Nuovo pozzo Idrico per la popolazione a Zibquin

30 Settembre 2013 – ore 12,00 : FONTE – Contingente Italiano in Libano –

“Questo progetto è uno dei più importanti realizzati dal contingente italiano per la nostra comunità”.
Ali Rida Bzeh, Sindaco di Zibquin, ha commentato con queste parole,  la fine dei lavori di trivellazione per un pozzo che riuscirà, finalmente, a soddisfare le esigenze idriche di questa municipalità del Libano del Sud.
Il progetto, atteso dall’intera comunità, è stato realizzato grazie all’interessamento della componente CIMIC (Cooperazione Civile e Militare) del Contingente italiano di UNIFIL (United Nations Interim Force in Lebanon), attualmente a guida Brigata di Cavalleria “Pozzuolo del Friuli”. Tutta l’attività è stata, nello specifico, seguita dal Cimic Team di ITALBATT (il battaglione di manovra italiano su base Reggimento Lagunari ”Serenissima”).
La trivellazione ha raggiunto una profondità di circa 500 metri per permettere di raggiungere la falda acquifera e consentire successivamente alla municipalità, che si è fatta carico del completamento dei lavori, di mettere in opera una pompa da 80 cavalli in grado di aspirare 35 metri cubi di acqua all’ora.
Alla cerimonia di consegna dei lavori era presente anche il Comandante del Sector West di UNIFIL e dei caschi blu italiani, Generale di Brigata Vasco Angelotti che ha commentato la realizzazione di questo nuovo progetto quale importante tassello all’ulteriore sviluppo della municipalità e nel rispetto della Risoluzione 1701 del Consiglio di Sicurezza dell’ONU che sancisce tra i diversi compiti, il supporto alla popolazione.
“Nel ringraziarvi per il vostro operato – ha aggiunto il sindaco di Zibquin – ci tengo a rimarcare la fiducia e il rispetto nei vostri confronti e nei confronti di coloro che rappresentate”.

 

Condividi

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Sponsor

Articoli correlati