Home Esercito Italiano COMMEMORATI I CADUTI DELLA GRANDE GUERRA A CIMA GRAPPA

COMMEMORATI I CADUTI DELLA GRANDE GUERRA A CIMA GRAPPA

0

05 Agosto 2019: FONTE – Stato Maggiore Esercito –

Il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Salvatore Farina presenzia alla cerimonia in memoria di tutti i Caduti del Grappa presso il Sacrario Militare.

Oltre tremila persone erano presenti alla Cerimonia di commemorazione dei ventitremila soldati italiani e austro-ungarici sepolti presso il Sacrario dei Caduti di Cima Grappa che combatterono in quei luoghi nel corso del Primo Conflitto Mondiale.

Numerose le Autorità presenti tra cui il Segretario di Stato Vaticano, S.E.R. Cardinale Pietro Parolin, il Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, On. Giancarlo Giorgetti, il Ministro per gli Affari Regionali e le Autonomie, Sen. Erika Stefani, oltre alle autorità regionali e locali.

Nel corso del suo intervento il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito ha ripercorso le vicende belliche che videro protagonisti migliaia di soldati italiani, ma anche il sacrificio a cui furono chiamati, unitamente ai soldati austro-ungarici caduti anch’essi in gran numero nell’adempimento del proprio dovere.

Il Generale Farina ha sottolineato come le gesta e i sacrifici dei soldati di allora rappresentino per i cittadini di oggi un lascito di valori portanti a cui l’Esercito continua a ispirarsi.

La Forza Armata, ha proseguito il Capo di SME, sente il dovere di custodire il ricordo della storia di quei soldati e di perpetuarne le virtù nell’impegno costante che gli uomini e delle donne in divisa compiono quotidianamente per la sicurezza e la difesa, sia in Patria sia all’estero.

La cerimonia si è conclusa con la deposizione di una corona di alloro presso la tomba del Generale Gaetano Giardino che fu il Comandante dell’Armata del Grappa e ora riposa insieme ai suoi soldati

 

TESTO E FOTOGRAFIE DI PROPRIETÀ – STATO MAGGIORE ESERCITO –

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Exit mobile version