Home Ultime Falcon 50 trasporta un uomo in pericolo di vita

Falcon 50 trasporta un uomo in pericolo di vita

0

08 Gennaio 2013 : FONTE – Aeronautica Militare-

Un uomo di 40 anni affetto da “polmonite bilaterale da virus AH1N1”, patologia infettiva trasmissibile, e ricoverato presso l’Unità Terapia Intensiva dell’ospedale Nostra Signora della Mercè di Lanusei (Nuoro), Giovedì 3 Gennaio  è stato trasportato all’ospedale San Raffaele di Milano, a bordo di un velivolo dell’Aeronautica Militare.

Il Falcon 50, appartenente al 306° Gruppo Volo del 31° Stormo di Ciampino (RM), dopo aver imbarcato presso l’aeroporto militare di Milano Linate l’Extracorporeal Support Team, equipe medica composta da sanitari di Busnago Soccorso Onlus e della Rianimazione Cardiochirurgica dell’Ospedale San Raffaele, indispensabile per garantire al paziente in imminente pericolo di vita il trattamento ECMO (Extracorporeal Membrane Oxygenation), è partito alla volta di Olbia.

Presso il capoluogo sardo, l’equipaggio è stato imbarcato su un elicottero AB-212 del 7° Reparto Volo Abbasanta della Polizia di Stato per giungere, dopo quasi un’ora, all’elisuperficie del Distaccamento dei Vigili del Fuoco di Lanusei ed essere trasportato, con l’ambulanza messa a disposizione dall’ASL Lanusei, presso l’Unità Terapia Intensiva dell’ospedale.

  

Stante il quadro clinico dell’uomo, l’equipe sanitaria ha deciso di operare celermente il trasporto: dopo 3 ore di terapia ed osservazione, il paziente è stato imbarcato sull’elicottero della Polizia di Stato per essere trasferito ad Olbia e, successivamente, sul Falcon 50 dell’Aeronautica Militare, immediatamente decollato alla volta di Milano.

Grazie alle nuove tecnologie impiegate, per la prima volta è stato possibile trasportare unitamente al paziente tutto l’equipaggiamento necessario all’esecuzione della terapia extracorporea su velivoli ad ala fissa e ad ala rotante in pronta partenza, portando a termine la missione in tempi davvero ristrettissimi.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Exit mobile version