Esercito

FERRAGOSTO DI LAVORO PER 18.000 SOLDATI

14 Agosto 2018: FONTE – STATO MAGGIORE ESERCITO – L’ESERCITO ANCHE A FERRAGOSTO IN CAMPO PER IL SUPPORTO ALLA POPOLAZIONE E LA SICUREZZA DEL PAESE Oltre 18.000 soldati dell’Esercito saranno impegnati anche a Ferragosto in attività operative, in Italia e all’estero. Circa 4.000 militari dell’Esercito operano all’estero, in 14 Paesi, in missioni sotto egida ONU, […]

Leggi

Marina Militare

NAVE VESPUCCI IN SOSTA AD AMBURGO DAL 16 AL 20 AGOSTO

17 Agosto 2018: FONTE – Marina Militare – Quarta tappa all’estero della Campagna d’istruzione 2018 per la Nave Scuola della Marina Militare Ieri la Nave Scuola Amerigo Vespucci della Marina Militare è arrivata nel porto di Amburgo (Germania), dove rimarrà fino al giorno 20 agosto per la quarta tappa della Campagna d’Istruzione 2018. A bordo […]

Leggi

Aeronautica Militare

BAMBINA IN PERICOLO DI VITA TRASPORTATA D’URGENZA CON VOLO AERONAUTICA DA CATANIA A FIRENZE

17 Agosto 2018: FONTE – Aeronautica Militare – Volo ambulanza richiesto dalla Prefettura di Messina, impiegato uno dei velivoli della Forza Armata sempre in prontezza sul territorio nazionale ​E’ atterrato poco dopo le 16:00 di ieri a Firenze il velivolo Falcon 50 dell’Aeronautica Militare che ha trasportato da Catania una bambina di tredici anni in imminente […]

Leggi

 

Video

 

Carabinieri

CARABINIERI FORESTALI HANNO SOTTOPOSTO A SEQUESTRO GIUDIZIARIO UN RILEVATO ARGINALE ABUSIVO IN CORSO DI REALIZZAZIONE LUNGO LA SPONDA SINISTRA DEL FIUME VOLTURNO

17 Agosto 2018: FONTE – Regione Carabinieri Forestale Campania Gruppo di Caserta – Militari appartenenti alle Stazioni Carabinieri Forestale di Vairano Patenora (CE) e di Letino (CE), alla località “Le Mortine” del comune di Pratella (CE), hanno sottoposto a sequestro giudiziario un’impattante opera abusiva in corso di realizzazione su fondi rustici di proprietà di una […]

Leggi

Polizia di Stato

PONTE MORANDI A GENOVA: AGGIORNAMENTI E MODIFICHE VIABILITÀ

16 Agosto 2018: FONTE – POLIZIA DI STATO – n costanza di chiusura dell´Autostrada A10 nel tratto interessato dal crollo del viadotto Morandi sul fiume Polcevera, le condizioni di transitabilità sulla A6 da Torino, sulla A26 da Alessandria, sulla A7 da Milano, sulla A12 da La Spezia, permangono regolari senza criticità in atto. Le informazioni […]

Leggi

Guardia di Finanza

GDF RIMINI: AGGRESSIONE AI PATRIMONI ILLECITI. SEQUESTRATI BENI E DENARO PER 550 MILA EURO

17 Agosto 2018: FONTE – Guardia di Finanza Comando Provinciale Rimini – GUARDIA DI FINANZA DI RIMINI: AGGRESSIONE AI PATRIMONI ILLECITI SEQUESTRATI BENI E DANARO PER 550 MILA EURO NEI CONFRONTI DI DUE PREGIUDICATI  Sempre intenso e concreto l’impegno dei Finanzieri del Comando Provinciale di Rimini nelle specifiche attività di polizia economico-finanziaria allo scopo di […]

Leggi

Altre Istituzioni

ESERCITAZIONE IRONSIDE 2018

24 Luglio 2018: FONTE – UNUCI SEZ. TORINO – Nei giorni 20-21-22 luglio si è svolta l’esercitazione IRONSIDE del Centenario dalla fine della I° G.M. organizzata dalla sezione UNUCI di Torino, prova valutativa a livello di Compagnia di Formazione, Patrocinata per la prima volta dal Ministero della Difesa​. La Sede della Direzione dell’Esercitazione è stata la […]

Leggi

CAMBIO AL VERTICE DEL 22° GRUPPO RADAR DELL’AERONAUTICA MILITARE

CAMBIO AL VERTICE DEL 22° GRUPPO  RADAR DELL’AERONAUTICA MILITARE

14 Settembre 2017: FONTE – FONTE -Raffaele Fusilli/Stella d’Italia News –

Il T.COL. MASSIMILIANO ABBATE SUBENTRA AL COL. GIANLUCA CAPASSO 

Mercoledì 13 settembre, presso il 22° Gruppo Radar Aeronautica Militare di Licola (Giugliano in Campania – NA), si è svolta la cerimonia di passaggio di consegne tra il Colonnello Gianluca Capasso, Comandante uscente ed il Tenente Colonnello Massimiliano Abbate, Comandante subentrante.
La manifestazione, presieduta dal Generale di Divisione Aerea Antonio Conserva, Comandante del Comando Operazioni Aeree (COA) dell’Aeronautica Militare, si è svolta alla presenza delle autorità militari e civili locali, della US Naval Forces Europe Band (la banda musicale del vicino ALLIED JOINT FORCE COMMAND NAPLES di Lago Patria), dei Labari delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma, a testimonianza del forte legame del 22° Gruppo Radar con la realtà del territorio nord occidentale della Provincia di Napoli.
Il Col. Capasso ha definito il proprio comando “un’esperienza unica” con importanti traguardi raggiunti con spirito di squadra e sinergia con la comunità locale.
Il Ten. Col. Abbate ne ha orgogliosamente raccolto la prestigiosa eredità, conscio della necessità di “fare tanto adattandosi” e della professionalità del Reparto.
Il Generale Conserva ha lodato la risolutezza del Col. Capasso e la perfetta sinergia realizzata con le realtà istituzionali e imprenditoriali del territorio.
Ha augurato un prospero comando al suo successore, incitandolo a raggiungere vette d’eccellenza ancora più ambiziose e assicurandogli il proprio entusiastico sostegno, nella convinzione che il 22° Gruppo Radar permanga “un punto di riferimento del comando e controllo nazionale”.
A margine dell’evento, presentati un altorilievo in pietra leccese opera dello scultore Antonio Verardi ed una mostra modellistica a cura del sig. Raimondo De Giorgio, entrambi ex appartenenti all’Arma Azzurra

Storia

Il 22° Gruppo Radar dell’Aeronautica Militare viene costituito a Licola (NA) l’8 Settembre del 1956, quale Reporting Post operante sia a livello nazionale che NATO, con funzione di sorveglianza dello spazio aereo sovrastante il medio e basso Tirreno.
Nel 1968 il Sito assume la funzione di CRP (Control Reporting Post, successivamente denominato CRC, Control Reporting Center, 1972) con possibilità di aggiungere alle sue funzioni originarie il controllo tattico degli intercettori pilotati eventualmente chiamati ad intervenire.
Negli anni successivi il 22° Gruppo Radar raggiunge l’autonomia decisionale per disporre un eventuale decollo dei velivoli intercettori in caso di allarme (scramble).
Dal 1983 il Gruppo avvia la sua trasformazione dalla fase fonetico manuale utilizzata fino ad allora a quella semi-automatica.
Ciò consente l’ingresso del Sito nella rete della difesa Aerea Nato denominata NADGE che si conclude favorevolmente nel dicembre 1984.
Dal 1990 il 22° Gruppo Radar diventa l’alternato del SOC (Sector Operation Center) di Martina Franca da cui allora dipendeva gerarchicamente con funzioni, all’occorrenza, di coordinamento e controllo dei vari CRC dipendenti. Nel 1995 viene avviato un ulteriore programma di ammodernamento con l’installazione del Sistema RIS (Radar Integration System) attraverso il quale vengono gestite 8 testate radar remote.
Nel 1997 con la dismissione dei SOC, il Sito torna ad essere un CRP e nel 2001 assume la funzione di Centro Operativo Aereo alternato.
Nel 2003 viene introdotto il sistema MASE (Multi Aegis Site Emulator) e successivamente le interfacce CSI (CRC System Interface) e SSSB (Ship, Shore, Ship Buffer) capace di integrare in parte le informazioni trasmesse dalle unità terrestri e navali.
Nel 2010 il 22° Gruppo Radar avvia un ulteriore ed innovativo programma di ammodernamento attraverso il sistema RIS 2 capace di integrare fino a 24 testate radar remote in un’unica sala operativa.
Attualmente l’Ente dipende dal Reparto DAMI (Difesa Aerea Missilistica Integrata) costituito il 15 marzo 2017.

Missione

Il 22° Gruppo Radar dell’Aeronautica Militare è un Organismo costantemente deputato alla sorveglianza ed alla difesa dello spazio aereo nazionale e a quello dell’Alleanza Atlantica.
Nell’assolvimento della sua funzione, è contestualmente inserito sia nel sistema di comando e controllo nazionale (alle dipendenze del Comando Operazioni Aeree di Ferrara), che in quello della NATO, dove opera come CRC (Control Reporting Centre, la massima entità NATO nella gestione tattica delle crisi aeree, operante alle dirette dipendenze del CAOC, Combined Air Operation Center di Torrejon in Spagna).
In entrambi i contesti, opera con funzioni di scoperta di qualsiasi vettore che attraversa lo spazio aereo di competenza e, nel contempo, di gestione dei velivoli intercettori eventualmente chiamati ad intervenire in caso di mancata identificazione.
Il 22° Gruppo Radar impiega come sistema d’arma un Radar di ultima generazione capace di agire a lungo raggio ed a bassissime frequenza e potenza.
Sin dal 2003 il Gruppo utilizza come strumento di comando e controllo il MASE (Multi Aegis Site Emulator), un complesso sistema di gestione che, attraverso il collegamento a molteplici e differenti fonti dati, permette la fusione delle varie ed eterogenee informazioni ricevute, identificando con precisione e dettaglio la situazione aerea e formulando, al contempo, un ampio spettro di soluzioni e gestione degli eventuali intercettori pilotati allertati ed eventualmente impiegati.
Questo sistema consente ad una sola sala operativa di gestire simultaneamente più testate radar, ottimizzando tempi e risorse, ed al contempo, di raffigurare entità aeree, navali e terrestri presenti nella propria area di interesse.
La capacità di integrare diversi sensori radar, di coniugarne in modo intelligente e standardizzato le informazioni a quelle tratte da tutte le diverse fonti dati collegate al sistema di comando e controllo MASE, e quella di comunicare con diversi interlocutori in modo sicuro, veloce ed alternato, consentono al 22° Gruppo Radar di gestire in maniera autonoma qualunque scenario di crisi aerea interessi lo spazio aereo di pertinenza.

Radar AN/FPS 117

In dotazione all’Aeronautica Militare dal 1995, quando ha preso il posto dell’AN/FPS-88, il LOCKHEED MARTIN AN/FPS-117 è un radar di ultima generazione munito di antenne “array” a scansione elettronica primaria e secondaria che rilevano differenti informazioni attinenti il controllo dello spazio aereo nazionale.
L’intero sistema, che può essere controllato “on site” oppure in remoto quando integrato nella RIS (RADAR INTEGRATION SYSTEM), è allocato in due shelter rischierabili mediante appositi automezzi; quando utilizzato stabilmente, viene invece montato in torre.

Testo Raffaele Fusilli
Foto Raffaele Fusilli, Vincenzo Pace

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *