Esercito

L’82° COMMEMORA I CADUTI SUL FRONTE RUSSO

17 Gennaio 2019: FONTE – Stato Maggiore Esercito – L’82° Reggimento Fanteria “Torino” commemora il 76° anniversario dei Fatti d’Arme sul Fronte Russo del 1943. ‘82° Reggimento Fanteria “Torino” ha commemorato il 76° anniversario dei Fatti d’Arme di Tscherkowo avvenuti sul fronte russo il 16 gennaio del 1943. In Russia, l’Unità dell’Esercito Italiano, diede prova delle […]

Leggi

Marina Militare

FOTO-NOTIZIA: MARINA MILITARE: BREVETTATI AL COMSUBIN 12 NUOVI INCURSORI

18 Gennaio 2019: FONTE – Marina Militare Comando Marittimo Sud – “L’indossare il basco verde è un segno distintivo carico di responsabilita”, ha detto il Capo di Stato Maggiore della Marina, ammiraglio Valter Girardelli presente alla cerimonia, rivolto ai neo-incursori, pronti a svolgere le operazioni subacquee, anfibie e terrestri. TESTO E FOTOGRAFIE DI PROPRIETÀ – […]

Leggi

Aeronautica Militare

BAMBINA DI UN MESE TRASPORTATA D'URGENZA DA CAGLIARI A ROMA

17 Gennaio 2019: FONTE – Aeronautica Militare – Tre voli sanitari urgenti in pochi giorni effettuati dall’Aeronautica Militare. Uno dei pazienti è una neonata di un mese di vita Questa mattina una bimba di appena un mese, in gravi condizioni di salute, è stata trasportata, accompagnata dai genitori e da un’equipe medica, da Cagliari a […]

Leggi

 

Video

 

Carabinieri

IL MINISTRO DELLA DIFESA ELISABETTA TRENTA INAUGURA IL MONUMENTO DEDICATO AI 5 CARABINIERI SICILIANI CADUTI A NASSIRIYA.

18 Gennaio 2019: FONTE – Comando Generale Arma dei Carabinieri – Questo pomeriggio, presso la Caserma “A. Bonsignore” di Messina, sede del Comando Interregionale Carabinieri “Culqualber”, il Ministro della Difesa Elisabetta Trenta ha inaugurato il monumento dedicato ai 5 Carabinieri Siciliani caduti a Nassiriya. Alla cerimonia hanno partecipato, con la presenza dei familiari delle vittime […]

Leggi

Polizia di Stato

ISERNIA: OPERAZIONE “LASCIATELI GIOCARE”

18 Gennaio 2019: FONTE – Polizia di Stato – Ancora violenza in una scuola materna: accertati a Isernia circa 150 episodi di maltrattamenti nei confronti di bambini di 2/3 anni commessi da due maestre. Gli uomini della Squadra mobile di Isernia in pochi giorni hanno ricostruito il vissuto quotidiano dei piccoli sui quali le maestre […]

Leggi

Guardia di Finanza

ARRESTI DOMICILIARI PER 2 IMPRENDITORI TOSCANI PER REATI TRIBUTARI E BANCAROTTA FRAUDOLENTA

18 Gennaio 2019: FONTE – Guardia di Finanza Comando Provinciale di Firenze – Dalle prime luci dell’alba, i Finanzieri del Comando Provinciale di Firenze stanno dando esecuzione, nelle province di Firenze, Prato e Livorno e in Campania, a un’ordinanza di misura cautelare personale degli arresti domiciliari, emessa dal Giudice delle Indagini Preliminari presso il Tribunale […]

Leggi

Altre Istituzioni

SANITA’-VIGNALE: TAGLIATI DUE POSTI LETTO PEDIATRI SU TRE. CHIAMPARINO E SAITTA CANCELLANO IL REGINA MARGHERITA E LA SANITA’ PEDIATRICA PIEMONTESE.

15 gennaio 2019: FONTE -Movimento Nazionale per la Sovranità- “Saitta e Chiamparino dopo l’Oftalmico, cancelleranno anche il Regina Margherita e con lui verranno taglieranno ben due posti letto pediatrici ogni tre. Peggio non potevano fare” lo commenta il presidente del Movimento Nazionale per la Sovranità Gian Luca Vignale a margine dell’audizione del sindacato ANAAO ASSOMED […]

Leggi

AVVICENDAMENTO AL COMANDO DELLA “JULIA”

AVVICENDAMENTO AL COMANDO DELLA "JULIA"

07 Dicembre 2018: FONTE – Stato Maggiore Esercito –

 

La città di Udine ringrazia il Generale di Brigata Paolo Fabbri e dà il benvenuto al parigrado Alberto Vezzoli

 

La città di Udine ha salutato Ufficiali, Sottufficiali e Graduati della “Julia” in rientro dal Libano. Il contingente nazionale, formato da circa 1000 militari, alla guida del Generale Paolo Fabbri, 43° Comandante della “Julia”, è stato impiegato, sotto egida ONU, nella missione UNIFIL, in uno dei teatri operativi più delicati.

La Brigata alpina triveneta, impiegata per la prima volta nella terra dei cedri, ha contribuito con il suo operato a rinsaldare gli ottimi rapporti con le autorità libanesi, sia civili, sia religiose, sia militari.

Numerosissime attività operative svolte in Medio Oriente, anche assieme ai colleghi delle forze armate Libanesi, soprattutto di controllo e pattugliamento della Blue Line, la linea di demarcazione (non un confine vero e proprio) a ridosso del territorio israeliano in osservanza delle risoluzioni ONU 1701 del 2006 e 2433 del 2018.

La Brigata si è schierata per la prima volta in conformazione DECI (Defence Cooperation Initiative): insieme ai militari italiani nelle cellule del comando e nelle unità di “Leonte XXIV”, non hanno operato solo i colleghi di Slovenia e Ungheria della MLF (brigata trinazionale permanente su base Julia), ma anche quelli di Austria e Croazia a testimonianza della volontà di costruire ancora di più solide capacità di operare tra nazioni diverse.

Gli uomini al comando del Generale di Brigata Fabbri hanno operato nel Sector West, uno dei due settori in cui è divisa l’area a responsabilità ONU, a sud del fiume Litani. Assieme a loro componenti internazionali di Armenia, Austria, Brunei, Croazia, Estonia, Finlandia, Ghana, Irlanda, Malesia, Repubblica di Corea, Serbia, Slovenia, Tanzania ed Ungheria.

La cerimonia nella piazza principale del capoluogo friulano ha visto anche il cambio al vertice della Brigata Alpina Julia, dopo quasi due anni e mezzo il generale Fabbri ha ceduto il comando dell’Unità al parigrado Alberto Vezzoli. Massima autorità militare italiana presente il Comandante delle Truppe Alpine, il Generale di Corpo d’Armata Claudio Berto che è intervenuto portando il saluto a nome di tutti gli alpini in armi.

Nell’intervento ha augurato al Generale Fabbri ogni migliore fortuna per il futuro della carriera militare complimentandosi per l’ottimo lavoro svolto. Numerose le autorità civili che hanno voluto testimoniare i sentimenti di vicinanza ed affetto agli alpini recentemente rientrati in Patria e nell’occasione più importante, quella dell’avvicendamento del Generale comandante: la Medaglia d’Oro al Valor Militare, prof.ssa Paola Del Din , il Prefetto di Udine S.E. dott. Angelo Ciuni, il Sindaco di Udine, Pietro Fontanini e, a titolo privato l’Onorevole Renzo Tondo della Commissione Difesa.

Presenti alla cerimonia l’Associazione Nazionale Alpini con il Labaro Nazionale e il Presidente Sebastiano Favero. Numerose sezioni e gruppi non hanno fatto mancare i loro vessilli e gagliardetti.

Il Generale Alberto Vezzoli, 44° comandante della Brigata “Julia”, originario di Bergamo, proviene dallo Stato Maggiore Difesa.

 

TESTO E FOTOGRAFIE DI PROPRIETÀ – STATO MAGGIORE ESERCITO –

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *