DIFESA AEREA, A RIVOLTO IL SECONDO ESEMPLARE DEL NUOVO SISTEMA MISSILISTICO SIRIUS

19 Marzo 2021: FONTE – Aeronautica Militare –

Il 2° Stormo di Rivolto, polo missilistico di Forza Armata, ha acquisito un secondo sistema SIRIUS dall’azienda italiana MBDA (Matra BAE Dynamics Alenia)


Nel pomeriggio di martedì 16 marzo, il personale del 2° Stormo ha prelevato il secondo esemplare SIRIUS, nuovo sistema missilistico di recente assegnazione alla base aerea di Rivoltodalla sede industriale Leonardo di Pratica di Mare (RM).

Con la consegna del secondo esemplare del sistema SIRIUS –  il primo era stato assegnato nel settembre 2020 in aggiunta al sistema SPADA già in dotazione, la base aerea friulana incrementa ulteriormente le sue capacità di difesa aerea, rafforzando ancor di più il suo ruolo di polo missilistico di Forza Armata.

Il secondo SIRIUS permetterà inoltre ai tecnici di Leonardo di poter svolgere sul sedime aeroportuale di Rivolto, in cooperazione con il personale del Gruppo Missili del 2° Stormo, importanti prove di integrazione del software con la configurazione finale del nuovo sistema di difesa aerea missilistica denominato MAADS (Medium Advanced Air Defence System).

Il SIRIUS è un sistema BMC4 (Battle Management Command, Control, Communication & Computerche integra un radar di moderna concezione e un apparato hardware e software che ne consente l’impiego. Esso ha spiccate doti di mobilità grazie ad un proprio veicolo dedicato che ne consente lo spostamento in tempi molto rapidi. Le funzioni del sistema sono molteplici e possono spaziare da un impiego come sensore integrato in un’architettura di sorveglianza non solo nazionale ma anche a livello NATO, ad un utilizzo in qualità di Comando e Controllo di unità di fuoco dislocate anche a distanza significativa rispetto al sistema stesso.

Il 2° Stormo è l’ente individuato dalla Forza Armata per svolgere la funzione di punto di riferimento missilistico del sistema di difesa aerea nazionale. Lo Stormo cura l’addestramento e la prontezza operativa di uomini e mezzi del comparto missilistico dell’Aeronautica Militare. Tale missione si concretizza in una continua opera di addestramento volta a mantenere la capacità operativa richiesta dalla Forza Armata e dalle organizzazioni internazionali di cui il Paese fa parte. Lo Stormo assicura, inoltre, il regolare svolgimento dei servizi aeroportuali e il mantenimento delle infrastrutture e degli impianti, anche a favore del 313° Gruppo Addestramento Acrobatico “Frecce Tricolori” operante sulla base e di altri velivoli che hanno necessità di transitarvi, concorrendo anche al servizio di Difesa Aerea nel rispetto delle direttive emanate dalle Superiori Autorità.

© AERONAUTICA MILITARE

Condividi

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Sponsor

Articoli correlati