Esercito

“ALPINI A SCUOLA 2020”: LE SCOLARESCHE DI RIVOLI OSPITI NELLA CASERMA DELL’ESERCITO.

16 Gennaio 2020: FONTE –  BRIGATA ALPINA TAURINENSE – REGGIMENTO LOGISTICO TAURINENSE –   Rivoli, 16 gennaio – Oggi presso la Caserma “Ceccaroni”, sede del Reggimento logistico “Taurinense”, ha preso il via il  progetto “Alpini a Scuola 2020 – La Protezione Civile A.N.A. Associazione Nazionale Alpini  incontra la scuola”,  patrocinato dal Comune di Rivoli e […]

Leggi

Marina Militare

NATO: NAVE CARABINIERE È LA FLAGSHIP DELLA SNMG 2

15 Gennaio 2020: FONTE – Stato Maggiore Difesa – La FREMM italiana per i prossimi sei mesi guiderà la forza navale di reazione rapida nel Mediterraneo Standing NATO Maritime Group 2   Oggi Nave Carabiniere è partita dalla base navale di Taranto per un dispiegamento operativo di sei mesi nel ruolo di Flagship dello Standing NATO Maritime Group 2, […]

Leggi

Aeronautica Militare

PRIMO VOLO DEL FALCO XPLORER

17 Gennaio 2020: FONTE – Aeronautica Militare –   Il prototipo di velivolo a pilotaggio remoto è stato condotto a distanza da personale del Reparto Sperimentale di Volo in supporto a Leonardo   Mercoledì 15 gennaio, il prototipo di aeromobile a pilotaggio remoto Falco Xplorer, prodotto da Leonardo, è decollato dall’aeroporto militare di Trapani Birgi, sede […]

Leggi

 

Video

 

Carabinieri

SAN LAZZARO DI SAVENA (BO) ESEGUITO DAI CARABINIERI UN FERMO DI INDIZIATO DI DELITTO

18 Gennaio 2020: FONTE – Comando Generale Arma Carabinieri – Comando Provinciale Carabinieri di Bologna –   I Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia di San Lazzaro di Savena (BO) e della Stazione di Granarolo Emilia (BO) hanno eseguito un fermo di indiziato di delitto nei confronti di una coppia di coniugi, un 54enne, residente a Budrio […]

Leggi

Polizia di Stato

TRAFFICO DI DROGA TRA ITALIA E ALBANIA: FERMATA ORGANIZZAZIONE A BARI

17 Gennaio 2020: FONTE – Polizia di Stato – I componenti di due organizzazioni criminali, tra loro collegate, sono stati fermati stamattina dai poliziotti della Squadra mobile di Bari con la collaborazione del Commissariato di Trani. Una è un’associazione criminale italo-albanese che trafficava sostanze stupefacenti e armi, mentre l’altra era attiva nello spaccio di stupefacenti […]

Leggi

Guardia di Finanza

OSCURATI 15 SITI WEB CHE CONSENTIVANO ILLEGALMENTE LA VISIONE DEGLI EVENTI SPORTIVI DEL CAMPIONATO DI CALCIO DI SERIE A

17 Gennaio 2020: FONTE – GUARDIA DI FINANZA Nucleo Speciale Beni e Servizi – Il mercato della pirateria rappresenta un business molto fiorente che si poggia su una grande quantità di clienti che lo alimentano, probabilmente ignari delle conseguenze cui si espongono e dei danni economici dei titolari dei diritti rispetto ai cittadini che onestamente […]

Leggi

Altre Istituzioni

ESERCITO E PROTEZIONE CIVILE Incontro informativo al Reggimento  “Cavalleggeri Guide” (19°) di Salerno

16 Gennaio 2020: FONTE – Raffaele Fusilli/Stella d’Italia News Martedì 14 gennaio si è tenuto presso la caserma D’Avossa di Salerno, sede del Reggimento “Cavalleggeri Guide” (19°), un incontro informativo tra i responsabili della Protezione Civile del Comune di Salerno ed il personale del Reparto. L’incontro, promosso dal Comandante delle Guide, Colonnello Daniele Cesaro, era […]

Leggi

SGOMINATA ORGANIZZAZIONE NARCOTRAFFICANTE TRA IL SUD AMERICA E LA SICILIA

SGOMINATA ORGANIZZAZIONE NARCOTRAFFICANTE TRA IL SUD AMERICA E LA SICILIA

18 Luglio 2019: FONTE – Guardia di Finanza Comando Provinciale di Messina –

Dalle prime luci dell’alba, i Finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Messina stanno eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 11 soggetti (9 dei quali in carcere e 2 agli arresti domiciliari), promotori e membri di un’organizzazione criminale che gestiva un lucroso traffico internazionale di sostanze stupefacenti del tipo cocaina tra il Sud America e la Sicilia.

Le odierne investigazioni, condotte dagli specialisti del G.I.C.O. del Nucleo di Polizia Economico Finanziaria di Messina, sotto la direzione della Procura Distrettuale Antimafia di Messina, traggono origine dagli approfondimenti avviati nell’agosto 2017, a seguito del sequestro di circa un chilogrammo di cocaina spedito all’interno di un pacco proveniente dalla Colombia e occultata sotto la forma di chicchi di caffè, da qui il nome dell’operazione.

Più in particolare, a seguito del rinvenimento dello stupefacente presso l’aeroporto di Ciampino (Roma), venivano avviate mirate attività di polizia giudiziaria, tese ad individuare i reali destinatari dell’ingente quantitativo di narcotico, così accertando come l’illecita operazione repressa non avesse carattere di episodicità, bensì si inserisse in un più ampio e strutturato quadro delinquenziale, operativo nella Sicilia orientale e con ramificazioni anche in Germania, Olanda e Malta, oltre che in Sud America.

Nel dettaglio, emergeva come il quantitativo di “caffè”, spedito dal cittadino colombiano R.C. cl. 84, coadiuvato in Italia dalla compagna cubana S.M. cl. 86, avrebbe dovuto essere ritirato, a Messina, dalla coppia D.B.A. cl. 79 e B.T. cl. 87, per conto del noto narcotrafficante catanese Z.S.A.cl. 77, dimorante a Sant’Alfio (CT), contiguo al clan mafioso Laudani di Catania, per il tramite del suo factotum S.C.A. cl. 77.

 

TESTO E FOTOGRAFIA DI PROPRIETÀ – GUARDIA DI FINANZA COMANDO PROVINCIALE DI MESSINA –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *