Esercito

LA SOLIDARIETÀ DELLA SARDEGNA ARRIVA IN AFGHANISTAN

19 Gennaio 2018: FONTE – TAAC WEST HQ – Il contingente italiano del Train Advise Assist Command West (TAAC W) ha effettuato alcune donazioni a favore di un quartiere povero di Herat e del villaggio di Murghab, nell’ambito dei progetti di cooperazione civile e militare. I beni di prima necessità consegnati agli elder – gli […]

Leggi

Marina Militare

PUBBLICATO IL CONCORSO NAZIONALE A PREMI PER TESI DI LAUREA "LA MARINA MILITARE ITALIANA NELLA STORIA CONTEMPORANEA”

19 Gennaio 2018: FONTE – Marina Militare Comando Marittimo Sud – Aperta la partecipazione al concorso fino al 30 giugno 2018 per tutti gli studenti universitari. Lo Stato Maggiore della Marina Militare ha bandito un concorso a premi per Tesi di Laurea sul tema “La Marina Militare nella storia contemporanea”, con partecipazione aperta fino al […]

Leggi

Aeronautica Militare

L'AERONAUTICA MILITARE OSPITE AL "DE PINEDO"

19 Gennaio 2018: FONTE – Aeronautica Militare – Gli incontri, i primi di una serie presso l’Istituto scolastico, si sono svolti nelle giornate di lunedì 15 e martedì 16 gennaio Aula gremita, forte entusiasmo e attiva partecipazione da parte degli studenti delle terze classi dell’Istituto d’Istruzione Superiore Aeronautico “De Pinedo – Colonna” di Roma che, […]

Leggi

 

Video

 

Carabinieri

TESTIMONI DI CIVILTÀ - L’ART. 9 DELLA COSTITUZIONE. LA TUTELA DEL PATRIMONIO CULTURALE DELLA NAZIONE

19 Gennaio 2018: FONTE – Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale – Martedì 23 gennaio 2018, alle ore 16:00, a Roma, presso la “Sala della Lupa” di Palazzo Montecitorio, verrà inaugurerà la mostra dal titolo “TESTIMONI DI CIVILTÀ – L’art. 9 della Costituzione. La tutela del patrimonio culturale della Nazione”, promossa con il sostegno della Camera […]

Leggi

Polizia di Stato

FAKE NEWS: DA OGGI PUOI SEGNALARLE ALLA POLIZIA

19 Gennaio 2018: FONTE – Polizia di Stato – È riservato solo a chi è in grado di smentire una fake news con una segnalazione istantanea: si tratta del nuovo servizio dalla Polizia postale che ha lanciato il progetto “Red button”. La novità è stata presentata oggi a Roma al Polo tuscolano della Polizia di Stato alla […]

Leggi

Guardia di Finanza

GDF L'AQUILA: COMMEMORAZIONE TRAGEDIA DI RIGOPIANO (PE)

19 Gennaio 2018: FONTE – Scuola Ispettori e Sovrintendenti Comando Regionale Abruzzo – Primo anniversario dei tragici eventi calamitosi accaduti in Abruzzo nel gennaio 2017 e, in particolare, a Rigopiano (PE) ove persero la vita 29 persone ospiti di un albergo. Visita del Comandante Generale della Guardia di Finanza all’Aquila per ricordare le vittime e […]

Leggi

Altre Istituzioni

SERATA SOTTO LE STELLE

12 Gennaio 2018: FONTE – Istituto d’Istruzione Secondaria Superiore “Leonardo da VINCI” di Martina Franca – “E quindi uscimmo a riveder le stelle”, il verso con il quale si chiude la cantica dell’Inferno di Dante, può essere assunto a corollario della suggestiva e partecipata “SERATA SOTTO LE STELLE”, organizzata dall’Istituto “Leonardo da Vinci”, nell’ambito delle […]

Leggi

“VIGILE DEL FUOCO” PER PROVARE L’ADREANALINA “OPERATIVA” SI TRASFORMA IN UN “INCENDIARIO”

“VIGILE DEL FUOCO” PER PROVARE L’ADREANALINA “OPERATIVA” SI TRASFORMA IN UN “INCENDIARIO”

11 Agosto 2017: FONTE – Comando Legione Carabinieri “Lombardia” Comando Provinciale di Pavia –

Per tale motivo è stato denunciato in stato di libertà, alla Procura della repubblica presso il Tribunale di Pavia, per i reati di incendio doloso (art. 423 c.p.) e truffa aggravata (art.640 bis e 61 c.p.):

P.M., nato a Novara cl. 1989, residente a Palestro (PV);

volontario dei vigili del fuoco, sul cui carico venivano raccolti inconfutabili elementi di colpevolezza, quale autore degli incendi, verificatisi:

– in data 25.02.2014, in Robbio Lomellina (PV), ai danni di un cassonetto per i rifiuti;

– in data 28.03.2014, in Robbio Lomellina (PV), ai danni di un cassonetto per i rifiuti;

– in data 24.04.2014, in Palestro (PV), ai danni di un deposito per i rifiuti;

– in data 15.05.2014, in Rosasco (PV), ai danni di una strada vicinale, relativamente a sterpaglie;

– in data 23.09.2014, in Palestro (PV), ai danni di un’area per lo stoccaggio dei rifiuti;

– in data 01.01.2015, in Palestro (PV), ai danni di un cassonetto per rifiuti;

– in data 28.03.2017, in Confienza (PV), ai danni di un cassonetto per i rifiuti;

e di altri episodi, per cui sono ancora accertamenti in corso, avvenuti tra l’anno 2016 ed il mese di marzo 2017. I Carabinieri del centro in cui si era verificata una serie di “inspiegabili” incendi, tutti concentrati in una zona circoscritta e ai danni di cassonetti dei rifiuti e sterpaglie, notato che ad intervenire sul posto, per primo, era sempre lo stesso vigile del fuoco volontario, decidevano di approfondire gli accertamenti sul suo conto, riuscendo a scoprire che ne era lo stesso autore. Ad aiutare le indagini dei Carabinieri alcune telecamere posizionate nei pressi delle “aree di stoccaggio dei rifiuti” colpite che ne “fissavano” i movimenti, proprio mentre appiccava il fuoco, per raggiungere subito dopo il proprio comando e così essere il primo a ricevere la chiamata e dare il “VIA” operativo all’intervento della squadra. Proprio questa “opportunità”, in particolare il “brivido” di poter giungere sul posto con le sirene “spiegate” è risultata la ragione di quanto commesso dal giovane vigile del fuoco. Lo stesso infatti, ai militari che gli contestavano le prove raccolte a suo carico, si è giustificato, ammettendo i propri addebiti, dicendo che aveva trovato l’incarico “noioso” in quanto, in Lomellina, zona pianeggiante, coltivata a riso e quindi quasi priva di boschi, capitava di rado di dover intervenire operativamente. Stanco di questo e sempre più desideroso di poter emulare i suoi idoli televisivi, segnatamente i protagonisti di una recente serie televisiva in cui sono “raccontati” gli interventi di una squadra di vigili del fuoco in una metropoli degli USA, aveva pensato di “creare” l’occasione adrenalinica, appiccando dei piccoli incendi nelle vicinanze della propria abitazione e del distaccamento che raggiungeva per poter dar l’allarme. In ogni caso, lo stesso, in considerazione che gli accertamenti investigativi permettevano di acclarare che a seguito dei citati interventi, aveva ricevuto la retribuzione prevista per il citato personale, in caso di intervento operativo, in ottemperanza alla legge 469 del 1961 S.M.I. artt. 70/71 e 74 e ripreso dal D.P.R. 76 del 06.02.2004 (regolamento recante norme sul reclutamento di avanzamento ed impiego del personale volontario del corpo nazionale dei vigili del fuoco), che prevede l’emissione di un ordine di pagamento mensile per i volontari, sulla base delle chiamate e degli interventi effettuati, è stato indagato anche per il reato di truffa aggravata. Il giovane vigile dopo essere stato scoperto oltre ad aver ammesso le proprie responsabilità, si è dimesso spontaneamente dall’incarico.

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *