Esercito

GRANATIERI, 360 ANNI DI STORIA

18 Aprile 2019: FONTE – Stato Maggiore Esercito – Celebrato oggi il 360° anniversario della fondazione dei Granatieri di Sardegna. Si è svolta, ieri, nella caserma “Gandin” alla presenza del decano dei Granatieri di Sardegna e Presidente del Centro Alti Studi della Difesa, Generale di Corpo d’Armata Massimiliano del Casale, del Comandante della Brigata Meccanizzata Granatieri […]

Leggi

Marina Militare

DALL’ELICOTTERO SH-3D ALL’EH101, IL LUOGOTENENTE VINCENZO IOZZI È L’OPERATORE DI VOLO IN SERVIZIO DELLA MARINA MILITARE CHE HA EFFETTUATO PIÙ ORE DI VOLO

16 Aprile 2019: FONTE – Marina Militare – Il luogotenente Vincenzo Iozzi, Operatore di Volo di elicotteri EH-101 della Marina Militare, ha da poco raggiunto l’importante traguardo delle 6000 ore di volo effettuate a bordo degli elicotteri della Forza Armata. Tale ragguardevole risultato è stato conseguito nel corso di 28 anni di onorata carriera trascorsa in cabina degli elicotteriSH-3D ed EH-101 della Marina […]

Leggi

Aeronautica Militare

SCRAMBLE: I CACCIA ITALIANI INTERCETTANO UN VELIVOLO SUI CIELI DEL MONTENEGRO

10 Aprile 2019: FONTE – Stato Maggiore Difesa – Primo scramble operativo nell’ambito della missione NATO Air Policing sul Montenegro attivata lo scorso giugno Due caccia Eurofighter del 36° Stormo dell’Aeronautica Militare, in servizio di allarme NATO, si sono alzati in volo questa mattina dalla base aerea di Gioia del Colle (BA) per intercettare un […]

Leggi

 

Video

 

Carabinieri

I CARABINIERI DEL NOE DI SASSARI OPERANO SEQUESTRI E DENUNCIANO 15 PERSONE

19 Aprile 2019: FONTE – Comando Generale Arma Carabinieri – Nucleo Operativo Ecologico Carabinieri di Sassari – CONTROLLI AMBIENTALI NELLE PROVINCIE DI SASSARI, NUORO E SUL LITORALE NORD – OCCIDENTALE SARDO: I CARABINIERI DEL NOE DI SASSARI OPERANO SEQUESTRI E DENUNCIANO 15 PERSONE I Carabinieri del N.O.E. di Sassari, nell’ambito di controlli ambientali sul ciclo […]

Leggi

Polizia di Stato

OPERAZIONE “ORO ROSSO”: LA POLIZIA FERROVIARIA CONTRO I FURTI DI RAME

19 Aprile 2019: FONTE – Polizia di Stato – Sono 13 le tonnellate di metalli di provenienza illecita recuperate, 1.814 persone controllate, 6 quelle denunciate; sono state inoltre accertate violazioni amministrative per un importo totale di circa 26.500 euro. Questi sono alcuni dei numeri dell’Operazione “Oro rosso” che la Ferroviaria ha portato a termine su […]

Leggi

Guardia di Finanza

OPERAZIONE “FLY DOWN”

17 Aprile 2019: FONTE – Guardia di Finanza Comando Provinciale Firenze – Ufficio delle Dogane di Firenze – OPERAZIONE “FLY DOWN” AEROPORTO DI FIRENZE SEQUESTRATO AEREO CESSNA, CONFERITO IN UN TRUST INGLESE, PER CONTRABBANDO AGGRAVATO Nelle ultime ore i militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza e i funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei […]

Leggi

Altre Istituzioni

ANNIVERSARIO UNITA NAZIONALE DELLA COSTITUZIONE DELL’INNO DELLA BANDIERA INAUGURAZIONE MUSEO REALIZZATO DAL COORDINAMENTO GIOVANI ALPINI SEZIONE ALTO ADIGE E GRUPPO ALPINI LAIVES

17 Marzo 2019: FONTE – Sezione Alpini Alto Adige – Grandi soddisfazione oggi per la Sezione Alpini Alto Adige che oltre a partecipare come negli anni scorsi alla cerimonia dell’unità Nazionale della Costituzione organizzata dal comune di Laives quest’anno ha realizzato tramite il Coordinamento Giovani Alpini della Sezione il museo per il Centenario della fine […]

Leggi

UNDICIDUE@2019

UNDICIDUE@2019

07 Febbraio 2019: FONTE – Stella d’Italia News –

11 FEBBRAIO 2019 PALAZZO LASCARIS DI VENTIMIGLIA – TORINO, VIA V. ALFIERI 15

“Sappiamo che questo del NUE 112 è un tema molto sentito dai cittadini. Si tratta del recepimento di una Direttiva Europea. Insieme al Ministero dell’Interno stiamo effettuando un’analisi dell’attività svolta in quei territori dove il servizio è già attivo. Eventuali interventi verranno quindi valutati sulla base dei dati raccolti”.

Onorevole Giulia GRILLO – Ministro della Salute – Commissioni riunite Affari Sociali e Sanità Camera e Senato. 2/08/2018.

Vi è un’ampia discussione sul Numero Unico Europeo 112, una situazione che è andata ben oltre le semplici divergenze di opinione; i disservizi e le tragedie che si sono verificate dopo la sua attivazione sono incontestabili.

Le posizioni sul tema sono diversificate, da un versante c’è quella espressa dei vertici istituzionali che sostengono la bontà del modello organizzativo, contrapposta a quella dei cittadini, dei rappresentanti delle Associazioni, delle Società Scientifiche e delle Organizzazioni Sindacali di categoria che richiedono una riconfigurazione del sistema.

Il NUE 112 è un termometro sociale di fondamentale importanza e dal suo funzionamento spesso può dipendere la vita delle persone. Sappiamo che laddove la collettività si senta protetta da un sistema funzionante vi ricorrerà con fiducia, mentre il timore di incorrere in ritardi dissuaderà chiunque dal chiedere aiuto, determinando soluzioni improvvisate e pericolose.

Analizzando l’attuale situazione riteniamo non sia stato ancora ben compreso che è in gioco la sicurezza pubblica dei cittadini.

Le regioni in procinto di attivare il NUE 112 mostrano particolare attenzione a quanto accade dove questo è già operativo, ma sappiamo che Vi sono petizioni, segnalazioni di cittadini, denunce, interrogazioni parlamentari che fino ad oggi non hanno avuto risposta, come nel caso del Piemonte dove ben sotto organizzazioni sindacali, in rappresentanza dei professionisti e degli specialisti delle centrali operative delle Forze dell’Ordine, del Soccorso tecnico urgente e dell’emergenza sanitaria, hanno presentato un rapporto dettagliato alla Commissione Sanità regionale.

I problemi sono gli stessi in tutte le realtà investite da questo cambiamento:

il doppio passaggio telefonico, la perdita del contatto diretto con personale esperto, le difficoltà di comunicazione tra enti e i costi elevati rappresentano solo alcuni dei temi da sviluppare.

Per queste ragioni, nella decima ricorrenza dell’istituzione della Giornata Europea del NUE 112 che cadrà il prossimo 11 febbraio 2019, U.D.i.RE in collaborazione con altre importanti realtà associative nazionali, ha organizzato un dibattito pubblico, al cospetto di un panel di esperti chiamato ad esaminare le fonti documentali per dirimere controversie di particolare rilevanza.

L’obiettivo è dar voce ai cittadini, al personale delle Centrali Operative, ai rappresentanti delle istituzioni e dei Media, per ridurre il conflitto, accrescere la fiducia nel sistema e garantire quei diritti di sicurezza e salute scolpiti nelle fonti costituzionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *