Home Carabinieri ATTIVITÀ DI PREVENZIONE E REPRESSIONE NELLA PROVINCIA BOLOGNESE

ATTIVITÀ DI PREVENZIONE E REPRESSIONE NELLA PROVINCIA BOLOGNESE

0

16 Gennaio 2018: FONTE – Arma dei Carabinieri Comando Provinciale di Bologna – 

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile del Comando Provinciale di Bologna hanno arrestato un quarantunenne tunisino, residente a Bologna, per rapina impropria e resistenza a pubblico ufficiale. E’ successo ieri pomeriggio in via Rizzoli, quando la Centrale Operativa del 112 è stata informata che un magrebino aveva perpetrato una rapina impropria e durante la fuga era stato fermato da un Ufficiale dell’Arma libero dal servizio. Il militare, passando davanti alla porta d’ingresso del locale, aveva notato una colluttazione tra il rapinatore e un addetto alla sicurezza ed era intervenuto. All’arrivo dei Carabinieri, il tunisino, gravato da precedenti di polizia, è finito in manette e la refurtiva, costituita da confezioni di profumo per un valore complessivo di alcune centinaia di euro, è stata restituita al legittimo proprietario. Questa mattina, il rapinatore, dopo aver trascorso la notte in camera di sicurezza, è stato tradotto nelle aule giudiziarie del Tribunale di Bologna per l’udienza di convalida dell’arresto.

I servizi antidroga dei Carabinieri della Compagnia Bologna Centro hanno portato all’arresto di un altro spacciatore di sostanze stupefacenti, un venticinquenne marocchino, disoccupato e senza fissa dimora. L’arresto è stato eseguito ieri sera in Piazza Verdi. Il pusher, dopo essersi avvicinato a un giovane per vendergli del hashish, è finito in manette perché si è trovato di fronte un Carabiniere del Nucleo Operativo della Compagnia Bologna Centro che stava effettuando un servizio antidroga, vestito con abili civili. La sostanza stupefacente, costituita da 10,5 grammi di hashish è stata sequestrata. Su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna, lo spacciatore è stato rimesso in libertà ai sensi dell’Art. 121 del Codice di Procedura Penale: “Liberazione dell’arrestato o del fermato”.

I Carabinieri della Stazione di Casalecchio di Reno hanno arrestato un ventiquattrenne marocchino, senza fisa dimora, per furto aggravato ai danni del supermercato “Carrefour”, situato nel centro commerciale “Shopville Gran Reno” di via Marilyn Monroe. La refurtiva, costituita da un giubbotto e un paio di scarpe che il ladro aveva asportato mediante effrazione delle placche anti taccheggio, è stata recuperata dai Carabinieri, intervenuti su richiesta del personale addetto alla sicurezza del locale. Su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna, il giovane marocchino è stato rimesso in libertà ai sensi dell’Art. 121 del Codice di Procedura Penale: “Liberazione dell’arrestato o del fermato”.

TESTO E FOTORAFIE DI PROPRIETA’ – Arma dei Carabinieri Comando Provinciale di Bologna –

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Exit mobile version