Costringeva le sue connazionali a prostituirsi: arrestato un romeno

11 luglio 2012-FONTE-Arma dei Carabinieri-Questa notte, un cittadino romeno di 27 anni è stato arrestato dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma in esecuzione di un mandato di arresto europeo emesso dalle Autorità di Calarasi (Romania). Il ragazzo, secondo quanto accertato dall’Autorità Giudiziaria romena, faceva parte di un’organizzazione che, con la promessa di offrire un redditizio posto di lavoro al di fuori del Paese Natale, costringeva giovani ragazze connazionali a trasferirsi in Francia e Grecia dove, private dei documenti personali, venivano costrette con minacce e violenze a prostituirsi.

Il profitto del giro d’affari dell’organizzazione si era attestato intorno ai 130.000 euro. Il 27enne è stato controllato dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile in via Luigi Candoni, nei pressi del campo nomadi, mentre si trovava a bordo di una potente autovettura con targa del Regno Unito. Dagli accertamenti eseguiti in banca dati è emerso il provvedimento di cattura per tratta di esseri umani e associazione a delinquere, reato per cui dovrà scontare in Romania almeno 12 anni di reclusione.

Condividi

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Sponsor

Articoli correlati