Esercito

COMANDANTI DI COMPAGNIA: CURA DEL PERSONALE, ESEMPIO E CONSAPEVOLEZZA

19 Luglio 2019: FONTE – Stato Maggiore Esercito –   Il Capo di SME in visita ai frequentatori del 4° Corso per Ufficiali subalterni a Torino. ​Nell’ambito della Scuola di Applicazione e Istituto di Studi Militari dell’Esercito di Torino, si sta svolgendo il 4° Corso per Ufficiali subalterni (Tenenti prossimi alla nomina a Capitano) del Ruolo Normale […]

Leggi

Marina Militare

MARINA MILITARE: PARTE DA TARANTO LA CAMPAGNA D’ISTRUZIONE DI NAVE ETNA

18 Luglio 2019: FONTE – Marina Militare Comando Marittimo Sud –   La campagna degli allievi della seconda classe dell’Accademia Navale toccherà diversi porti del Mediterraneo  Domenica 21 luglio dalla Stazione Navale Mar Grande della Marina Militare di Taranto, partirà la nave da supporto logistico Etna, per la campagna d’istruzione degli Allievi della seconda classe […]

Leggi

Aeronautica Militare

DIFESA AEREA: INTERCETTATO UN VELIVOLO CIVILE CHE AVEVA PERSO CONTATTO RADIO

19 Luglio 2019: FONTE – Aereonautica Militare –   Un caccia F-2000 Eurofighter dell’Aeronautica Militare, in prontezza per il servizio di sorveglianza dello spazio aereo, si è alzato rapidamente in volo questa mattina dalla base aerea di Istrana (TV), sede del 51° Stormo, per intercettare un velivolo civile Gulfstream IV decollato dall’Aeroporto Tel Aviv – […]

Leggi

 

Video

 

Carabinieri

“IL VASO DI FIORI” TORNA A FIRENZE. BONISOLI: OGGI È UNA GIORNATA STORICA

19 Luglio 2019: FONTE- Comando Generale Arma Carabinieri – Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale –   FIRENZE, 19 LUGLIO 2019 – “Il Vaso di Fiori”, opera del pittore fiammingo Jan van Huysum, è tornato a Palazzo Pitti, a Firenze, nel luogo esatto in cui il dipinto si trovava nel luglio di 75 anni fa, prima […]

Leggi

Polizia di Stato

ORE 16,58 19 LUGLIO 1992

19 Luglio 2019: FONTE – Polizia di Stato –   Ci guardano da 27 anni dalle 16,58 del 19 luglio 1992, precisamente. Ci guardano attraverso delle fototessere perché i loro occhi si sono spenti per sempre quel giorno, polverizzati da 90 chili di plastico mafioso. Sono “i ragazzi della scorta” di Paolo Borsellino morti a […]

Leggi

Guardia di Finanza

SGOMINATA ORGANIZZAZIONE NARCOTRAFFICANTE TRA IL SUD AMERICA E LA SICILIA

18 Luglio 2019: FONTE – Guardia di Finanza Comando Provinciale di Messina – Dalle prime luci dell’alba, i Finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Messina stanno eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 11 soggetti (9 dei quali in carcere e 2 agli arresti domiciliari), promotori e membri di un’organizzazione criminale […]

Leggi

Altre Istituzioni

SWIM FOR SMILE 2019

05 Luglio 2019: FONTE – Marina Militare Comando Marittimo Sud – Fondazione Operation Smile Italia Onlus –  Brizzi Comunicazione –   La traversata, per il quarto anno, sarà l’occasione per parlare dell’importanza di una chirurgia sicura, tempestiva ed efficace nella cura della labiopalatoschisi.   Per il quarto anno consecutivo, Domenico Scopelliti, Vicepresidente Scientifico e chirurgo […]

Leggi

CHIUSE LE INDAGINI SULLO SVERSAMENTO DI GREGGIO PROVOCATO DALLA SOCIETA’ IPLOM S.P.A. DI BUSALLA NEL 2016.

CHIUSE LE INDAGINI SULLO SVERSAMENTO DI GREGGIO PROVOCATO DALLA SOCIETA’ IPLOM S.P.A. DI BUSALLA NEL 2016.

17 Aprile 2019: FONTE – Comando Generale Arma Carabinieri -Comando Carabinieri per la Tutela Ambientale Nucleo Operativo Ecologico di Genova –

La Procura della Repubblica di Genova, avvalendosi della collaborazione del locale Nucleo Operativo Ecologico, ha concluso le indagini sullo sversamento di petrolio greggio verificatosi nella serata del 17 aprile 2016, in località Fegino di Genova, ove uno squarcio di circa 70 centimetri della condotta dell’oleodotto interrato, di proprietà e gestito da Iplom s.p.a, provocava fuoriuscita di una grande quantità di idrocarburi nei terreni circostanti, nel rio Pianego, nel rio Fegino, nel torrente Polcevera e da qui in mare. Il prodotto era in fase di trasferimento da una nave cisterna attraccata al Porto Petroli di Genova Multedo alla raffineria di Busalla della menzionata società.

Quella sera per contenere i danni, i Vigili del Fuoco di Genova utilizzavano sostanze schiumogene e panne assorbenti per idrocarburi nei citati corsi d’acqua. Veniva sequestrata l’area coinvolta ed il tratto di oleodotto interessato alla rottura. L’area è tuttora oggetto di monitoraggio post bonifica sotto la vigilanza delle competenti autorità.

Nel corso delle indagini, la Procura ha disposto una complessa perizia per valutare lo stato di conservazione della condotta ed ha disposto la progressiva sistemazione nei punti di maggior criticità al fine di evitare futuri incidenti. Al termine delle investigazioni, svolte nel corso di questi anni sia da parte di militari del  Nucleo Operativo Ecologico di Genova, di Arpal, della Capitaneria di Porto, dei Vigili del Fuoco che della Polizia Locale, venivano deferiti per inquinamento ambientale colposo in concorso 4 dirigenti della società con funzioni e responsabilità diverse poiché non avevano effettuato gli interventi di manutenzione e riparazione saputi necessari e avevano consentito l’uso della condotta conoscendo le gravi carenze strutturali. Emergevano, inoltre, responsabilità a carico di un professionista esterno per aver attestato falsamente l’idoneità all’esercizio dell’oleodotto.

Da ultimo, veniva evidenziata la responsabilità amministrativa della società perché non dotata di adeguato ed efficace modello organizzativo di gestione dei rischi.

TESTO E FOTOGRAFIA DI PROPRIETÀ – COMANDO GENERALE ARMA CARABINIERI -COMANDO CARABINIERI PER LA TUTELA AMBIENTALE NUCLEO OPERATIVO ECOLOGICO DI GENOVA –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *