONTE – Fondazione Operation Smile Italia Onlus – Brizzi Comunicazione s.r.l. –   Tre criteri per rispondere al Covid-19: tempestività, qualità e sicurezza    Dopo l’interruzione forzata dovuta all’emergenza coronavirus riprendono i weekend clinic della Smile House Roma anche se in trasferta presso la Casa di Cura Parioli.   “Perché Marco, Ciro, […]

Leggi

40 anni da Ustica

40 anni da Ustica

27 Giugno 2020: FONTE -Stellad’Italia News-

Quarantanni sono tanti. Pensiamo a noi stessi quarantanni fa e pensiamo a questi quarantanni vissuti dai parenti dei morti, qualificati “innocenti” dal presidente della Repubblica e indubbiamente tali, agnelli sacrificali di una battaglia aerea per abbattere un jet libico dell’ondivago dittatore Gheddafi, nemico e amico dell’Italia a seconda della sua convenienza, noto terrorista e finanziatore del terrorismo.

Sappiamo che l’obiettivo era un veivolo libico, sappiamo che nell’area c’erano sia francesi che americani, oltre a noi, spettatori tenuti accuratamente lontani da potenze superiori, da ordini di subalternità.

Eppure nonostante la propaganda, i discorsi inconcludenti, i richiami “neomelodici” a chi, pur sapendo, tace e che dovrà portarsi il segreto nella tomba la verità non viene a galla e con la verità anche il triste fatto della nostra impotenza di allora, nel nostro dover coprire gli assassini dei nostri innocenti per non turbare i rapporti nella NATO, per non creare imbarazzo ai nostri padroni-alleati.

Non ci sarebbe bisogno di un pilota americano o francese che confessi di aver premuto il bottone di sparo di un missile a ricerca termica, la nostra rete radar di Difesa Aerea ha sempre saputo tutto e basterebbe che saltassero fuori i tracciati fatti sparire o alterati per ordini superiori.

Quarantanni sono tanti. Quanti altri ne serviranno per ristabilire una verità che permetta ai parenti delle vittime il sollievo, per quanto non consolatorio, dopo aver saputo il perchè i loro cari sono stati spazzati via dal cielo finalmente sapere anche da chi?

Andrea Marrone – Stella d’Italia News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *