Esercito

CORONAVIRUS: L’ESERCITO IGIENIZZA PALAZZI ISTITUZIONALI IN SICILIA

05 Aprile 2020: FONTE – Brigata Aosta –   A Messina i disinfettori della Brigata “Aosta” avviano programma di sanificazione su richiesta delle Autorità locali   Messina, 05 aprile 2020. L’Esercito avvia oggi a Messina l’igienizzazione del Municipio, primo intervento di questo tipo in Sicilia da parte delle Forze Armate, a seguito delle misure di contenimento della […]

Leggi

Marina Militare

EMERGENZA COVID-19: LE MASCHERE DEI PALOMBARI DELLA MARINA IN PROVA ALL’OSPEDALE SANT’ANDREA DI LA SPEZIA

03 Aprile 2020: FONTE – Marina Militare –   L’idea è nata dagli operatori dell’Ufficio Tecnico Subacqueo del G.O.S.   Al Comando Subacquei e Incursori è assegnato il compito di intervenire con le proprie camere di decompressione in soccorso al personale dei sommergibili sinistrati, dei propri operatori subacquei e, nei casi emergenziali, a supporto della collettività, mediante […]

Leggi

Aeronautica Militare

CORONAVIRUS: L'AERONAUTICA MILITARE IN PRIMA LINEA PER L'EMERGENZA

03 Aprile 2020: FONTE – Aeronautica Militare –   Continua senza sosta l’impegno degli uomini e delle donne dell’Aeronautica per fronteggiare l’emergenza Coronavirus   Trasporto di pazienti in bio-contenimento Sono quattordici ad oggi le missioni di trasporto effettuate dai velivoli dell’Aeronautica Militare per trasferire in sicurezza pazienti da un ospedale all’altro, alleviando così la pressione sui centri di […]

Leggi

 

Video

 

Carabinieri

SAN SEVERO: SFRUTTAMENTO E INDUZIONE ALLA PROSTITUZIONE DI GIOVANI DONNE STRANIERE. I CARABINIERI ARRESTANO ALTRI DUE AGUZZINI.

05 Aprile 2020: FONTE – Comando Provinciale Carabinieri di Foggia –   Anche in tempo di “Coronavirus”, il mestiere più antico del mondo continua a essere esercitato, come se le “operatrici” e i clienti, diversamente dalle restrizioni imposte dal Governo e dalle Regioni per la salvaguardia della salute di tutti, non corrano gravi rischi per […]

Leggi

Polizia di Stato

CORONAVIRUS: RACCOLTA FONDI ONLINE CON TRUFFA, DENUNCIATI PADRE E FIGLIA

05 Aprile 2020: FONTE – Polizia di Stato –   Con la scusa dell’emergenza sanitaria dovuta al Coronavirus avevano organizzato una raccolta fondi per due ospedali romani, lo Spallanzani e il San Camillo, ma il tutto per far finire i soldi delle donazioni nelle loro tasche.  Al momento la Polizia postale di Roma che ha […]

Leggi

Guardia di Finanza

GUARDIA DI FINANZA NAPOLI: CONTROLLI PER L’EMERGENZA COVID-19. SEQUESTRATA A ROCCARAINOLA UNA FABBRICA ABUSIVA DI MASCHERINE NON A NORMA

04 Aprile 2020: FONTE – Guardia di Finanza COMANDO PROVINCIALE NAPOLI –   DENUNCIATO IL TITOLARE PER FRODE IN COMMERCIO E RICETTAZIONE. Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli, nell’ambito dei servizi di controllo del territorio per l’emergenza Covid – 19, ha sequestrato a Roccarainola una fabbrica abusiva destinata alla produzione e al […]

Leggi

Altre Istituzioni

CORONAVIRUS: SONO 80.572 I POSITIVI

01 Aprile 2020: FONTE – DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE – PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI –   Presso la sede del Dipartimento della Protezione Civile proseguono i lavori del Comitato Operativo al fine di assicurare il coordinamento degli interventi delle componenti e delle strutture operative del Servizio Nazionale della protezione civile.  Nell’ambito del monitoraggio sanitario […]

Leggi

CARABINIERI: OPERAZIONE DEL COMANDO PROVINCIALE DI BRINDISI ORIA (BR). RAPINANO 8.100 MASCHERINE IN TNT A COMMERCIANTE CINESE, ARRESTATI DAI CARABINIERI DUE FRATELLI.

CARABINIERI: OPERAZIONE DEL COMANDO PROVINCIALE DI BRINDISI ORIA (BR). RAPINANO 8.100 MASCHERINE IN TNT A COMMERCIANTE CINESE, ARRESTATI DAI CARABINIERI DUE FRATELLI.

26 Marzo 2020: FONTE – Comando Generale Arma dei Carabinieri – Comando Carabinieri Provinciale di Brindisi –

 

I Carabinieri delle Stazioni di Oria (BR) e di Erchie (BR), nella mattinata di ieri, hanno tratto in arresto in flagranza di reato due fratelli di 30 e di 23 anni, residenti ad Erchie, poiché ritenuti responsabili di rapina aggravata e lesioni, reati consumati nei confronti di un esercente della città di Oria (BR). In particolare i due, dopo aver contrattato l’ordinativo di 12.000 mascherine monouso in TNT al prezzo di euro 1,00 cadauna ad un esercente di origini cinesi, titolare di regolare attività commerciale di vendita di casalinghi, in essere in Oria, hanno firmato un assegno bancario, quale garanzia dell’ordine fatto, dell’importo di euro 8.000, a fronte dei 12.000 euro del valore totale della merce ordinata. Una volta che il materiale ordinato è stato consegnato all’esercente commerciale dal corriere, hanno fatto scattare il piano della rapina. Il trentenne, infatti, una volta giunto il materiale presso l’attività della vittima, si è recato in sede dell’esercizio, convincendo il negoziante a caricare le mascherine nella sua autovettura e a seguirlo, dicendo che si sarebbero recati presso un suo cliente per procedere alla vendita diretta di una parte delle mascherine, al fine di coprire i restanti 4.000 euro mancanti al saldo della merce. Il giovane, però, accompagnava l’esercente nella zona industriale del Comune di Oria, dove trovavano ad attenderli il fratello 23enne con la sua autovettura e, dopo aver travasato il materiale, minacciavano il negoziante cinese con l’uso di un coltello e lo colpivano con dei pugni in testa, ripetutamente, affinché restituisse loro l’assegno, come poi ha fatto per timore di ulteriori conseguenze fisiche, nonché per non denunciare l’accaduto alle forze di Polizia, lasciandolo a piedi in detta zona. Le immediate indagini permettevano di identificare gli autori della rapina, rintracciarli e trarli in arresto, nonché a recuperare la quasi totalità della refurtiva e restituirla al proprietario, oltre che trovare nella loro disponibilità anche l’assegno oggetto della rapina.

Di particolare rilevanza è la pianificazione del colpo; i due germani, infatti, pochi giorni prima di procedere all’ordine di 12.000 mascherine, hanno regolarmente acquistato 450 mascherine chirurgiche in TNT al prezzo di 450 euro, il tutto al fine di conquistarsi la fiducia dell’esercente e convincerlo ad effettuare l’importante ordine, come poi è effettivamente avvenuto. Solo a conferma dell’arrivo del materiale in Italia, i due rapinatori hanno messo in atto il colpo, pianificandolo nel dettaglio così come detto.

Gli Arrestati, dopo le formalità di rito, sono stati associati alla casa circondariale di Brindisi a disposizione della competente A.G..

Nel complesso, le spedite indagini svolte dai Carabinieri di Oria ed Erchie hanno permesso di ricostruire nel dettaglio l’intera vicenda, anche relativamente alla fase concettuale della rapina stessa, nonché identificare e rintracciare nell’immediatezza i due rapinatori e rinvenire la refurtiva nonché l’assegno oggetto della rapina.

 

VIDEO   CARABINIERI: OPERAZIONE DEL COMANDO PROVINCIALE DI BRINDISI ORIA (BR). RAPINANO 8.100 MASCHERINE IN TNT A COMMERCIANTE CINESE, ARRESTATI DAI CARABINIERI DUE FRATELLI.

 

 

TESTO VIDEO E FOTOGRAFIE DI PROPRIETÀ – COMANDO GENERALE ARMA DEI CARABINIERI – COMANDO CARABINIERI PROVINCIALE DI BRINDISI –

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *