Esercito

COMANDANTI DI COMPAGNIA: CURA DEL PERSONALE, ESEMPIO E CONSAPEVOLEZZA

19 Luglio 2019: FONTE – Stato Maggiore Esercito –   Il Capo di SME in visita ai frequentatori del 4° Corso per Ufficiali subalterni a Torino. ​Nell’ambito della Scuola di Applicazione e Istituto di Studi Militari dell’Esercito di Torino, si sta svolgendo il 4° Corso per Ufficiali subalterni (Tenenti prossimi alla nomina a Capitano) del Ruolo Normale […]

Leggi

Marina Militare

MARINA MILITARE: PARTE DA TARANTO LA CAMPAGNA D’ISTRUZIONE DI NAVE ETNA

18 Luglio 2019: FONTE – Marina Militare Comando Marittimo Sud –   La campagna degli allievi della seconda classe dell’Accademia Navale toccherà diversi porti del Mediterraneo  Domenica 21 luglio dalla Stazione Navale Mar Grande della Marina Militare di Taranto, partirà la nave da supporto logistico Etna, per la campagna d’istruzione degli Allievi della seconda classe […]

Leggi

Aeronautica Militare

DIFESA AEREA: INTERCETTATO UN VELIVOLO CIVILE CHE AVEVA PERSO CONTATTO RADIO

19 Luglio 2019: FONTE – Aereonautica Militare –   Un caccia F-2000 Eurofighter dell’Aeronautica Militare, in prontezza per il servizio di sorveglianza dello spazio aereo, si è alzato rapidamente in volo questa mattina dalla base aerea di Istrana (TV), sede del 51° Stormo, per intercettare un velivolo civile Gulfstream IV decollato dall’Aeroporto Tel Aviv – […]

Leggi

 

Video

 

Carabinieri

“IL VASO DI FIORI” TORNA A FIRENZE. BONISOLI: OGGI È UNA GIORNATA STORICA

19 Luglio 2019: FONTE- Comando Generale Arma Carabinieri – Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale –   FIRENZE, 19 LUGLIO 2019 – “Il Vaso di Fiori”, opera del pittore fiammingo Jan van Huysum, è tornato a Palazzo Pitti, a Firenze, nel luogo esatto in cui il dipinto si trovava nel luglio di 75 anni fa, prima […]

Leggi

Polizia di Stato

ORE 16,58 19 LUGLIO 1992

19 Luglio 2019: FONTE – Polizia di Stato –   Ci guardano da 27 anni dalle 16,58 del 19 luglio 1992, precisamente. Ci guardano attraverso delle fototessere perché i loro occhi si sono spenti per sempre quel giorno, polverizzati da 90 chili di plastico mafioso. Sono “i ragazzi della scorta” di Paolo Borsellino morti a […]

Leggi

Guardia di Finanza

SGOMINATA ORGANIZZAZIONE NARCOTRAFFICANTE TRA IL SUD AMERICA E LA SICILIA

18 Luglio 2019: FONTE – Guardia di Finanza Comando Provinciale di Messina – Dalle prime luci dell’alba, i Finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Messina stanno eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 11 soggetti (9 dei quali in carcere e 2 agli arresti domiciliari), promotori e membri di un’organizzazione criminale […]

Leggi

Altre Istituzioni

SWIM FOR SMILE 2019

05 Luglio 2019: FONTE – Marina Militare Comando Marittimo Sud – Fondazione Operation Smile Italia Onlus –  Brizzi Comunicazione –   La traversata, per il quarto anno, sarà l’occasione per parlare dell’importanza di una chirurgia sicura, tempestiva ed efficace nella cura della labiopalatoschisi.   Per il quarto anno consecutivo, Domenico Scopelliti, Vicepresidente Scientifico e chirurgo […]

Leggi

NON RESTITUISCE IL DENARO DI UN PRESTITO E LO RAPINANO; ARRESTATI DAI CARABINIERI DELLA STAZIONE DI CAGLI DUE FRATELLI MAROCCHINI PER RAPINA IN CONCORSO

NON RESTITUISCE IL DENARO DI UN PRESTITO E LO RAPINANO; ARRESTATI DAI CARABINIERI DELLA STAZIONE DI CAGLI DUE FRATELLI MAROCCHINI PER RAPINA IN CONCORSO

14 Aprile 2019: FONTE – LEGIONE CARABINIERI “MARCHE” Compagnia di Fano –

I carabinieri della stazione di Cagli hanno arrestato in flagranza per rapina in concorso i fratelli marocchini E.H.Y. e A., di 25 e 18 anni, entrambi disoccupati e volti già a loro noti, nonostante la giovane età, per diversi precedenti per furto e spaccio di droga di cui sono entrambi gravati. I due sono accusati di aver rapinato un giovane di Serra Sant’Abbondio nei confronti del quale E.H.Y. vantava un piccolo credito. I tre si erano incontrati nel piazzale delle autocorriere di Cagli dove la vittima aveva accettato di riaccompagnarli a casa con la sua auto insieme al loro grosso rottweiler che aveva fatto salire nel bagagliaio. Giunti a destinazione, il più grande dei fratelli, dopo aver fatto scendere dal bagagliaio il grosso cane ed avendo per questo notato che la vittima custodiva un metal detector, se ne era appropriato. Al tentativo della vittima di fermarlo, lo aveva colpito al volto con una testata a cui era seguita una violenta scarica di calci e pugni; a dargli manforte era intanto intervenuto il fratello più piccolo, che dopo aver atterrato con un violento calcio la vittima, gli aveva sfilato dal marsupio circa quattrocento euro in contanti. Alla scena avrebbe assistito anche la madre dei due fratelli, che dopo aver intimato ai tre di smetterla, incurante delle richieste di aiuto della vittima, si era allontanata. Il giovane aggredito aveva subito chiesto l’intervento dei carabinieri della locale stazione, che dopo aver ascoltato il raccolto dell’aggressione subita, avevano prontamente raggiunto l’abitazione dei due fratelli. Qui avevano rintracciato solo il più grande, il quale aveva negato ogni addebito. I carabinieri operanti, non avendolo creduto, avevano quindi perquisito l’abitazione e recuperato il metal detector oltre ad alcune dosi di marijuana ed hashish. L’altro fratello si era reso intanto irreperibile ma, a distanza di qualche ora, una pattuglia lo aveva rintracciato ed arrestato per le strade del paese. Del denaro sottratto non è stata trovata traccia mentre il metaldetector è stato restituito al legittimo proprietario. Dopo le formalità di rito i due fratelli sono stati associati al carcere di Pesaro. Il Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Urbino, su richiesta della locale Procura della Repubblica, ne ha convalidato l’arresto ed ha applicato ad entrambi la misura cautelare degli arresti domiciliari presso la loro abitazione di Cagli.

TESTO DI PROPRIETÀ – LEGIONE CARABINIERI “MARCHE” Compagnia di Fano –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *