Visita dell’Ispettore Generale della Sanità Militare alla Base Navale di La Spezia

22 Marzo 2013 : FONTE – Marina Militare –

Visita dell’Ispettore Generale della Sanità, Generale Federico Marmo, alla Base Navale della Marina Militare di La Spezia, accolto dall’Ispettore Capo della Sanità della Marina, Ammiraglio Francesco Simonetti, e dal responsabile della Direzione della Sanità militare della base, Contrammiraglio Antonio Grippa, in un incontro illustrativo sulle attività del Dipartimento Militare di Medicina Legale e del Centro Trasfusionale, organismi interforze inquadrati in Forza Armata, il Generale ha visitato i locali del servizio trasfusionale, centro di eccellenza della sanità militare e punto di riferimento di molte strutture sanitarie civili.

Nel corso della visita, l’incontro con l’Ammiraglio di Divisione Mario Caruso, Capo del Comando Subacquei e Incursori (COMSUBIN) della Marina Militare, nella sede del Varignano, che ha illustrato la storia degli Arditi Incursori e ha presentato l’attuale organizzazione, le principali attività operative, addestrative e formative.Particolarmente apprezzate dal Generale Marmo, le ricerche dell’Ufficio Studi, tra cui la realizzazione di un casco subacqueo per la rilevazione dei parametri elettroencefalografici degli operatori in immersione.

Un impegno importante, quello della componente sanitaria della Marina, coinvolta in tutte le attività addestrative ed operative del Raggruppamento, e da sempre protagonista nel settore degli studi e delle ricerche nel campo della fisiopatologia subacquea nazionale ed internazionale.

Un primato  sottolineato anche da una mostra organizzata dal Gruppo Operativo Subacquei sulle più avanzate attrezzature per l’immersione, in grado di far immergere un operatore fino a 300 metri di profondità e di operare attività E.O.D (Explosive Ordinance Disposal). Una tradizione raccolta anche nella “Sala Storica”, dove sono esposti mezzi, attrezzature e oggetti della storia degli uomini del “Teseo Tesei”, il cui valore si ritrova nel proprio conosciuto “decalogo”.

Condividi

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Sponsor

Articoli correlati