Esercito

IL MONUMENTO TORNA TRA I SUOI ALPINI

02 Luglio 2020: FONTE – Stato Maggiore Esercito –   Ricollocato alla “Pasquali” il monumento ai Caduti della vecchia caserma “Rossi”.   Ieri mattina, presso la caserma “G. Pasquali”, si è svolta la cerimonia di ricollocamento del Monumento ai Caduti del 9° Reggimento Alpini, già situato nella caserma “F. Rossi”, sede del reparto fino all’anno […]

Leggi

Marina Militare

GIRONE E LA TORRE: EMESSO IL PROVVEDIMENTO DAL TRIBUNALE ARBRITRALE DELL'AJA

02 Luglio 2020: FONTE – Stato Maggiore Difesa –   Lo Stato Maggiore della Difesa rende noto che il Tribunale costituito a l’Aja il 6 novembre 2015, presso la Corte Permanente di Arbitrato, per dirimere la controversia tra Italia e India in relazione all’incidente occorso il 15 febbraio 2012 nell’Oceano Indiano nel quale è rimasta coinvolta la […]

Leggi

Aeronautica Militare

MISSIONE IN ISLANDA: ESERCITAZIONE DI SCRAMBLE CON LA RDAF

02 Luglio 2020: FONTE – Stato Maggiore Difesa – La Task Force Air 32nd della missione in Islanda, ha effettuato una addestramento congiunto con la Royal Danish Air Force   La Task Force Air 32nd Wing, rischierata in Islanda per la missione NATO di Air Policing Northern Lightning II, si è esercitata congiuntamente alla Royal Danish Air Force (RDAF) nell’ambito delle attività di […]

Leggi

 

Video

 

Carabinieri

SAN GIOVANNI ROTONDO: CON LE MINACCE IMPONEVA SUL TERRITORIO LA PROPRIA EGEMONIA NEL SETTORE DELLA RACCOLTA OLIVICOLA. I CARABINIERI ESEGUONO UN ARRESTO SU ORDINANZA PER ESTORSIONE.

02 Luglio 2020: FONTE – Comando Provinciale Carabinieri di Foggia –   Nel tardo pomeriggio di ieri i Carabinieri della Compagnia di San Giovanni Rotondo hanno dato esecuzione a un’Ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa, su richiesta della Procura della Repubblica di Foggia, dall’Ufficio GIP del Tribunale cittadino, arrestando IMPAGLIATELLI Lazzaro, 40enne del luogo […]

Leggi

Polizia di Stato

COOPERAZIONE INTERNAZIONALE: 12 LATITANTI RIENTRANO IN ITALIA

02 Luglio 2020: FONTE – Polizia di Stato – A conferma della stretta collaborazione operativa tra le polizie di vari Paese, rientrano oggi in Italia 12 latitanti. I criminali, scovati in Germania, verranno estradati in Italia dallo Scip (Servizio per la cooperazione internazionale di Polizia) della Direzione centrale della polizia criminale, guidata dal vice capo […]

Leggi

Guardia di Finanza

SMANTELLATA CENTRALE DELLO SPACCIO ALL’HOTEL HOUSE

02 Luglio 2020: FONTE – Guardia di Finanza Comando Provinciale Macerata – É scattato, alle prima luci del mattino, il blitz che ha consentito di assicurare alla giustizia diversi soggetti, di etnia italiana ed extracomunitaria, operativi nell’attività di spaccio di sostanze stupefacenti all’interno e nelle vicinanze del noto complesso multi-etnico di Porto Recanati. Con un […]

Leggi

Altre Istituzioni

AL VIA IL 23° WEEKEND CLINIC DELLA SMILE HOUSE ROMA OSPITATO ALLA CLINICA PARIOLI

28 Maggio 2020: FONTE – Fondazione Operation Smile Italia Onlus – Brizzi Comunicazione s.r.l. –   Tre criteri per rispondere al Covid-19: tempestività, qualità e sicurezza    Dopo l’interruzione forzata dovuta all’emergenza coronavirus riprendono i weekend clinic della Smile House Roma anche se in trasferta presso la Casa di Cura Parioli.   “Perché Marco, Ciro, […]

Leggi

CERIGNOLA (FG): EVASIONE, FURTI, RESISTENZA A PUBBLICO UFFICIALE. 7 ARRESTI DEI CARABINIERI

CERIGNOLA (FG): EVASIONE, FURTI, RESISTENZA A PUBBLICO UFFICIALE. 7 ARRESTI DEI CARABINIERI

01 Giugno 2020: FONTE – Comando Provinciale Carabinieri di Foggia –

 

Sono sette gli arresti eseguiti dai Carabinieri, a Cerignola, durante la settimana appena trascorsa.

 

I militari della locale Stazione hanno arrestato in flagranza per il reato di evasione un 65enne del posto. L’uomo, che si trovava agli arresti domiciliari per furto aggravato, è stato sorpreso, senza giustificazione, fuori dalla sua abitazione. Dichiarato in arresto, è stato nuovamente sottoposto agli arresti domiciliari, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

 

Nel giro di pochi giorni è stato arrestato tre volte un 45enne di Cerignola. L’uomo, che si trovava agli arresti domiciliari, per procurarsi energia elettrica aveva predisposto un pericoloso allaccio al cavo elettrico della rete Enel, impossessandosi abusivamente di corrente elettrica per un valore complessivo di circa 5.600 euro. È stato arrestato per furto aggravato e sottoposto nuovamente agli arresti domiciliari. Alcuni giorni dopo è stato sorpreso da una pattuglia, di sera, fuori dalla sua abitazione. Il 45enne, a piedi, alla vista dei Carabinieri, ha cercato di nascondersi dietro ad una auto in sosta ma è stato notato dai militari, che lo hanno quindi bloccato e condotto in caserma, dove è stato dichiarato in arresto per il reato di evasione. Dopo le formalità di rito, è stato nuovamente sottoposto agli arresti domiciliari. Nel frattempo, sulla scorta della segnalazione inviata dai carabinieri di Cerignola dopo l’arresto per il furto di energia elettrica, l’Ufficio di Sorveglianza del Tribunale di Foggia ha emesso una ordinanza di custodia cautelare in carcere. Domenica mattina, pertanto, i Carabinieri lo hanno nuovamente arrestato e associato alla casa circondariale di Foggia.

 

Alcune sere fa, i militari della locale Stazione hanno arrestato in flagranza per furto aggravato un 19enne del posto, già noto ai Carabinieri. Il giovane è stato sorpreso poco dopo essersi impossessato di uno scooter elettrico, parcheggiato in via Melfi. Lo scooter è stato recuperato e restituito al legittimo proprietario. Il 19enne, dopo le formalità di rito, è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

 

È stato arrestato anche un pregiudicato di 42 anni di Cerignola. Nei suoi confronti è stato eseguito un ordine di esecuzione pena emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Foggia, dovendo l’uomo espiare la pena residua di 6 anni, 9 mesi ed un giorno di reclusione a seguito di unificazione di pene concorrenti per reati contro il patrimonio.

 

I carabinieri della Sezione Radiomobile hanno arrestato un 34enne albanese. L’uomo, controllato mentre passeggiava sulla pubblica via, si è inizialmente rifiutato di fornire le proprie generalità ai militari. Dopodiché ha esibito un documento di nazionalità rumena palesemente falso. I Carabinieri gli hanno quindi comunicato di doverlo accompagnare in caserma per procedere alla sua identificazione ma l’uomo, nel tentativo di sottrarsi al controllo, li ha aggrediti con gomitate e spintoni. Immobilizzato e condotto negli uffici della locale Compagnia Carabinieri, il 34enne è stato dichiarato in arresto per resistenza a pubblico ufficiale e possesso e fabbricazione di documento di identificazione falso. Dagli accertamenti svolti, è emerso che il 34enne era destinatario di un provvedimento di divieto di reingresso in Italia. È stato quindi anche denunciato in stato di libertà per aver violato tale divieto. Dopo le formalità di rito, per lui si sono aperte le porte del carcere di Foggia.

 

TESTO E FOTOGRAFIA DI PROPRIETÀ – COMANDO PROVINCIALE CARABINIERI DI FOGGIA –

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *