Esercito

VARDIREX 2018 (VARIOUS DISASTER RELIEF MANAGEMENT EXERCISE)

17 Ottobre 2018: FONTE – COMANDO TRUPPE ALPINE – Regione Veneto Scossa di terremoto nell’area di Verona. E’ lo scenario dell’esercitazione “Vardirex” (Various Disaster Relief Management Exercise), un’esercitazione di protezione civile che vedrà schierati sul campo, per la prima volta con questi assetti, circa 800 uomini espressione delle professionalità delle Forze Armate e dell’Associazione Nazionale […]

Leggi

Marina Militare

MARINA MILITARE: CONFERITE LE LAUREE A 32 MARESCIALLI E A 11 STUDENTI CIVILI DELLA SCUOLA SOTTUFFICIALI DI TARANTO

17 Ottobre 2018: FONTE – Marina Militare Comando Marittimo Sud – Il Magnifico Rettore dell’Università degli studi di Bari, prof. Antonio Felice Uricchio, e il contrammiraglio Lorenzo Rastelli, comandante della Scuola Sottufficiali di Taranto, consegnano l’attestato di laurea a uno dei 32 allievi marescialli che, assieme a 11 studenti civili, hanno completato questi giorni l’intenso […]

Leggi

Aeronautica Militare

AERONAUTICA: AL VIA “CIRCAETE 2018”, ESERCITAZIONE PER LA SICUREZZA DEI CIELI DEL MEDITERRANEO

17 Ottobre 2018: FONTE – AERONAUTICA MILITARE – Si simula una minaccia terroristica in volo, impegnate forze aeree dei Paesi aderenti all’ “Iniziativa 5+5” della Difesa, di cui nel 2018 cade anno di presidenza italiana. Al seguente link una selezione di immagini di repertorio sull’attività di Difesa Aerea: Un gruppo di terroristi a bordo di un […]

Leggi

 

Video

 

Carabinieri

ZAGAROLO: IRRUZIONE IN UN CASOLARE DI CAMPAGNA, I CARABINIERI RITROVANO DIPINTI RUBATI DEL XVII SECOLO

17 Ottobre 2018: FONTE – LEGIONE CARABINIERI LAZIO – Compagnia di Palestrina – I Carabinieri della Stazione di Zagarolo, congiuntamente a personale della Sezione Antiquariato del Reparto Operativo Tutela Patrimonio Culturale di Roma, nei giorni scorsi, a seguito di alcuni accertamenti, hanno rinvenuto in un casolare abbandonato immerso in una fitta boscaglia di via Colle […]

Leggi

Polizia di Stato

FERRARA: AGGRESSIONE CON UN MACHETE, ALTRI 2 ARRESTI

17 Ottobre 2018: FONTE – POLIZIA DI STATO – Ci sono altri due arresti per il tentato omicidio di un giovane nigeriano avvenuto a Ferrara lo scorso 30 luglio. La Squadra mobile della città degli Estensi ha concluso l’indagine che ha coinvolto anche altri due connazionali del 26enne, arrestati un mese dopo la violenta aggressione. […]

Leggi

Guardia di Finanza

GDF NAPOLI: RECLUTAMENTO DI VFP4 NELLE FORZE ARMATE. ESEGUITE 15 ORDINANZE DI CUSTODIA CAUTELARE

17 Ottobre 2018: FONTE – Guardia di Finanza COMANDO PROVINCIALE NAPOLI – GUARDIA DI FINANZA NAPOLI: SCOPERTO UN SISTEMA FRAUDOLENTO UTILIZZATO PER SUPERARE LA PROVA SCRITTA DEL CONCORSO PER IL RECLUTAMENTO DI VFP4 NELLE FORZE ARMATE. ESEGUITE ORDINANZE DI CUSTODIA CAUTELARE NEI CONFRONTI DI 15 SOGGETTI.   Nell’ambito di un’articolata indagine coordinata dalla Procura della […]

Leggi

Altre Istituzioni

MOSTRA DAL BISENZIO AL PIAVE. LA GRANDE GUERRA DI GIOVANNI CIPRIANI

16 Ottobre 2018: FONTE – Niccolò Lucarelli – Il 27 ottobre di cento anni fa, cadeva sul Piave il Sergente Maggiore Giovanni Cipriani, cittadino pratese e militare del Regio Esercito nel III Reggimento Fanteria, e decorato di Medaglia di Bronzo al Valor Militare. Un secolo dopo, nell’ambito delle commemorazioni ufficiali della Grande Guerra, Asterisco Associazione […]

Leggi

MISSIONE IN ESTONIA: ESERCITAZIONE NATO RAMESTAIN ALLOY 18-1

MISSIONE IN ESTONIA: ESERCITAZIONE NATO RAMESTAIN ALLOY 18-1

26 Aprile 2018: FONTE – Stato Maggiore Difesa –

Presenti, oltre agli Eurofighter Italiani già impegnati nella missione in Estonia per la Baltic Air Policing, un CAEW ed altri due “Typhoon” italiani

Si è conclusa l’esercitazione NATO “Ramstein Alloy 18-1”, che dal 17 al 18 aprile, in EstoniaLettonia Lituania, ha dato la possibilità agli assetti aerei e di terra, delle Nazioni NATO e di quelle partner, di addestrarsi e di condividere le procedure necessarie all’identificazione ed al supporto di aeromobili in difficoltà o che non seguono le norme previste dal controllo aereo.
Durante la due giorni di esercitazione, sotto la guida del CAOC (Combined Air Operations Centre) NATO di Uedem (DEU) i caccia danesi, italiani, lituani, norvegesi e polacchi, insieme a quelli delle nazioni partner, Svezia e Finlandia, hanno condotto numerose missioni “Air to Air” (Aria-Aria) volte ad ottenere una standardizzazione delle procedure ed a condividere nuove abilità che hanno sicuramente arricchito il bagaglio professionale di tutti gli equipaggi coinvolti.
Insieme agli Eurofighter della Task Force Air 36° Stormo, rischierati in Estonia per la missione NATO di Enhanced Air Policing  sui cieli baltici, in configurazione “Air to Air”, hanno partecipato all’esercitazione anche due ulteriori Eurofighter in versione “Air to Ground” (aria-suolo) che, rischierati sull’aeroporto militare di Ämari con il supporto della Task Force Italiana, hanno svolto attività con le truppe a terra, svolgendo missioni di CAS (Close air Support) in stretto coordinamento con i JTAC (Joint Terminal Attack Controllers).
Un Gulfstream G-550 CAEW (Conformal Airborne Early Warning) in forza all’Aeronautica Militare, un sistema multi-sensore per la supremazia aerea ed il supporto alle forze di terra, ha garantito insieme ad un velivolo AWACS della NATO le funzioni di sorveglianza aerea, comando, controllo e comunicazioni.
L’attività esercitativa, che ha rappresentato il primo impiego dell’assetto CAEW in ambito NATO/coalition, ha dimostrato la piena integrabilità della capacità AEW (Airborne Early Warning) & BM-C2 (Battle Manager-Command & Control) nazionale con quella NATO in uno scenario complesso ed operativamente significativo come quello delle Repubbliche baltiche. In tal senso le capacità del CAEW sono state pienamente integrate nel contesto della Enhanced Baltic Air Policing secondo le procedure operative NATO e secondo gli standard tecnologici dei paesi dell’Alleanza, dimostrando di poter integrare la capacità NATO-AEW mediante l’impiego di un assetto che per caratteristiche tecnologiche e progettuali si evidenzia per efficacia, flessibilità ed economicità di impiego.
Durante l’esercitazione sono state svolte anche missioni di rifornimento in volo, grazie all’utilizzo di un KC-135 della Forza Aerea degli Stati Uniti e sono state svolte anche missioni di ricerca e soccorso con la Forza Armata lettone, a voler significare il grande livello di interoperabilità esistente tra tutti gli assetti della coalizione, sia in aria che a terra.
Il personale e gli assetti italiani assicurano dal mese di gennaio, per un mandato di quattro mesi, l’integrità dello spazio aereo NATO garantendo la difesa aerea dei cieli di Lituania, Estonia e Lettonia, paesi membri dell’Alleanza che non possono provvedere a questo compito con proprie forze, dando vita a quella che nella NATO  viene chiamata in questo caso enhanced Air Policing.
L’attività di Air Policing è condotta sin dal tempo di pace e consiste nella continua sorveglianza e identificazione di tutte le violazioni all’integrità dello spazio aereo NATO alle quali si fa fronte prendendo le appropriate azioni utili a contrastarle, come ad esempio il decollo immediato, in gergo tecnico “scramble”.  

TESTO E FOTOGRAFIE DI PROPRIETA’ – Stato Maggiore Difesa –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *