AFGHANISTAN: CERIMONIA IN ONORE DEI CADUTI ITALIANI

17 Settembre 2018: FONTE – Stato Maggiore Difesa –

I militari del Contingente Italiano a Kabul, impiegati nella missione in Afghanistan, ricordano i paracadutisti caduti nell’attentato del 17 settembre 2009

In occasione della Cerimonia della Memoria che, ogni Venerdì , si svolge presso il Quartier Generale della Missione Resolute Support in Afghanistan, i rappresentanti del Contingente Italiano in Afghanistan hanno voluto ricordare il  9° anniversario, dell’attacco che portò alla morte di sei Paracadutisti della Brigata Folgore in seguito dell’esplosione di un veicolo carico di esplosivo.

Il 17 settembre 2009, una pattuglia italiana su due veicoli Lince transitava in una delle strade principali della Capitale afgana in direzione del Comando dell’allora Missione ISAF. Un’auto, con a bordo circa 150 chili di esplosivo, affiancò il convoglio ed esplose . Nell’attacco morirono il Tenente Antonio Fortunato; il Primo Caporal Maggiore Matteo Mureddu; il Primo Caporal Maggiore Davide Ricchiuto; il Sergente Maggiore Roberto Valente; il Primo Caporal Maggiore Gian Domenico Pistonami ed  il Primo Caporal Maggiore Massimiliano Randino.
L’esplosione causò inoltre la morte di 20 civili afgani ed il ferimento di altri 60 passanti oltre ad ingenti danni agli edifici circostanti.

Nel Corso della breve cerimonia, presieduta dal Comandante della Missione Resolute Support, Generale Scott Miller, i militari italiani hanno dedicato ai commilitoni caduti nell’assolvimento del proprio dovere la Preghiera del Paracadutista.
Il Generale Miller, nel corso del proprio intervento, ha sottolineato il rispetto dovuto a coloro che cadono nell’assolvimento del proprio dovere al fine di garantire un futuro migliore alla popolazione afgana.

 

Missione Resolute Support

Le funzioni principali della missione RS sono contenute nello Status of Forces Agreement (SOFA) firmato a Kabul il 30 settembre 2014 dal Presidente afgano, subito dopo ratificato dal parlamento, che definisce termini e condizioni del dispiegamento della nuova forza multinazionale di RS e quali saranno i compiti principali da assolvere, tra cui:

  • Supporto alla pianificazione, programmazione ed impiego delle risorse finanziarie nel lungo termine;
  • Assicurare trasparenza, affidabilità e vigilanza in ottica anticorruzione;
  • Supportare l’aderenza ai principi dello stato di diritto e di buon governo;
  • Supportare e sostenere processi quali arruolamento, addestramento, gestione e crescita del personale, anche tramite fornitura di materiali ed equipaggiamenti;
  • Intelligence;
  • Comunicazione strategica

TESTO E FOTOGRAFIE DI PROPRIETÀ – STATO MAGGIORE DIFESA –

Condividi

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Sponsor

Articoli correlati