Esercito

SCUOLA SOTTUFFICIALI IN ADDESTRAMENTO

19 Novembre 2018: FONTE – Stato Maggiore Esercito –  Conclusa l’esercitazione “Signa Inferre”. Settimana intensa per gli Allievi Marescialli del XXI Corso “Esempio” e per i Marescialli a nomina diretta con specializzazione “Sanità” impegnati nell’esercitazione “Signa Inferre”, ciclo di attività continuative, diurne e notturne fuori sede, condotte presso il Poligono di “Pian di Spille” (VT). […]

Leggi

Marina Militare

MARINA MILITARE: ONORI MILITARI AL SOTTOCAPO SILURISTA CARLO ACEFALO

20 Novembre 2018: FONTE – Marina Militare Comando Marittimo Sud –   A Savona la cerimonia solenne per il rientro delle marinaio caduto durante il Secondo Conflitto Mondiale Il 23 novembre alle ore 14.30 si svolgerà a Savona la cerimonia per rendere gli onori militari alle spoglie del sottocapo Carlo Acefalo, marinaio silurista deceduto a […]

Leggi

Aeronautica Militare

AERONAUTICA: CONCLUSO A KUWAIT CITY IL TOUR IN MEDIO ORIENTE DELLE FRECCE TRICOLORI E DEL REPARTO SPERIMENTALE VOLO

19 Novembre 2018: FONTE – AERONAUTICA MILITARE – Prima tappa in Qatar, poi Bahrain ed infine il Kuwait. Dieci giorni di in Medio Oriente per mostrare le capacità e le eccellenze aerospaziali del Made in Italy. A Kuwait City presente anche il Capo di Stato Maggiore AM, Gen. S.A. Alberto Rosso   Con la presentazione […]

Leggi

 

Video

 

Carabinieri

A TORINO I CARABINIERI INCONTRANO LE SCUOLE: 1000 STUDENTI PRESENTI A “LA TUA ARMA PER LA SICUREZZA E L’AMBIENTE”

20 Novembre 2018: FONTE – Comando Generale Arma dei Carabinieri – Grande successo per la quinta tappa de “La tua Arma per la Sicurezza e l’Ambiente” che si è tenuta al Teatro Nuovo di Torino e ha visto il coinvolgimento di un migliaio di ragazzi provenienti dai licei torinesi. L’obiettivo del format è quello di sensibilizzare le nuove generazioni sul ruolo dell’Arma dei Carabinieri, attiva da sempre nella difesa del […]

Leggi

Polizia di Stato

AGRIGENTO: FERMATI FIANCHEGGIATORI DEL BOSS SUTERA

20 Novembre 2018: FONTE – POLIZIA DI STATO –   Si è chiusa l’indagine che nei giorni scorsi aveva portato in carcere il boss agrigentino Leo Sutera. Oggi sono stati arrestati, dagli uomini dello Sco e della squadra mobile di Agrigento,quattro fiancheggiatori del mafioso. In particolare i tre, con ruoli diversi, garantivano la sicurezza e la […]

Leggi

Guardia di Finanza

OPERAZIONE BORDERLESS - SEQUESTRO PREVENTIVO DI BENI PER UN CONTROVALORE DI CIRCA 460MILA EURO

20 Novembre 2018: FONTE – Guardia di Finanza Comando Provinciale di Catania – All’esito di articolate indagini, su delega di questa Procura Distrettuale, i Finanzieri del Comando Provinciale di Catania e della Sezione Operativa Navale di Catania, unitamente al Servizio Centrale Investigazione Criminalità Organizzata (SCICO), hanno proceduto all’esecuzione di un decreto di sequestro preventivo d’urgenza […]

Leggi

Altre Istituzioni

ANCHE LE PENTOLE HANNO UN CUORE… D’ORO 2018

14 Novembre 2018: FONTE – FONDAZIONE OPERATION SMILE ITALIA ONLUS – BRIZZI COMUNICAZIONE S.R.L. –       Con una serata di gala a Palazzo Biandrà, sede milanese di Mediolanum, lunedì 12 novembre, è tornata la manifestazione benefica di Gloria Brolatti Anche le Pentole hanno un Cuore… d’oro 2018, che unisce il tema del cibo e […]

Leggi

CONCLUSA LA “5 TORRI 2018”

CONCLUSA LA “5 TORRI 2018”

04 Luglio 2018: FONTE – Stato Maggiore Difesa –

“Palestra naturale per operare in un mondo moderno e a quattro dimensioni”. Così il Generale Graziano intervenendo a premessa dell’esercitazione

Alla presenza del Capo di Stato Maggiore della Difesa, Generale Claudio Graziano, del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Salvatore Farina e del Comandante delle Truppe Alpine, Generale di Corpo d’Armata Claudio Berto, si è svolta oggi nell’omonimo comprensorio montano – cuore delle Dolomiti bellunesi e patrimonio dell’umanità – l’esercitazione 5 Torri 2018 che, assieme alle Truppe Alpine dell’Esercito, ha visto impegnati soldati di 14 Paesi alleati ed amici, assetti di tutte le Forze Armate nazionali e personale del Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico e della Protezione Civile dell’Associazione Nazionale Alpini.

“Esercitazione tradizionale e moderna in cui hanno operato 14 Paesi amici e alleati alle nostre Forze Armate che si sono addestrati insieme per prepararsi ad intervenire in qualsiasi condizione climatica e ambientale. Gran parte della Terra è composta da montagne e gran parte delle operazioni in questo momento in atto si sviluppano in aree compartimentate e montuose” ha affermato il Generale Graziano, Capo di Stato Maggiore della Difesa, intervenuto all’avvio dell’Esercitazione.

Su queste vette dove 100 anni fa era posizionato il Comando dell’artiglieria italiana, le Truppe Alpine – eredi dei leggendari soldati di montagna che durante il Primo Conflitto Mondiale scrissero epiche pagine di storia militare ed alpinistica – hanno dato dimostrazione delle proprie capacità di sviluppare in modo efficace il moderno concetto di “mountain warfare”, evoluzione delle tradizionali tecniche di combattimento ad alta quota.

“Bisogna imparare ad operare in un mondo moderno ed a quattro dimensioni, compreso lo spazio cibernetico e dobbiamo continuare ad addestrare i nostri uomini e donne nel modo migliore. La palestra naturale di oggi ne è un esempio, perché là dove l’ambiente è severo si cimenta la fratellanza in armi, in amicizia, la solidarietà, la capacità di sapersi relazionare ed operare in sinergia con la società e le componenti civili e quindi ad essere soldati della montagna ed alpini. Cento anni fa su queste montagne si combattè in un modo violento e spaventoso, anche con odio, perché nell’ultimo anno della Grande Guerra l’Italia comprese che una sconfitta militare avrebbe signifcato il tracollo di tutta la Nazione. Ma gli stessi nemici di allora sono adesso i nostri amici più forti, con gli sloveni, con i croati, con gli austriaci siamo oggi impegnati nelle operazioni internazionali, come in Libano e in Kosovo. Dobbiamo perciò tutelare quanto costruito finora, non dare nulla per scontato, tutelando in particolare quel patrimonio di valori comuni e condivisi anche con gli altri paesi, tramandati dai nostri nonni, e fare in modo che il valore più importante da custodire sia quello di un’Europa unita.”

Salutando tutte le Autorità intervenute ed il tanto pubblico presente, il Comandante delle Truppe Alpine ha ricordato come “oggi, dopo oltre 100 anni, i nomi delle montagne intorno riportano alla memoria cruente battaglie, gesta eroiche ed episodi legati alla dura vita dei soldati tra i monti di cui rimangono evidenti e ben visibili tracce in tutta la zona circostante”.

Proprio per ricordare tutti quei giovani che sui monti donarono la propria vita alla Patria, personale della Sezione militare di Alta Montagna del Reparto Attività Sportive del Centro Addestramento Alpino ha aperto nei giorni scorsi una nuova via alpinistica di decimo grado sulla Torre Grande denominata “I ragazzi del ’99”, da loro risalita oggi per la prima volta in modo integrale.

La Sezione di Alta Montagna è formata da alcuni tra i migliori elementi del panorama alpinistico italiano e dalle più qualificate Guide Alpine Militari dell’Esercito e rappresenta oggi la migliore e più elevata espressione delle capacità tecniche del Centro Addestramento Alpino nell’alpinismo e nell’arrampicata sportiva di altissimo livello. 

TESTO E FOTOGRAFIE DI PROPRIETA’ – STATO MAGGIORE DIFESA –

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *