Esercito

ADDESTRAMENTO OFF ROAD...IN SICUREZZA

03 Luglio 2020: FONTE – Stato Maggiore Esercito –   Riparte l’addestramento dei reparti della Brigata Alpina “Taurinense”.   Il 1° Reggimento Artiglieria Terrestre (da montagna) e il Reggimento logistico “Taurinense” hanno concluso un corso di guida off road per veicoli tattici che ha abilitato trenta nuovi conduttori alla guida sicura su percorsi estremi.   […]

Leggi

Marina Militare

GIRONE E LA TORRE: EMESSO IL PROVVEDIMENTO DAL TRIBUNALE ARBRITRALE DELL'AJA

02 Luglio 2020: FONTE – Stato Maggiore Difesa –   Lo Stato Maggiore della Difesa rende noto che il Tribunale costituito a l’Aja il 6 novembre 2015, presso la Corte Permanente di Arbitrato, per dirimere la controversia tra Italia e India in relazione all’incidente occorso il 15 febbraio 2012 nell’Oceano Indiano nel quale è rimasta coinvolta la […]

Leggi

Aeronautica Militare

CAMBIO DI COMANDO AL 4° STORMO

03 Luglio 2020: FONTE – Aeronautica Militare –   Il Colonnello Eros Zaniboni subentra al Generale di Brigata Aerea Urbano Floreani   Mercoledì 2 luglio 2020 ha avuto luogo l’avvicendamento al Comando del 4° Stormo tra il Generale di Brigata Aerea Urbano Floreani, Comandante uscente, ed il Colonnello Eros Zaniboni, Comandante subentrante. Il Cambio di […]

Leggi

 

Video

 

Carabinieri

1° BATTAGLIONE CARABINIERI TUSCANIA E 2° BATTAGLIONE TARQUINIA RICORDANO LE ORIGINI COMUNI

03 Luglio 2020: FONTE – Comando Generale Arma Carabinieri – 187° Reggimento Paracadutisti “Folgore” –   Celebrazioni alla P. Vannucci di Livorno   1° Battaglione Carabinieri Tuscania e 2° Battaglione Tarquinia ricordano le origini comuni   Si è svolta in data 1 Luglio 2020, presso la Caserma “P. Vannucci” di Livorno, una cerimonia congiunta volta […]

Leggi

Polizia di Stato

MILANO: FALSI MATRIMONI ED ESAMI DI ITALIANO, 5 ARRESTI

03 Luglio 2020: FONTE – Polizia di Stato –   Favorivano l’immigrazione clandestina organizzando matrimoni fittizi e falsi esami di conoscenza della lingua italiana: 5 persone sono finite in manette mentre 78 persone sono state indagate dagli uomini della Squadra mobile di Milano. L’ordinanza di custodia cautelare è stata eseguita nei confronti di cittadini stranieri, […]

Leggi

Guardia di Finanza

ATTIVAZIONI FRAUDOLENTE DI SERVIZI A PAGAMENTO SUL CONTO TELEFONICO: VASTA OPERAZIONE A TUTELA DEI CONSUMATORI

03 Luglio 2020: FONTE – Guardia di Finanza Nucleo Speciale Tutela Privacy Frodi Tecnologiche – Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Milano –   ADDEBITI PER SERVIZI A SOVRAPPREZZO SENZA IL CONSENSO DEGLI UTENTI. PERQUISIZIONI E SEQUESTRI DELLA GUARDIA DI FINANZA ANCHE PRESSO LA SEDE LEGALE DI WINDTRE. MISSIVA ALL’AUTORITA’ PER LE GARANZIE […]

Leggi

Altre Istituzioni

AL VIA IL 23° WEEKEND CLINIC DELLA SMILE HOUSE ROMA OSPITATO ALLA CLINICA PARIOLI

28 Maggio 2020: FONTE – Fondazione Operation Smile Italia Onlus – Brizzi Comunicazione s.r.l. –   Tre criteri per rispondere al Covid-19: tempestività, qualità e sicurezza    Dopo l’interruzione forzata dovuta all’emergenza coronavirus riprendono i weekend clinic della Smile House Roma anche se in trasferta presso la Casa di Cura Parioli.   “Perché Marco, Ciro, […]

Leggi

COLPITI I BOSS DI BRANCACCIO: 9 ARRESTI A PALERMO

COLPITI I BOSS DI BRANCACCIO: 9 ARRESTI A PALERMO

19 Novembre 2019: FONTE – Polizia di Stato –

 

Erano specializzati nella truffa alle assicurazioni provocando lesioni a vittime compiacenti per poi riscuotere il premio.

Gli agenti della Squadra mobile di Palermo hanno bloccato questa mattina il lucroso giro d’affari nel mercato assicurativo fermando nove persone e colpendo il clan mafioso di Brancaccio.

Gli indagati sono responsabili di associazione mafiosa, estorsione, associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, autoriciclaggio, danneggiamento fraudolento di beni assicurati.

Già nei mesi di agosto 2018 e aprile 2019, la Squadra mobile aveva eseguito provvedimenti cautelari nei confronti di individui specializzati nella simulazione di incidenti stradali con lesioni gravissime procurate alle vittime compiacenti e conseguenti lauti risarcimenti versati dalle compagnie di assicurazione nelle casse del clan di Cosa nostra.

Il meccanismo fraudolento era assai efficiente ed aveva alla base uomini senza scrupoli, cosiddetti “spaccaossa che, con metodi rozzi e grossolani, procuravano fratture gravissime alle vittime consenzienti fino a procurarne, in un caso, la morte.

Le vittime erano scelte e reclutate nei contesti cittadini di maggior degrado e povertà prediligendo persone in difficoltà, in alcuni casi anche tossicodipendenti, disperati, disposti a subire dolorosissime fratture in cambio del pagamento immediato di poche centinaia di euro e della promessa di conseguire, successivamente, parte del risarcimento.

In realtà, niente veniva poi pagato alle vittime, spesso danneggiate in modo permanente. Una minima parte dei proventi delle assicurazioni erano destinata agli “spaccaossa” e ad altri personaggi della messa in scena, mentre la maggior parte del denaro contribuiva ad alimentare la cassa della famiglia mafiosa.

Donatella Fioroni

 

TESTO E FOTOGRAFIA DI PROPRIETÀ – POLIZIA DI STATO –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *