Il Force Commander di UNIFIL, Generale di Divisione Paolo Serra, incontra il Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki – moon

27 Giugno 2013 – ore 18,45 : FONTE –  Stato Maggiore Difesa –

Presso la sede dell’ONU il Generale di Divisione Paolo Serra, Capo Missione e Comandante della Forza UNIFIL (United Nations Interim Force in Lebanon) è intervenuto per riferire sui principali aspetti connessi allo stato di attuazione del mandato contenuto nella risoluzione 1701 del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite.

L’intervento del Force Commander, nell’ambito della Heads of Military Components Conference, si è sviluppato, in particolare, su una serie di proposte costruttive tese al miglioramento di particolari aspetti connessi alla struttura di Comando e Controllo sulla base dell’esperienza sul campo relativa alla guida della missione internazionale.

Al termine della Conferenza, il Generale Serra, nel breve incontro con il Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki – moon, ha sottolineato la ferma determinazione nel continuare ad assicurare l’attuazione della risoluzione 1701 in un momento estremamente delicato per gli equilibri regionali. Pertanto i Peacekeepers della Missione UNIFIL continuano a garantire il mantenimento del “cessate il fuoco” nel sud del Libano dopo il conflitto del 2006, ad assistere le Forze Armate Libanesi ed a supportare le istituzioni municipali nell’assistenza della popolazione civile.

Il Segretario Generale delle Nazioni Unite ha espresso parole di apprezzamento per i lodevoli risultati conseguiti dal personale civile e militare di UNIFIL a testimonianza dei continui riconoscimenti di stima e fiducia espressi dai vertici delle Istituzioni politiche e militari del Libano.

UNIFIL opera in un contesto molto delicato che dal 1978 ad oggi è in continuo mutamento. Il Force Commander di UNIFIL esercita le funzioni assegnate nell’ambito della Risoluzione 1701 del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite del 2006 esprimendosi in nome e per conto di dinamiche sovranazionali e rappresentando ad oggi, 37 differenti nazioni che contribuiscono alla missione con circa 12000 caschi blu di cui 1000 civili ed una componente marittima. La missione UNIFIL è l’unica missione ONU che dispone di una Maritime Task Force.

 

Condividi

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Sponsor

Articoli correlati