Home Polizia di Stato VICENZA: PORTALETTERE “SVOGLIATO” DENUNCIATO DALLA POLIZIA

VICENZA: PORTALETTERE “SVOGLIATO” DENUNCIATO DALLA POLIZIA

0

30 Gennaio 2018: FONTE – Polizia di Stato –

A partire dal 2010 ha nascosto parte della corrispondenza che, da dipendente delle Poste Italiane, avrebbe dovuto consegnare, all’interno di un garage ma anche nella sua abitazione.

Un portalettere 56enne residente in provincia di Vicenza, è stato denunciato dalla Polizia postale della città.

Gli agenti hanno trovato più di mezza tonnellata di posta accantonata e mai consegnata: pubblicità delle elezioni regionali 2010, plichi ancora sigillati con il nastro bianco di Poste Italiane, lettere di banche, comunicazioni dell’Agenzia delle entrate, bollette telefoniche, contravvenzioni, comunicazioni della Rai, il tutto indirizzati ad enti, aziende e privati.

Si tratta del più grande sequestro di materiale postale mai effettuato in Italia che adesso è stato “recapitato” alle Poste di Vicenza per essere smistato per farlo arrivare finalmente ai legittimi destinatari.

TESTO E FOTOGRAFIE DI PROPRIETA’ – POLIZIA DI STATO –

 

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Exit mobile version