Assistenza medica alle popolazioni della Somalia: Nave San Marco in prima linea

25 Marzo 2013: FONTE – Marina Militare –

Hanno avuto nei giorni scorsi l’opportunità di ricevere assistenza medica a bordo di Nave San Marco più di 90 tra uomini, donne e bambini residenti nella città di Hobyo, una volta capitale della Colonia Italiana in Somalia ed oggi uno dei principali centri della regione somala denominata Galmudug,.

  

Un Team Sanitario composto da due medici, un odontoiatra e 7 infermieri ha infatti operato alacremente per l’intera giornata all’interno di due aree allestite per l’occasione nel ponte garage dell’Unità Anfibia impegnata nelle acque dell’Oceano Indiano quale Flagship della Task Force NATO per il contrasto alla pirateria.

       

“Un’occasione unica per fornire il nostro contributo e regalare un sorriso a molti che l’avevano perso da tempo” ha affermato il Comandante di Nave San Marco, Capitano di Vascello Massimo Esposito, facendosi portavoce dei sentimenti che hanno animato l’intero equipaggio della nave della Marina Militare Italiana.

Patologie quali morbo di Parkinson, tumori al seno, calcoli renali, arti o dita amputate e medicate alla buona, ma anche donne incinte e semplici gastriti, ipertensioni, bronchiti e febbri alte, ma che possono diventare ostacoli insormontabili quando l’ospedale più vicino si trova ad oltre 180 Km e la maggior parte dei cittadini non può permettersi il costo del viaggio che in casi particolari raggiunge anche i 200 dollari.

   

“Da sempre, l’Italia e la NATO sono in prima linea per fornire assistenza medica e supporto alle popolazioni locali. La risposta avuta oggi in termini di affluenza, chiama tutti gli attori in area a rendersi fautori di tali attività in ogni favorevole occasione” queste le parole del Contrammiraglio Antonio NATALE al Comando dell’Operazione NATO Ocean Shield dallo scorso 7 Dicembre.

Domani altri 90 potranno ricevere assistenza a bordo della San Marco. Un altro sorriso, quindi, un passo fatto insieme verso un futuro migliore.

Condividi

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Sponsor

Articoli correlati