Esercito

FERRAGOSTO DI LAVORO PER 20.000 SOLDATI

14 Agosto 2019: FONTE – Stato Maggiore Esercito – L’ESERCITO IMPEGNATO IN OPERAZIONI IN PATRIA E ALL’ESTERO   Roma, 14 agosto. L’Esercito, con circa 20.000 soldati, è impegnato a Ferragosto in numerose attività operative, in Italia e all’estero. Quasi 3.300 soldati sono impegnati all’estero, in 16 Paesi, in missioni sotto egida ONU, UE e NATO, […]

Leggi

Marina Militare

MARINA MILITARE: RECORD GIORNALIERO DI VISITATORI AL CASTELLO ARAGONESE DURANTE IL PERIODO DI FERRAGOSTO

16 Agosto 2019: FONTE – Marina Militare Comando Marittimo Sud – Taranto – Nel giorno di Ferragosto, nel pieno periodo estivo, il Castello Aragonese, la cui gestione è affidata al Comando Marittimo Sud, ha registrato il record giornaliero, il più alto numero di visitatori durante una sola giornata. Un totale di 2609; di cui 960 di […]

Leggi

Aeronautica Militare

LOTTA AGLI INCENDI: CONTINUA L'IMPEGNO DELL’AERONAUTICA MILITARE IN SICILIA

14 Agosto 2019: FONTE – Aeronautica Militare – Sganciate dall’inizio dell’estate oltre 100 tonnellate di acqua dagli elicotteri del soccorso aereo   Dieci incendi domati, oltre 100 mila litri di acqua sganciati e quasi trenta ore di volo dall’inizio dell’estate: questo un primo bilancio dell’attività degli elicotteri del soccorso aereo dell’Aeronautica Militare nella campagna antincendi […]

Leggi

 

Video

 

Carabinieri

IL COMANDANTE GENERALE DELL’ARMA DEI CARABINIERI, GENERALE DI CORPO D’ARMATA GIOVANNI NISTRI IN VISITA AI REPARTI DELL’ARMA DISLOCATI NEL TERRITORIO DI CASTEL VOLTURNO (CE)

16 Agosto 2019: FONTE – Arma dei Carabinieri Comando Provinciale Caserta – Il Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, Generale di Corpo d’Armata Giovanni NISTRI, si è recato, nella prima mattinata di ieri 15 agosto, in visita ai Reparti dell’Arma dislocati nel territorio di Castel Volturno (CE). Il Generale NISTRI, dopo essere stato accolto dal Comandante […]

Leggi

Polizia di Stato

TORINO: TOPI D’APPARTAMENTO SORPRESI IN AZIONE

16 Agosto 2019: FONTE – Polizia di Stato – Strani movimenti vicino ai portoni dei palazzi di un quartiere semi-deserto di Torino, il giorno di Ferragosto, hanno insospettito i residenti rimasti in città che hanno chiamato il Nue. L’equipaggio di una volante della Questura ha fermato due uomini di nazionalità georgiana che a bordo di un’auto presa […]

Leggi

Guardia di Finanza

LA SICUREZZA ECONOMICO-FINANZIARIA NON VA IN VACANZA. NEGLI ULTIMI DUE MESI, RAFFORZATI I CONTROLLI NELLE ZONE TURISTICHE

13 Agosto 2019: FONTE – Comando Generale Guardia di Finanza – I risultati in breve: 768 venditori abusivi individuati 483 lavoratori senza contratto o pagati con somme “fuori busta”, di cui 24 minori. Denunciati 56 datori di lavoro 256 casi di affitti “in nero” scoperti: irregolare il 63% dei controlli quasi 1 milione e mezzo […]

Leggi

Altre Istituzioni

DESME’

24 Luglio 2019: FONTE – Alessandro Macchi – Centro Studi Piemontesi-Ca dè Stùdi Piemontèis –   Desmè è parola piemontese antica, forse originaria delle “terre alte”, che dice del potere interiore di far rivivere in assoluta attualità emotiva momenti mai dimenticati, ma pacatamente riposti nel fondo della memoria. In “Desmé” colpisce innanzi tutto la capacità […]

Leggi

MISSIONE UNIFIL: LE LAF ACQUISISCONO NUOVE CAPABILITIES

MISSIONE UNIFIL: LE LAF ACQUISISCONO NUOVE CAPABILITIES

15 Aprile 2019: FONTE – Stato Maggiore Difesa –

Le Forze Armate Libanesi, durante l’esercitazione “Blue Hammer 3”, condotta con i Caschi Blu italiani della Missione UNIFIL e assetti combined, evidenziano il conseguimento di nuove capacità addestrative ed operative

Nel training hub di Chawakeer (Tiro), alla presenza del Force Commander e Head of Mission di UNIFIL, Generale di Divisione Stefano Del Col e di una delegazione internazionale composta da 14 membri, di cui tre del Congresso degli Stati Uniti d’America e diversi rappresentanti di alto profilo delle Nazioni Unite, si è svolta l’esercitazione congiunta “Blue Hammer 3”.

Le Lebanese Armed Forces (LAF) e la Joint Task Force Lebanon (JTF-L) – Sector West (SW), con assetti combined (Italia e Croazia), sulla scia della precedente edizione di fine febbraio, hanno pianificato, organizzato e condotto un’attività che sintetizza intensi mesi di training e che evidenzia le capacità acquisite dalle LAF in termini di operational capability ed autonomia addestrativa.   

La “Blue Hammer 3”, come elemento di novità rispetto all’esercitazione passata, ha introdotto:

– l’intervento con assetto Improvised Explosive Device Disposal (IEDD) che, congiuntamente al team Explosive Detection Dog (EDD), ha condotto un’operazione per il controllo di un possibile ritrovamento di ordigno esplosivo improvvisato, occultato all’interno di un’autovettura segnalata da una pattuglia delle LAF;

– prove di ardimento;

– l’arresto di una minaccia con cattura del nemico durante il combattimento in ambiente urbano (CQB);

– la dimostrazione, condotta esclusivamente dalle LAF, di un assalto di plotone motorizzato, con recupero di un ferito, orientato alla neutralizzazione di forze avversarie.

In precedenza, le Lebanese Armed Forces, a testimonianza delle capabilities conseguite, sono state altresì in grado di condurre una esercitazione similare, sempre a Chawakeer, senza il supporto di UNIFIL, dimostrando che il frutto di mesi di addestramento, unito all’introduzione di una nuova forma di training “a domicilio”, ha consentito un salto qualitativo, non solo in termini addestrativi, ma anche in relazione al numero di personale formato.

Ad oggi, infatti, sono circa 1500 i militari delle LAF addestrati, tra 5ª Brigata e 5° Reggimento di Intervento Rapido (RIR), che hanno partecipato a 55 corsi di cui 45 basici, 5 concepiti per la formazione avanzata e altrettanti corsi speciali.

Inoltre, sono tre le sedi dove la JTF-L ha condotto addestramento a domicilio: oltre al training hub di Chawakeer, sono state svolte lezioni in un’altra struttura delle LAF della città di Tiro e presso la base delle Forze Armate Libanesi di Kafr Dunin.

Oggi, le Lebanese Armed Forces, che al termine del conflitto del 2006, con la Risoluzione UNSCR 1701 e dopo oltre tre decenni, si sono rischierate nel sud del Libano sino alla Blue Line, sono in grado di pianificare, organizzare e condurre esercitazioni e attività operative sia congiuntamente sia singolarmente, grazie anche alla costante assistenza degli uomini e delle donne del contingente italiano di Sector West, verso il raggiungimento della full operational capability.

2nd Exchange meeting between UNIFIL and LAF female soldiers

Le nuove abilità conseguite, non sono state acquisite solamente in termini di formazione addestrativa, ma anche attraverso simposi e workshop, non ultimo il “2nd Exchange meeting between UNIFIL and LAF female soldiers” condotto a Shama, sede del contingente italiano.

Nello specifico, 15 peacekeepers donne di UNIFIL, provenienti da 8 paesi diversi, Cina, Ghana, Irlanda, Italia, Repubblica di Corea, Malesia, Francia (FCR – Force Commander Reserve) e Tanzania (effettive alla Polizia Militare) e 6 soldatesse delle LAF del reparto di Cooperazione Civile e Militare (CIMIC), si sono incontrate con lo scopo di sviluppare progetti e attività condivise sul tema della parità di genere.

Lo scambio di esperienze, alla luce della Risoluzione 2433/2018 del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite (UNSCR) che prevede di assicurare una presenza significativa del personale femminile in tutti gli aspetti delle operazioni di peacekeeping, ha permesso, alle partecipanti, di relazionarsi con diverse realtà, confrontando differenze e similitudini relativamente alle sfide affrontate e alle opportunità offerte dal mondo militare.

TESTO E FOTOGRAFIE DI PROPRIETÀ – STATO MAGGIORE DIFESA –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *