Perugia – Arresti e perquisizioni per traffico di sostanze dopanti acquistate anche con denaro falso

18 Luglio 2013 – ore 16,50 : FONTE – Arma dei Carabinieri Comando Carabinieri per la Tutela della Salute di Perugia –

I Carabinieri del NAS di Perugia, a conclusione di un’indagine svolta nel contrasto alla distribuzione di farmaci ad azione dopante, nelle prime ore della mattinata, nelle provincie di Perugia, Napoli, Avellino e Cosenza (con la collaborazione dei militari dei rispettivi Comandi Provinciali) hanno dato esecuzione a sei ordinanze di custodia cautelare – 2 arresti domiciliari e 4 obblighi di dimora – emesse dal GIP del Tribunale del capoluogo umbro, nei confronti di altrettanti soggetti responsabili di aver costituito un’associazione per delinquere dedita al traffico illecito di sostanze anabolizzanti pericolose per la salute, alla falsificazione di ricette mediche nonché alla spendita di denaro falso. Contestualmente sono state eseguite altre 12 perquisizioni locali e personali, di cui 4 a carico di soggetti indagati a piede libero per i medesimi reati ed 8 nei confronti dei destinatari delle sostanze illecite.
L’attività investigativa é stata avviata nel maggio 2012 sulla base della segnalazione di una farmacista che aveva rilevato alcune anomalie nella prescrizione di un farmaco a base di testosterone presentatagli da un giovane. Successivi accertamenti hanno consentito di individuare una rete costituita da soggetti umbri, campani e calabresi (operai, rappresentanti ed imprenditori edili, alcuni operanti anche come buttafuori in discoteche umbre), i quali, oltre ad acquisire farmaci ad azione dopante (mediante la presentazione di false ricette mediche realizzate utilizzando un normale personal computer e contraffacendo timbro e firma del medico prescrittore) distribuendoli nell’ambito delle discoteche e delle palestre, avevano la disponibilitá di ingenti quantitativi di banconote false, che spendevano in esercizi commerciali delle provincie di Perugia, Napoli, Avellino e Cosenza.
Nel corso delle perquisizioni, un soggetto di Perugia, trovato in possesso di un ingente numero di banconote false da 100 euro e di centinaia tra pasticche e fiale di sostanze anabolizzanti, é stato arrestato in flagranza di reato; nel complesso, le attivitá svolte hanno consentito di sequestrare denaro falso per quasi 12mila euro (che si aggiungono alle banconote contraffatte giá recuperate e sottratte alla distribuzione dai Carabinieri dei NAS nel corso delle indagini), nonché circa 400 tra capsule e flaconi di farmaci anabolizzanti

 

 

Condividi

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Sponsor

Articoli correlati