Esercito

ESERCITO: DA SUBITO LA FATICA PROTAGONISTA DEI CAMPIONATI ALPINI

18 Febbraio 2019: FONTE – Stato Maggiore Esercito – San Candido (BZ) 18 febbraio 2019 – 2100 militari, sette giorni, migliaia di chilometri percorsi sulle piste della Pusteria e del Cadore sono i numeri che riassumono in estrema sintesi i campionati sciistici delle truppe Alpine, giunti alla 71^ edizione, aperti, nella giornata di ieri, dal […]

Leggi

Marina Militare

ISTITUTO GEOGRAFICO MILITARE E ISTITUTO IDROGRAFICO DELLA MARINA, OCCASIONE DI SCAMBIO A GENOVA

18 Febbraio 2019: FONTE – Marina Militare – Un’occasione per rinsaldare l’ultracentenario legame di collaborazione e reciproca stima tra i due Istituti L’Istituto Geografico Militare e l’Idrografico della Marina, organi Cartografici dello Stato italiano, sono un’eccellenza nazionale delle Forze armate e un chiaro esempio di capacità duale e complementare della Difesa in supporto alla comunità civile. I […]

Leggi

Aeronautica Militare

DONNA DISPERSA RECUPERATA DA UN ELICOTTERO DELL’AERONAUTICA MILITARE

09 Febbraio 2019: FONTE – Aeronautica Militare – La donna, un’ottaduenne della provincia di Isernia, è stata rintracciata dagli uomini del Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) e recuperata da un elicottero HH139 dell’Aeronautica Militare Un elicottero HH 139 del 85° Centro SAR (Search And Rescue) di Pratica di Mare, dipendente dal 15° […]

Leggi

 

Video

 

Carabinieri

IL 7° NUCLEO ELICOTTERI CARABINIERI DI PONTECAGNANO (SA)

18 Febbraio 2019: FONTE – Raffaele Fusilli/Stella d’Italia News –

Leggi

Polizia di Stato

IMMIGRAZIONE CLANDESTINA: 11 ARRESTI A TORINO

16 Febbraio 2019: FONTE – Polizia di Stato – Facevano entrare clandestinamente stranieri in Italia principalmente in Sicilia e Sardegna, curando il loro spostamento fin verso le mete del nord Europa, garantendo loro anche un alloggio temporaneo e documenti falsi. Undici persone sono state arrestate questa mattina dai poliziotti della Squadra mobile di Torino, in collaborazione con […]

Leggi

Guardia di Finanza

MAXI OPERAZIONE ANTIDROGA FIORI DI PRIMAVERA - ARRESTATE 27 PERSONE

12 Febbraio 2019: FONTE – Guardia di Finanza Comando Provinciale di        Lecce – Dalle prime luci dell’alba oltre 100 militari del Comando Provinciale di Lecce e del Servizio Centrale Investigazione Criminalità Organizzata di Roma della G. di F., coordinati dalla Direzione Nazionale Antimafia e dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Lecce, sono impegnati in una […]

Leggi

Altre Istituzioni

UNDICIDUE@2019

07 Febbraio 2019: FONTE – Stella d’Italia News – 11 FEBBRAIO 2019 PALAZZO LASCARIS DI VENTIMIGLIA – TORINO, VIA V. ALFIERI 15 “Sappiamo che questo del NUE 112 è un tema molto sentito dai cittadini. Si tratta del recepimento di una Direttiva Europea. Insieme al Ministero dell’Interno stiamo effettuando un’analisi dell’attività svolta in quei territori […]

Leggi

MOI: PRODUZIONE INDISTURBATA DI REATI A TORINO

MOI: PRODUZIONE INDISTURBATA DI REATI A TORINO

20 Gennaio 2019: FONTE – MOVIMENTO STELLA D’ITALIA –

Il Mercato Ortofrutticolo all’Ingrosso -MOI- di Torino fu traferito in altra area della città per permettere la realizzazione del villaggio olimpico quando il capoluogo piemontese diventò sede dei xx giochi olimpici invernali nel 2006. Il villaggio olimpico, un’area composta da numerose e gradevoli palazzine colorate, cessato la sua funzione di ospitare gli atleti passò sotto la gestione dall’amministrazione comunale che decise di destinare le abitazioni alle famiglie torinesi. Alcune palazzine furono occupate regolarmente dai cittadini torinesi altre invece furono abbandonate all’incuria.

Arrivata la voluta ondata migratoria gli edifici abbandonati furono occupati dai clandestini e richiedenti asilo che in massa si riversavano in città.

Nel sonno profondo delle Istituzioni all’interno degli edifici occupati in modo illegale si sviluppò indisturbata una fiorente industria dedita alla produzione di reati. All’interno dell’azienda denominata “ex MOI” si produce ancora oggi in grande quantità: spaccio di droga, prostituzione, ricettazione, furti, violenza privata, stupri, possesso di armi e vari reati contro il patrimonio e la persona omicidio compreso (naturale conseguenza della commissione di altri reati). Siccome gli affari all’interno dell “ex MOI” vanno a gonfie vele la potente e pericolosa mafia nigeriana ha mostrato interesse all’acquisizione della indisturbata “produzione” in larga scala dei reati iniziando a portare le proprie competenze ed esperienze nel settore.

Tutto questo avviene sotto gli occhi dei cittadini torinesi che non solo subiscono le esternalità delle fiorenti attività criminali ma devono pure pagare l’assistenza che le Istituzioni garantisce ai “lavoratori dell’azienda ex MOI”. Proprio così. Nel maggio 2017 è stato firmato un Protocollo d’intesa tra Comune di Torino, Città Metropolitana, Regione Piemonte, Prefettura, Diocesi e Compagnia di San Paolo che insieme al Ministero dell’Interno ha messo a disposizione ingenti risorse. Lo scopo di questo protocollo? Assistere i clandestini cercando di dare loro un’opportunità d’inclusione all’interno della società. Con l’omicidio di due giorni fa avvenuto all’interno delle palazzine “ex MOI” possiamo affermare che il progetto di assistenza sia fallito (cosa che poteva essere facilmente intuibile già all’atto della firma del protocollo).

Ormai il mostro creato ha raggiunto dimensioni troppo grande per essere gestito con i vari benevoli progetti di finta solidarietà o sgomberi dolci. Il mostro va abbattuto: sgombero risolutivo e, considerata la totale incapacità dimostrata dagli attuali gestori del problema che non sarebbero in grado di gestire un post-sgombero, si rende necessario anche l’abbattimento delle palazzine illegalmente occupate.

Nei prossimi giorni il MOVIMENTO STELLA d’ITALIA scriverà al sindaco di Torino e a chi dovrebbe garantire l’ordine e la legalità nelle aree di propria competenza per chiedere cosa intendono fare non per gli occupanti abusivi dell’”ex MOI” ma per i torinesi regolari che regolarmente assicurano mensilmente loro lo stipendio.

Emanuele LAINA

TESTO DI PROPRIETÀ – MOVIMENTO STELLA D’ITALIA –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *