Home Ultime Campo D’Arma Joint Rapid Response Force

Campo D’Arma Joint Rapid Response Force

0

03 Giugno 2013 – ore 12,30 : FONTE –  Brigata Meccanizzata ‘Pinerolo’ –

Alla presenza del Comandante del 2° Comando delle Forze di Difesa, Generale di Corpo d’Armata Vincenzo Lops, si è conclusa venerdì 31 maggio,  l’esercitazione di Complesso Minore Rinforzato, su base 7° Reggimento Bersaglieri, con la partecipazione di tutte le pedine operative, Reggimento Lancieri di Aosta (6°) e 9° Reggimento Fanteria “Bari”, che hanno preso parte al campo d’arma per l’approntamento JRRF svolto nel poligono di Torre di Nebbia.
La JRRF è la componente ad alta e altissima prontezza operativa dello Strumento Militare nazionale, necessaria per consentire al Capo di Stato Maggiore della Difesa (su mandato del Vertice Politico-Militare) di garantire una capacità di risposta rapida, limitata nel tempo, per lo sviluppo di Operazioni non continuative discendenti da Macroscenari.
La sinergia tra il movimento dei mezzi corazzati, il fuoco dei mortai, la precisione chirurgica degli interventi delle armi contro-carri e degli sniper, il supporto degli assetti Genio, l’osservazione del campo di battaglia, unita alla velocità operativa sono stati gli elementi di successo dell’esercitazione.
Tutta l’attività è stata monitorata tramite il Posto Comando Digitalizzato.
L’esercitazione conclusiva dell’attività di approntamento rappresenta solo l’atto finale di una fase che si è sviluppata in modo continuativo nel poligono occasionale di Torre di Nebbia per oltre due mesi e mezzo.
La Brigata Pinerolo, nei mesi precedenti allo schieramento sul campo, ha rivisitato le campane di sgombero già esistenti realizzandone delle nuove per l’utilizzo di tutti i sistemi d’arma in dotazione alla Forza Armata. In questo modo la servitù militare di Torre di Nebbia potrà essere utilizzata in tutte le sue potenzialità.
Durante le due principali fasi addestrative, Campus “Stupor Mundi” e approntamento JRRF, è stato possibile addestrare oltre 3000 militari, impegnati in attività a fuoco con mezzi blindati, mortai, sistemi d’arma controcarro Milan, fucili di precisione, circuiti esplosivi ad asse principale ed anello.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Exit mobile version