Conferenza sul Comando Operativo di vertice Interforze per i giovani Ufficiali dell’Accademia Navale

27 Marzo 2013 : FONTE – Marina Militare –

“Di Dio e del vecchio soldato ci si ricorda solo nel momento del bisogno”. Questa frase e altri aforismi della tradizione militare hanno contraddistinto la conferenza che il Generale di Corpo d’Armata Marco Bertolini, Comandante del Comando Operativo di vertice Interforze (COI), ha tenuto mercoledì 25 marzo presso l’Accademia Navale di Livorno a favore dei Guardiamarina del 1° Anno del Corso Applicativo, appartenenti al Corso Sirius.

Il Generale Bertolini, introdotto alla platea dall’Ammiraglio di Divisione Giuseppe Cavo Dragone, Comandante dell’Accademia Navale, ha inizialmente illustrato la struttura e l’organigramma del COI. Successivamente, il Generale ha spiegato come dal 1998, anno in cui il Comando è stato istituito, le Forze Armate abbiano raggiunto un livello di coordinamento mai ottenuto in precedenza e siano in grado di fronteggiare al meglio un amplio ventaglio di missioni, sia in ambito nazionale che internazionale.

Nella seconda parte della conferenza sono state analizzate in dettaglio le singole operazioni che le Forze Armate italiane svolgono attualmente nel mondo.

Il Generale ha sottolineato come i Soldati, i Marinai e gli Avieri del nostro Paese siano molto apprezzati dai colleghi delle altre nazioni per la loro professionalità, spirito di sacrificio e dedizione al lavoro; una reputazione creata grazie a trent’anni di missioni svolte con successo nel mondo, anche al prezzo della vita di molti militari. Le Forze Armate contribuiscono attivamente alla formazione del personale militare di Paesi in via di sviluppo, alla ricostruzione di località colpite dalla guerra o da calamità naturali ed alla tutela dei cittadini italiani e degli interessi nazionali nel globo.

Condividi

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Sponsor

Articoli correlati