Esercito

L’82° COMMEMORA I CADUTI SUL FRONTE RUSSO

17 Gennaio 2019: FONTE – Stato Maggiore Esercito – L’82° Reggimento Fanteria “Torino” commemora il 76° anniversario dei Fatti d’Arme sul Fronte Russo del 1943. ‘82° Reggimento Fanteria “Torino” ha commemorato il 76° anniversario dei Fatti d’Arme di Tscherkowo avvenuti sul fronte russo il 16 gennaio del 1943. In Russia, l’Unità dell’Esercito Italiano, diede prova delle […]

Leggi

Marina Militare

FOTO-NOTIZIA: MARINA MILITARE: BREVETTATI AL COMSUBIN 12 NUOVI INCURSORI

18 Gennaio 2019: FONTE – Marina Militare Comando Marittimo Sud – “L’indossare il basco verde è un segno distintivo carico di responsabilita”, ha detto il Capo di Stato Maggiore della Marina, ammiraglio Valter Girardelli presente alla cerimonia, rivolto ai neo-incursori, pronti a svolgere le operazioni subacquee, anfibie e terrestri. TESTO E FOTOGRAFIE DI PROPRIETÀ – […]

Leggi

Aeronautica Militare

BAMBINA DI UN MESE TRASPORTATA D'URGENZA DA CAGLIARI A ROMA

17 Gennaio 2019: FONTE – Aeronautica Militare – Tre voli sanitari urgenti in pochi giorni effettuati dall’Aeronautica Militare. Uno dei pazienti è una neonata di un mese di vita Questa mattina una bimba di appena un mese, in gravi condizioni di salute, è stata trasportata, accompagnata dai genitori e da un’equipe medica, da Cagliari a […]

Leggi

 

Video

 

Carabinieri

IL MINISTRO DELLA DIFESA ELISABETTA TRENTA INAUGURA IL MONUMENTO DEDICATO AI 5 CARABINIERI SICILIANI CADUTI A NASSIRIYA.

18 Gennaio 2019: FONTE – Comando Generale Arma dei Carabinieri – Questo pomeriggio, presso la Caserma “A. Bonsignore” di Messina, sede del Comando Interregionale Carabinieri “Culqualber”, il Ministro della Difesa Elisabetta Trenta ha inaugurato il monumento dedicato ai 5 Carabinieri Siciliani caduti a Nassiriya. Alla cerimonia hanno partecipato, con la presenza dei familiari delle vittime […]

Leggi

Polizia di Stato

ISERNIA: OPERAZIONE “LASCIATELI GIOCARE”

18 Gennaio 2019: FONTE – Polizia di Stato – Ancora violenza in una scuola materna: accertati a Isernia circa 150 episodi di maltrattamenti nei confronti di bambini di 2/3 anni commessi da due maestre. Gli uomini della Squadra mobile di Isernia in pochi giorni hanno ricostruito il vissuto quotidiano dei piccoli sui quali le maestre […]

Leggi

Guardia di Finanza

ARRESTI DOMICILIARI PER 2 IMPRENDITORI TOSCANI PER REATI TRIBUTARI E BANCAROTTA FRAUDOLENTA

18 Gennaio 2019: FONTE – Guardia di Finanza Comando Provinciale di Firenze – Dalle prime luci dell’alba, i Finanzieri del Comando Provinciale di Firenze stanno dando esecuzione, nelle province di Firenze, Prato e Livorno e in Campania, a un’ordinanza di misura cautelare personale degli arresti domiciliari, emessa dal Giudice delle Indagini Preliminari presso il Tribunale […]

Leggi

Altre Istituzioni

SANITA’-VIGNALE: TAGLIATI DUE POSTI LETTO PEDIATRI SU TRE. CHIAMPARINO E SAITTA CANCELLANO IL REGINA MARGHERITA E LA SANITA’ PEDIATRICA PIEMONTESE.

15 gennaio 2019: FONTE -Movimento Nazionale per la Sovranità- “Saitta e Chiamparino dopo l’Oftalmico, cancelleranno anche il Regina Margherita e con lui verranno taglieranno ben due posti letto pediatrici ogni tre. Peggio non potevano fare” lo commenta il presidente del Movimento Nazionale per la Sovranità Gian Luca Vignale a margine dell’audizione del sindacato ANAAO ASSOMED […]

Leggi

40° ANNIVERSARIO DEL GRUPPO INTERVENTO SPECIALE CARABINIERI

40° ANNIVERSARIO DEL GRUPPO INTERVENTO SPECIALE CARABINIERI

29 Ottobre 2018: FONTE – Raffaele Fusilli/Stella d’Italia News

Foto Raffaele Fusilli e Remo Guidi

Venerdì 26 ottobre alle ore 10:00 , presso la sede del Comando Unità Mobili e Specializzate Carabinieri “Palidoro”a Roma, alla presenza dei Ministri della Difesa, Elisabetta Trenta, e dell’Interno, Matteo Salvini, del Capo di Stato Maggiore della Difesa Claudio Graziano e del Comandante Generale dell’Arma Giovanni Nistri, si è svolta la cerimonia per il 40° anniversario di costituzione del Gruppo Intervento Speciale (GIS), alla quale hanno preso parte rappresentanti di Forze Speciali nazionali ed estere, a testimonianza della considerazione professionale che il reparto ha saputo conquistarsi sul campo in tanti anni di attività.
Il Comandante Generale, nel corso del proprio intervento, ha sottolineato come il GIS operi mosso dal desiderio di servire.
“Uomini del dovere che mettono i loro diritti in secondo piano dietro quelli dei cittadini”.
Non super uomini, ma degli uomini consapevoli.
Riprendendo il motto del GIS “nella virtù del singolo trae la forza il gruppo – In Singuli virtute aciei vis – l’Arma tutti i giorni si deve ricordare – ha concluso il Generale Nistri – che è nella virtù dei 110.000 uomini che compongono la nostra Istituzione che abbiamo tratto, che traiamo e che trarremo sempre la forza per continuare a servire le istituzioni.
Nella virtù di 110.000 uomini, che sono molti ma molti più di dei pochi che possono dimenticare la strada della virtù”.
Il Ministro Salvini, nel suo breve intervento, ha ringraziato gli operatori e tutti i loro familiari e ha ricordato che il suo dovere di Ministro è di dare all’Arma non solo uomini e mezzi ma “il rispetto.
Il senso dell’onore e il senso del rispetto”.
Non ammetterò mai – ha proseguito – che l’eventuale errore di uno permetta di infangare il sacrificio e l’impegno di centinaia di migliaia di ragazzi e di ragazze in divisa”.
Ha concluso ringraziando gli uomini del GIS per il loro anteporre la fedeltà al Paese all’interesse proprio e della famiglia.
Infine ha preso la parola il Ministro della Difesa.
Dopo aver rivolto un “saluto speciale al Comandante del GIS e ai suoi uomini”, a cui ha espresso “il più vivo apprezzamento per la professionalità, il senso del dovere, il coraggio e l’esemplarità con cui svolgono i loro delicatissimi compiti”
ha rivolto un saluto agli operatori del GIS non più in servizio e ha ripercorso brevemente la storia del GIS: dalla sua nascita, il 6 febbraio 1978, in piena emergenza terrorismo, per idea, impulso e direttiva dell’allora Ministro dell’Interno Francesco Cossiga, al “battesimo operativo” nel dicembre 1980, in occasione della rivolta dei detenuti nel carcere di Trani, ai numerosi e più recenti successi nella cattura di latitanti e sequestratori, nonché nella neutralizzazione di pericolosi terroristi.
“Siate consapevoli di rappresentare nel panorama nazionale e internazionale una forza di altissima specializzazione di cui l’Italia è orgogliosa.”
Il Ministro Trenta ha sottolineato “l’attenzione del Governo verso tutto l’Arma dei Carabinieri, che è sempre stata ed è vicina al cittadino e ogni singolo carabiniere è sempre stato ed è punto di riferimento per i cittadini onesti, esempio in termini di rettitudine e integrità…ma laddove si accerti l’avvenuta negazione di questi valori si deve agire ed accertare la verità isolando i responsabili allo scopo di ristabilire il sentimento di fiducia nei confronti dei cittadini verso l’Arma dei carabinieri e delle Istituzioni”.
Il Ministro ha concluso “rinnovando il più sentito apprezzamento al GIS e a tutta l’Arma dei Carabinieri per l’attività svolta”.
Nel corso della cerimonia sono stati consegnati un Encomio Solenne al Reparto, quale prima attestazione di merito, e un attestato all’ultimo operatore tuttora effettivo al Reparto, che è stato tra i soci fondatori.
Essa si è conclusa con una spettacolare esercitazione di liberazione ostaggi all’interno di un edificio cui hanno preso parte per il supporto tattico anche i Carabinieri Paracadutisti del 1° Reggimento “Tuscania”, oltre ad Aliquote di Primo Intervento (API), Squadre Operative di Supporto (SOS) ed assetti dell’Organizzazione Mobile, elicotteristici, investigativi, specialistici e territoriali dell’Arma.
Al termine della cerimonia, le Autorità si sono spostate all’interno dei Saloni di Rappresentanza del Comando Unità Mobili e Specializzate dove, alla presenza dell’Amministratore Delegato e Direttore Generale di Poste Italiane, Matteo Del Fante e del Responsabile Corporate Affairs, Giuseppe Lasco, è stato presentato un francobollo dedicato ai 40 anni del GIS.
Il francobollo, che fa parte della serie tematica “il senso civico”, rappresenta un omaggio e un segno di riconoscenza nei confronti di un reparto militare altamente specializzato che svolge un lavoro straordinariamente prezioso al servizio della collettività.

Motivazione dell’Encomio Solenne al Reparto:

“FEDELE AI PIU’ ALTI VALORI DI LEALTÀ, CORAGGIO E DEDIZIONE AL SERVIZIO DEL PAESE, L’ARMA DEI CARABINIERI, ATTRAVERSO IL GRUPPO INTERVENTO SPECIALE, OFFRIVA REITERATE PROVE DI AMMIREVOLE VALORE E IMPAREGGIABILE DETERMINAZIONE NEL CONTRASTO ALLA MINACCIA PORTATA, CONTRO LE ISTITUZIONI DEMOCRATICHE, DALL’EVERSIONE INTERNA, DAL TERRORISMO INTERNAZIONALE E DALLA CRIMINALITÀ ORGANIZZATA.
UNITÀ DI INTERVENTO SPECIALE E REPARTO INCURSORI DELLE FORZE SPECIALI, IL GIS HA ASSOLTO LE MISSIONI AFFIDATE CON RISOLUTIVA FERMEZZA E AMMIREVOLE CAPACITÀ, OPERANDO IN CONTESTI AMBIENTALI, ANCHE INTERNAZIONALI, SEMPRE CARATTERIZZATI DA ELEVATISSIMO RISCHIO.
IL TENACE IMPEGNO E LA SALDA DISCIPLINA DI TUTTI I SUOI COMPONENTI PERMETTEVANO DI CONSEGUIRE SUCCESSI OPERATIVI DI PREMINENTE RILIEVO, CHE RISCUOTEVANO L’AMMIRAZIONE DELL’OPINIONE PUBBLICA E MERITAVANO LA RICONOSCENZA DELLE PIÙ ALTE AUTORITÀ NAZIONALI E DEGLI ORGANISMI INTERNAZIONALI, CONTRIBUENDO A ESALTARE IL PRESTIGIO E L’IMMAGINE DELL’ISTITUZIONE”.

Territorio nazionale ed estero, 1978 – 2018

                                                                                           

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *