Esercito

FERRAGOSTO DI LAVORO PER 18.000 SOLDATI

14 Agosto 2018: FONTE – STATO MAGGIORE ESERCITO – L’ESERCITO ANCHE A FERRAGOSTO IN CAMPO PER IL SUPPORTO ALLA POPOLAZIONE E LA SICUREZZA DEL PAESE Oltre 18.000 soldati dell’Esercito saranno impegnati anche a Ferragosto in attività operative, in Italia e all’estero. Circa 4.000 militari dell’Esercito operano all’estero, in 14 Paesi, in missioni sotto egida ONU, […]

Leggi

Marina Militare

NAVE VESPUCCI IN SOSTA AD AMBURGO DAL 16 AL 20 AGOSTO

17 Agosto 2018: FONTE – Marina Militare – Quarta tappa all’estero della Campagna d’istruzione 2018 per la Nave Scuola della Marina Militare Ieri la Nave Scuola Amerigo Vespucci della Marina Militare è arrivata nel porto di Amburgo (Germania), dove rimarrà fino al giorno 20 agosto per la quarta tappa della Campagna d’Istruzione 2018. A bordo […]

Leggi

Aeronautica Militare

BAMBINA IN PERICOLO DI VITA TRASPORTATA D’URGENZA CON VOLO AERONAUTICA DA CATANIA A FIRENZE

17 Agosto 2018: FONTE – Aeronautica Militare – Volo ambulanza richiesto dalla Prefettura di Messina, impiegato uno dei velivoli della Forza Armata sempre in prontezza sul territorio nazionale ​E’ atterrato poco dopo le 16:00 di ieri a Firenze il velivolo Falcon 50 dell’Aeronautica Militare che ha trasportato da Catania una bambina di tredici anni in imminente […]

Leggi

 

Video

 

Carabinieri

CARABINIERI FORESTALI HANNO SOTTOPOSTO A SEQUESTRO GIUDIZIARIO UN RILEVATO ARGINALE ABUSIVO IN CORSO DI REALIZZAZIONE LUNGO LA SPONDA SINISTRA DEL FIUME VOLTURNO

17 Agosto 2018: FONTE – Regione Carabinieri Forestale Campania Gruppo di Caserta – Militari appartenenti alle Stazioni Carabinieri Forestale di Vairano Patenora (CE) e di Letino (CE), alla località “Le Mortine” del comune di Pratella (CE), hanno sottoposto a sequestro giudiziario un’impattante opera abusiva in corso di realizzazione su fondi rustici di proprietà di una […]

Leggi

Polizia di Stato

PONTE MORANDI A GENOVA: AGGIORNAMENTI E MODIFICHE VIABILITÀ

16 Agosto 2018: FONTE – POLIZIA DI STATO – n costanza di chiusura dell´Autostrada A10 nel tratto interessato dal crollo del viadotto Morandi sul fiume Polcevera, le condizioni di transitabilità sulla A6 da Torino, sulla A26 da Alessandria, sulla A7 da Milano, sulla A12 da La Spezia, permangono regolari senza criticità in atto. Le informazioni […]

Leggi

Guardia di Finanza

GDF RIMINI: AGGRESSIONE AI PATRIMONI ILLECITI. SEQUESTRATI BENI E DENARO PER 550 MILA EURO

17 Agosto 2018: FONTE – Guardia di Finanza Comando Provinciale Rimini – GUARDIA DI FINANZA DI RIMINI: AGGRESSIONE AI PATRIMONI ILLECITI SEQUESTRATI BENI E DANARO PER 550 MILA EURO NEI CONFRONTI DI DUE PREGIUDICATI  Sempre intenso e concreto l’impegno dei Finanzieri del Comando Provinciale di Rimini nelle specifiche attività di polizia economico-finanziaria allo scopo di […]

Leggi

Altre Istituzioni

ESERCITAZIONE IRONSIDE 2018

24 Luglio 2018: FONTE – UNUCI SEZ. TORINO – Nei giorni 20-21-22 luglio si è svolta l’esercitazione IRONSIDE del Centenario dalla fine della I° G.M. organizzata dalla sezione UNUCI di Torino, prova valutativa a livello di Compagnia di Formazione, Patrocinata per la prima volta dal Ministero della Difesa​. La Sede della Direzione dell’Esercitazione è stata la […]

Leggi

GDF MILANO: ARRESTATI PER BANCAROTTA FRAUDOLENTA E ABUSO D’UFFICIO 3 IMPRENDITORI E 1 COMMERCIALISTA

GDF MILANO: ARRESTATI PER BANCAROTTA FRAUDOLENTA E ABUSO D’UFFICIO 3 IMPRENDITORI E 1 COMMERCIALISTA

13 Febbraio 2018: FONTE – Guardia di Finanza Comando Provinciale Milano –

GUARDIA DI FINANZA MILANO. OPERAZIONE “PROJECT”: ARRESTATI PER BANCAROTTA FRAUDOLENTA E ABUSO D’UFFICIO 3 IMPRENDITORI E 1 COMMERCIALISTA. MISURE INTERDITTIVE PER 1 ALTRO COMMERCIALISTA E 1 IMPRENDITORE.

I militari del Gruppo della Guardia di Finanza di Monza hanno dato esecuzione, nella giornata odierna, a un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari e interdittiva, emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari di Monza, nei confronti di 4 imprenditori e 2 commercialisti brianzoli (padre e figlio), questi ultimi collaboratori del Tribunale di Monza con incarichi di curatori fallimentari in numerose procedure concorsuali e custodi di beni pignorati. In seguito al fallimento di una società di Monza operante nel settore dell’installazione di impianti elettrici, il curatore fallimentare rilevava alcune anomalie nella gestione dell’impresa relativa al periodo immediatamente precedente al fallimento, dichiarato a gennaio del 2016. In particolare, emergeva l’esecuzione di pagamenti “preferenziali” (per un importo complessivo di 100.000 euro) nei confronti di soci e professionisti nonché la costituzione di una nuova società, con il medesimo oggetto sociale dell’impresa fallita, nella cui compagine sociale figurava, quale socio di maggioranza, un noto commercialista brianzolo. La Procura della Repubblica di Monza ha quindi delegato ad indagare sulle citate irregolarità il locale Gruppo della Guardia di Finanza, che ha approfondito la situazione amministrativa, contabile e societaria della fallita, orientando, in particolare, l’attività investigativa – svolta anche mediante intercettazioni telefoniche ed ambientali – nella ricostruzione delle condotte illecite e dei relativi responsabili. Le Fiamme Gialle hanno così accertato l’avvenuta distrazione di due rami d’azienda della fallita a beneficio della nuova società – appositamente costituita per “svuotare” il soggetto in crisi – in assenza di qualsiasi contratto e/o corrispettivo. Nel realizzare tali condotte illecite i tre imprenditori hanno ricevuto il contributo determinante di due commercialisti brianzoli, i quali hanno fornito, da un lato, ausilio tecnico per sottrarre alla società fallita i rami d’azienda e, dall’altro, la disponibilità nell’occultare la reale titolarità dell’impresa neocostituita – riconducibile ai predetti tre imprenditori – mediante l’intestazione fiduciaria del 95% delle quote di quest’ultima. Peraltro, il commercialista più giovane operava in evidente conflitto di interessi poiché seguiva come clienti dello studio del padre i tre imprenditori nonostante fosse anche custode giudiziario, nominato dal Tribunale di Monza, di un immobile pignorato alla società fallita. Proprio in tale veste, questi risulta, inoltre, indagato per il reato di abuso di ufficio per aver omesso di esigere canoni di locazione dall’occupante del citato immobile, procurando in tal modo un ingiusto vantaggio (pari a circa 300.000 euro) alla società poi fallita che, in forza del contratto di locazione, continuava ad incassare i relativi canoni. Nel corso delle indagini, i Finanzieri hanno poi accertato un singolare episodio distrattivo commesso sempre dai medesimi imprenditori (padre e due figli) nell’ambito di un’altra procedura fallimentare, consistito nell’espiantare dal giardino di pertinenza di un immobile di proprietà della società fallita alcuni alberi di pregio (1 ulivo secolare e 2 pini), da vendere a terzi interessati, in tal modo sottraendoli alla massa fallimentare. Le risultanze investigative acquisite dalla Guardia di Finanza, coordinata dalla Procura della Repubblica di Monza, hanno, quindi, portato all’emissione da parte del G.I.P. di un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari nei confronti dei 3 soci della fallita e del più giovane dei 2 commercialisti, nonché di divieto temporaneo di ricoprire uffici direttivi delle persone giuridiche (per la durata di 6 mesi) nei confronti dell’amministratore della società neo-costituita e di divieto temporaneo di esercitare la professione di commercialista (per la durata di 6 mesi) nei confronti dell’altro professionista.

TESTO E FOTOGRAFIE DI PROPRIETA’ – Guardia di Finanza Comando Provinciale Milano – 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *