Esercito

ESERCITO: DA SUBITO LA FATICA PROTAGONISTA DEI CAMPIONATI ALPINI

18 Febbraio 2019: FONTE – Stato Maggiore Esercito – San Candido (BZ) 18 febbraio 2019 – 2100 militari, sette giorni, migliaia di chilometri percorsi sulle piste della Pusteria e del Cadore sono i numeri che riassumono in estrema sintesi i campionati sciistici delle truppe Alpine, giunti alla 71^ edizione, aperti, nella giornata di ieri, dal […]

Leggi

Marina Militare

ISTITUTO GEOGRAFICO MILITARE E ISTITUTO IDROGRAFICO DELLA MARINA, OCCASIONE DI SCAMBIO A GENOVA

18 Febbraio 2019: FONTE – Marina Militare – Un’occasione per rinsaldare l’ultracentenario legame di collaborazione e reciproca stima tra i due Istituti L’Istituto Geografico Militare e l’Idrografico della Marina, organi Cartografici dello Stato italiano, sono un’eccellenza nazionale delle Forze armate e un chiaro esempio di capacità duale e complementare della Difesa in supporto alla comunità civile. I […]

Leggi

Aeronautica Militare

DONNA DISPERSA RECUPERATA DA UN ELICOTTERO DELL’AERONAUTICA MILITARE

09 Febbraio 2019: FONTE – Aeronautica Militare – La donna, un’ottaduenne della provincia di Isernia, è stata rintracciata dagli uomini del Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) e recuperata da un elicottero HH139 dell’Aeronautica Militare Un elicottero HH 139 del 85° Centro SAR (Search And Rescue) di Pratica di Mare, dipendente dal 15° […]

Leggi

 

Video

 

Carabinieri

IL 7° NUCLEO ELICOTTERI CARABINIERI DI PONTECAGNANO (SA)

18 Febbraio 2019: FONTE – Raffaele Fusilli/Stella d’Italia News –

Leggi

Polizia di Stato

IMMIGRAZIONE CLANDESTINA: 11 ARRESTI A TORINO

16 Febbraio 2019: FONTE – Polizia di Stato – Facevano entrare clandestinamente stranieri in Italia principalmente in Sicilia e Sardegna, curando il loro spostamento fin verso le mete del nord Europa, garantendo loro anche un alloggio temporaneo e documenti falsi. Undici persone sono state arrestate questa mattina dai poliziotti della Squadra mobile di Torino, in collaborazione con […]

Leggi

Guardia di Finanza

MAXI OPERAZIONE ANTIDROGA FIORI DI PRIMAVERA - ARRESTATE 27 PERSONE

12 Febbraio 2019: FONTE – Guardia di Finanza Comando Provinciale di        Lecce – Dalle prime luci dell’alba oltre 100 militari del Comando Provinciale di Lecce e del Servizio Centrale Investigazione Criminalità Organizzata di Roma della G. di F., coordinati dalla Direzione Nazionale Antimafia e dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Lecce, sono impegnati in una […]

Leggi

Altre Istituzioni

UNDICIDUE@2019

07 Febbraio 2019: FONTE – Stella d’Italia News – 11 FEBBRAIO 2019 PALAZZO LASCARIS DI VENTIMIGLIA – TORINO, VIA V. ALFIERI 15 “Sappiamo che questo del NUE 112 è un tema molto sentito dai cittadini. Si tratta del recepimento di una Direttiva Europea. Insieme al Ministero dell’Interno stiamo effettuando un’analisi dell’attività svolta in quei territori […]

Leggi

‘NDRANGHETA: 4 ARRESTI E BENI SEQUSTRATI PER 4 MILIONI DI EURO

'NDRANGHETA: 4 ARRESTI E BENI SEQUSTRATI PER 4 MILIONI DI EURO

11 Luglio 2018: FONTE – POLIZIA DI STATO –

Con l’operazione “Gioia Tauro ai Castelli” sono stati colpiti gli interessi della ‘Ndrangheta nella provincia di Roma, dove sono state sequestrate le quote di una società e l’intero patrimonio di una ditta individuale, entrambe con sede a Rocca di Papa, una cittadina che si trova nella zona dei Castelli Romani (da cui il nome dell’operazione).

Nell’ambito della stessa operazione sono stati sequestrati anche alcuni immobili nel comune di Gioia Tauro (Reggio Calabria).

Il valore dei beni sottoposti a sequestro ammonta a circa 4 milioni di euro.

L’attività investigativa ha portato all’arresto di quattro persone, tre delle quali sono finite in carcere e una ai domiciliari, mentre risulta indagata in stato di libertà una quinta persona.

L’accusa nei loro confronti è quella di trasferimento fraudolento di valori, finalizzato ad eludere le disposizioni di legge in materia di misure di prevenzione patrimoniali.

L’indagine, svolta dalla sezione criminalità organizzata della Squadra mobile di Roma e coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia della Capitale, ha consentito di ricostruire una serie di interposizioni fittizie di beni direttamente riconducibili al leader del gruppo e realizzate in concorso con il figlio, la moglie, il cognato e la nuora.

Gli investigatori hanno ricostruito e analizzato le circostanze che hanno caratterizzato l’ascesa imprenditoriale di quello che era un vero e proprio impresario occulto, un pregiudicato già noto alle Forze dell’ordine per essere legato da sempre alla ‘Ndrangheta, con legami, anche di sangue, con le cosche Piromalli e, soprattutto, Molè, di cui era, sin dagli anni ’80, imprenditore di riferimento.

TESTO E FOTOGRAFIE DI PROPRIETA’ – POLIZIA DI STATO –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *