Esercito

FERRAGOSTO DI LAVORO PER 20.000 SOLDATI

14 Agosto 2019: FONTE – Stato Maggiore Esercito – L’ESERCITO IMPEGNATO IN OPERAZIONI IN PATRIA E ALL’ESTERO   Roma, 14 agosto. L’Esercito, con circa 20.000 soldati, è impegnato a Ferragosto in numerose attività operative, in Italia e all’estero. Quasi 3.300 soldati sono impegnati all’estero, in 16 Paesi, in missioni sotto egida ONU, UE e NATO, […]

Leggi

Marina Militare

MARINA MILITARE: RECORD GIORNALIERO DI VISITATORI AL CASTELLO ARAGONESE DURANTE IL PERIODO DI FERRAGOSTO

16 Agosto 2019: FONTE – Marina Militare Comando Marittimo Sud – Taranto – Nel giorno di Ferragosto, nel pieno periodo estivo, il Castello Aragonese, la cui gestione è affidata al Comando Marittimo Sud, ha registrato il record giornaliero, il più alto numero di visitatori durante una sola giornata. Un totale di 2609; di cui 960 di […]

Leggi

Aeronautica Militare

LOTTA AGLI INCENDI: CONTINUA L'IMPEGNO DELL’AERONAUTICA MILITARE IN SICILIA

14 Agosto 2019: FONTE – Aeronautica Militare – Sganciate dall’inizio dell’estate oltre 100 tonnellate di acqua dagli elicotteri del soccorso aereo   Dieci incendi domati, oltre 100 mila litri di acqua sganciati e quasi trenta ore di volo dall’inizio dell’estate: questo un primo bilancio dell’attività degli elicotteri del soccorso aereo dell’Aeronautica Militare nella campagna antincendi […]

Leggi

 

Video

 

Carabinieri

IL COMANDANTE GENERALE DELL’ARMA DEI CARABINIERI, GENERALE DI CORPO D’ARMATA GIOVANNI NISTRI IN VISITA AI REPARTI DELL’ARMA DISLOCATI NEL TERRITORIO DI CASTEL VOLTURNO (CE)

16 Agosto 2019: FONTE – Arma dei Carabinieri Comando Provinciale Caserta – Il Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, Generale di Corpo d’Armata Giovanni NISTRI, si è recato, nella prima mattinata di ieri 15 agosto, in visita ai Reparti dell’Arma dislocati nel territorio di Castel Volturno (CE). Il Generale NISTRI, dopo essere stato accolto dal Comandante […]

Leggi

Polizia di Stato

TORINO: TOPI D’APPARTAMENTO SORPRESI IN AZIONE

16 Agosto 2019: FONTE – Polizia di Stato – Strani movimenti vicino ai portoni dei palazzi di un quartiere semi-deserto di Torino, il giorno di Ferragosto, hanno insospettito i residenti rimasti in città che hanno chiamato il Nue. L’equipaggio di una volante della Questura ha fermato due uomini di nazionalità georgiana che a bordo di un’auto presa […]

Leggi

Guardia di Finanza

LA SICUREZZA ECONOMICO-FINANZIARIA NON VA IN VACANZA. NEGLI ULTIMI DUE MESI, RAFFORZATI I CONTROLLI NELLE ZONE TURISTICHE

13 Agosto 2019: FONTE – Comando Generale Guardia di Finanza – I risultati in breve: 768 venditori abusivi individuati 483 lavoratori senza contratto o pagati con somme “fuori busta”, di cui 24 minori. Denunciati 56 datori di lavoro 256 casi di affitti “in nero” scoperti: irregolare il 63% dei controlli quasi 1 milione e mezzo […]

Leggi

Altre Istituzioni

DESME’

24 Luglio 2019: FONTE – Alessandro Macchi – Centro Studi Piemontesi-Ca dè Stùdi Piemontèis –   Desmè è parola piemontese antica, forse originaria delle “terre alte”, che dice del potere interiore di far rivivere in assoluta attualità emotiva momenti mai dimenticati, ma pacatamente riposti nel fondo della memoria. In “Desmé” colpisce innanzi tutto la capacità […]

Leggi

I monumenti ai caduti

I monumenti ai caduti

03 Settembre 2018: FONTE -Unione Stella d’Italia-

Ricordo con un certo morbido affetto l’opera del Foscolo: “Dei sepolcri”. Il poeta, peraltro noto per il suo profondo pessimismo, pur riconoscendo che le tombe dei grandi non siano di conforto a chi vi sta dentro, cosa piuttosto ovvia, sostiene che esse non siano solo ornamenti ma rappresentino uno sprone a fare meglio per chi, guardandole, ne dovesse trarre ispirazione.

Indubbiamente la grande macchina propagandistica dei media italiani condivide questa visione e anche questa mattina ci siamo dovuti sorbire la rievocazione di un eroico servitore dello Stato che è stato mandato al macello con vigliacca malignità. Perché avvenne questo, 36 anni fa, a Palermo? Perché le indagini di quel Carabiniere non arrivassero alle inconfessabili realtà della collusione tra mafia e politica, tragica eredità di una guerra persa e degli accordi tra gli americani e i mafiosi per avere delle retrovie sicure dopo l’invasione dell’Italia meridionale. Potere più che altro millantato dalla mafia ma si sa, gli americani sono ingenui.

Parlo di Carlo Alberto dalla Chiesa commemorato oggi, ma ogni giorno i mandanti e sciacalli di allora piangono le loro lacrime false e infami sulle loro stesse vittime ammantandosi dei loro meriti, accaparrandoseli politicamente, cercando di sfruttarli in morte come li hanno sfruttati e traditi in vita.

Borsellino, Falcone, Dalla Chiesa e ancora tanti, troppi assassinati da mettere sugli altari, farci fiction televisive, specularci sopra.

Ma io li voglio ricordare con riconoscenza e rispetto, ricordare nel silenzio commosso di chi si inchina di fronte a dei grandi italiani. Sono loro, le vittime del moloch di stato a impersonificazione le grandi qualità del nostro Popolo, l’abnegazione, il senso del dovere, l’intelligenza e la tenacia. quel non mollare mai fino alla morte e da qui la loro morte, non si sono piegati, non hanno tradito la loro missione.

Non è vero che gli italiani siano un popolo di cialtroni infingardi, questo è quello che ci viene inculcato per governarci meglio, non è vero che siamo vigliacchi, non è vero che siamo inefficienti e pigri. Le virtù eroiche del Generale Dalla Chiesa e degli altri assassinati sono innate nel carattere degli italiani. Tiriamole fuori, rivendichiamolo contro chi ci vuole pecore, dimostriamo che il Popolo tanto disprezzato dalle precedenti classi politiche può e deve rivendicare il diritto a esprimere la sua volontà e questo contro i potentati locali e nazionali, contro la finanza internazionale e i suoi servi, contro il mondialismo, contro chi usa l’arma dello spread per piegarci, la bomba demografica e la migrazione incontrollata per distruggere la nostra sovranità.

E ricordiamo, come fece il Foscolo, i grandi. prendiamo esempio e conforto da loro e non limitiamoci a piangerli.

Andrea Marrone

Unione Stella d’Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *